Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

La “P” da un lato, la “D” dall'altro?

pd acquavivese

Una volta caduto Squicciarini, il sindaco che un tempo enunciò (in conferenza stampa) la fine della funzione naturale dei partiti, il PD acquavivese è oggi diviso al suo interno: e ci permettiamo pertanto questa breve analisi, perfettamente consapevoli di non aver trapelato alcunché di nuovo. Tant'è che, anche se non ancora ufficiali, potrebbero confermarsi le sospensioni dal partito degli ex-consiglieri Immacolata Morano e Nico Tria...

Lo stupore: finto. Ma era già nell'aria, quella dello scorso mattino dell'8 gennaio: “Chi tradiva il Primo Cittadino, era dunque reo”. E da domani non ci sarà più spazio per altre presunzioni mediatiche: con o senza sospensioni annunciate, bollate, velenose, “condivise”, ecco che il PD acquavivese dovrà poi uscire dalla sua fase particolare.

Anche se la base resta cauta nel pronunciarsi. Pronta a riformattarsi. Vinta in battaglia e non doma nella guerra.

Riformattare, fare ordine: ecco che la vicenda della “sospensione” trova tra i suoi attori il neo-eletto segretario della sezione locale Giovanni Nettis; eletto i primi di gennaio e già segretario Democratici di Sinistra dal 2005 al 2007.

36 iscritti su 69 aventi diritto al voto hanno decretato una nomenclatura non ancora paga dei dissapori interni: con Colangiulo e Luisi che hanno di fatto contestato la regolarità della votazione.

Il PD, comunque, resterebbe una piattaforma importante anche per la società acquavivese: nel 2010, il primo partito di Acquaviva. Oggi, tutto da rifare. Da ripensare. Ma forti della propria ossatura nazionale: tutt'altro che gracile o priva di iniziative dal basso. Le primarie.

Con SEL “incorporata” e “possibili” transfughi Idv – anche a livello acquavivese – prossimi a transitare verso il PD originale o il Centro Democratico.

Saverio F. Iacobellis

Commenti  

 
#1 fernando 2013-02-03 10:12
Non è una novità anche quando c'era il solo DS erano divisi e spaccati.. vi ricordate quando era assessore e poi sindaco per 6 mesi Tonino Santamaria? uguale come adesso, spaccati a metà.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI