Martedì 23 Ottobre 2018
   
Text Size

ELEZIONI, CENTROSINISTRA PER SQUICCIARINI

schede_di_elezioni

La gran parte delle forze del centro-sinistra acquavivese  pare orientata a candidare Francesco Squicciarini a Sindaco della città.

Una scelta emersa da un tribolato incontro a cui hanno preso parte esponenti del PD, Italia dei Valori, UDC, Progettiamo Acquaviva e l’Associazione Compagnia delle Arti.

Erano presenti anche Lino Romanelli e Dante Santoro per Sinistra, Libertà ed Ecologia (il movimento di Vendola) che però hanno abbandonato l’incontro, in disaccordo non tanto sul nome del candidato sindaco quanto sulla convergenza su questo progetto politico di diverse forze “centriste” e personaggi di dichiarata appartenenza al centrodestra, cosa che potrebbe far storcere il naso anche a qualche militante del PD, molto legato alla sinistra (gli ex DS).

Speculare, poi, la posizione di Io Sud che non condivide la scelta fatta dall’Udc, che pure dovrebbe essere alleata del movimento della Poli Bortone, visto che faranno assieme la campagna elettorale per le Regionali.

Per adesso c’è un documento scritto che indica l’ingegnere come candidato e porta le firme di Pino Cosmo per il PD; Domenico Azzone e Costantino Bonavoglia per l’UDC; Carlo Laera, Angelo Maurizio e Dino Mastrorocco per l’Italia dei Valori; Roberto Tisci, Claudio Favia e Vito Petrelli per il movimento “Progettiamo Acquaviva”;Alberto Della Corte, Rocco Lombardi e Filippo Cassano dell’Associazione “Compagnia delle Arti”.

Per il resto, si vedrà nei prossimi giorni.

Commenti  

 
#3 Ennio 2010-02-08 21:42
mi spiace non poterti votare (questioni di residenza...).
non sprecare questa occasione, mi raccomando!
 
 
#2 Jack 2010-02-06 14:52
Il rinnovamento cammina sulle gambe degli uomini: e dunque, come faranno a rinnovare se stessi? Come fanno i politici a a rinnovare le loro stesse creature, i partiti?

D'altra parte Squicciarini mi sembra uno nuovo, o no?
 
 
#1 Tonino Santamaria 2010-02-06 14:23
Ci sono diverse cose che non mi convincono: ma non si doveva partire dal programma, da come, quando e con quali modalità metterlo in pratica? Mi manca quello che ho tanto agognato, il rinnovamento della classe politica locale che da diverse delle firme sottoscrittrici del documento, lo rinnegano decisamente. Auguri a Francesco Squicciarini, nonostante tutto.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI