Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Sentenza del T.A.R.: Rigettato il ricorso di Squicciarini

TAR-bari

 

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Puglia (Sezione Seconda) con sentenza numero 201300143 del 31/01/2013 rigetta il ricorso proposto dall’ex sindaco Francesco Squicciarini per l'annullamento del decreto di sospensione del Consiglio Comunale del Comune di Acquaviva delle Fonti.

 Il T. A. R. ritenuto che il ricorso sia infondato condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali.

Al seguente link la relativa Sentenzadel T.A.R. Puglia:

 

 

Commenti  

 
#3 fernando 2013-02-03 10:06
l'ELETTORE DELUSO, deve essere deluso di se stesso in quanto non ha considerato che il candidato che lui ha votato e che ha contribuito col suo voto ad eleggere, prima che prima che il Sindaco, deve rispettare il PROGRAMMA per il quale ha vinto. Pertanto l'ELETTORE DELUSO deve leggersi e rileggersi il PROGRAMMA e poi deve decidere se essere deluso del candidato oppure del Sindaco oppure di se stesso. Come sempre il guaio vero è l'ignoranza, senza offesa per L'ELETTORE DELUSO che evidentemente ha votato il candidato ma ignorava, e forse ignora ancora, il programma.
 
 
#2 elettore deluso 2013-02-02 13:20
Come può un elettore che ha votato un candidato con una lista che poi vince, esprime il sindaco, e lo stesso candidato viene ad essere eletto rimanere soddisfatto quando lo stesso candidato di maggioranza firma contro la sua stessa maggioranza ignorando che quello non è altro che il suo unico desiderio, forse perchè non appagato nei suoi appetiti e nelle sue aspettative e non quello dell'elettore che lo ha sostenuto all'interno di un progetto che voleva quel sindaco? E' da anni che mi pongo questa domanda, me la pongo ogni volta che un eletto della maggioranza passa in minoranza ignorando la volontà dei suoi elettori, elettori che lo hanno sostenuto con quella coalizione e non con per mandare a casa quella coalizione anzitempo. Ad Acquaviva ormai succede sempre e forse è l'ora di non eleggere più bandieruole, anzi non candidarle più, ci basta il vento della natura, non vogliamo lo tsunami della politica. Tria e Morano... vergognatevi, perchè sapete bene che oggi è a voi che si deve tutto questo.
 
 
#1 soddisfatto 2013-02-01 19:55
avevamo dato fiducia ad alcune PERSONE DI MAGGIORANZA ....queste però nel corso dei mesi si sono verificati essere dei MASCALZONI...
LA SORTE BEFFARDA ..IL DESTINO PURE LI RIMANDA A CASA ......FINALMENT E SIAMO LIBERIII
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI