Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Area ex-AN: “La Destra in silenzio stampa, Leoncini non lascia FLI”

daniele milella_la_destra_e_luca_leoncini_fli

 

Il dopo-Politiche 2013 ha visto come protagonisti al negativo i partiti rifacenti all’area ex-Alleanza Nazionale: colpa, forse, della frammentarietà partitica. Una frammentarietà anche oltre l’area ex-AN e fino alle destre più radicali. Colpa, forse, di una comunicazione politica, programmatica, poi non ben recepita dai cittadini elettori. Scenario eguale anche per Acquaviva delle Fonti.

A parte il successo del Popolo della Libertà (partito ormai pienamente berlusconiano…), Fratelli d’Italia (nato proprio da una recentissima scissione del PDL) riesce a raggiungere i lidi di Roma per un soffio. Ancora però assenti le sedi acquavivesi sezionali dei rispettivi partiti.

Pare irremovibile il silenzio stampa per La Destra di Storace (rappresentata ad Acquaviva da Nicola Novielli), confermato - per AcquavivaNet, lo scorso lunedì - da un breve cenno, telefonico, del Segretario provinciale Terra di Bari e Responsabile Sud Italia Gioventù Italiana, Daniele Milella: “Serve nuova costituente a Roma, siamo in silenzio stampa fino al 16 marzo.”

Altro scenario, sempre ad Acquaviva, per Futuro e Libertà: l’avv. Luca Leoncini non lascia il partito e chiede, anche come in veste di presidente dell’ Associazione Consumatori Puglia, di ripartire dal dialogo con il mondo dell’associazionismo locale. Sembrerebbe più che manifesto l’allontanamento-addio degli ex-consiglieri comunali, Roberto Tisci e Raffaele Borreggine, e del Consigliere regionale Giammarco Surico; ormai quest’ultimo già fuori dal partito dallo scorso gennaio. E fuori, pertanto, dalle liste Camera o Senato.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI