Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Barberio: "Partecipazione e responsabilità politica"

Logo Italia_Futura

 

Pubblichiamo di seguito una nota, giunta in Redazione, scritta dal Dott. Domenico Barberio (Italia Futura - Verso la terza Repubblica)  sulla situazione politico-amministrativa di Acquaviva delle Fonti.


 

"Leggo questa mattina, sulla Gazzetta del Mezzogiorno (08-01-13) una dichiarazione del sindaco dimissionario della nostra città, ing. Francesco Squicciarini, nella quale afferma che le sue dimissioni non sono un segnale di resa alle incomprensioni della sua coalizione di maggioranza, ma vogliono esprimere la precisa volontà di accelerare la presa di coscienza di tutti i suoi compagni di viaggio (oppure ex) rispetto ai loro compiti e al mandato ricevuto dal popolo acquavivese.

Tocca ora alle forze politiche fare chiarezza sull’eventuale proseguimento di questa esperienza amministrativa e ciò nell’interesse esclusivo della città e dei suoi cittadini tutti.

Mi chiedo come è possibile rilasciare tali affermazioni quando è risaputo, da tutti, che la situazione politica amministrativa di Acquaviva è nel pieno caos e non da oggi.

Se il nostro primo cittadino, il sig. sindaco, non è stato capace, in questi anni del suo mandato, di creare intorno a se aggregazione e fiducia per fare squadra e governare, se non è stato capace di nominare nessun esponente, della società civile e politica acquavivese, nella sua nascente nuova giunta, se non è stato capace di organizzare nessuna proposta progettuale politica – economica e finanziaria per risollevare le sorti della nostra città ect. ect ect. , significa tante cose e tutte di segno negativo.

Il vivacchiare non serve a nessuno perché crea solo danni, irreparabili e irreversibili, a tutti, alla politica con la P maiuscola e soprattutto ai cittadini acquavivesi.

E’ ora di decidere di cosa vogliamo fare della nostra città e del nostro territorio e i primi a farlo devono essere tutti i rappresentanti che siedono in Consiglio Comunale, se non hanno una risposta seria, vera e concreta, da dare a tutti noi cittadini, su quello che intendono fare per fermare il declino della nostra città e quindi dare così una forte spinta al cambiamento, necessario ed ormai indispensabile per rimettere in moto l’economia e dare nuova fiducia e speranza a tutti noi, a cominciare soprattutto dalle donne e dai giovani.

La libertà è avere coraggio e rappresenta la capacità, di ognuno di noi, di assumersi le proprie responsabilità: “ Bisogna Decidere” !

La coerenza (quella stupida) quando è troppo spinta diventa stoltezza.

Io credo, anzi sono convinto, che i nostri concittadini sono stanchi di aspettare e di stare in panchina, perché hanno delegato altri a rappresentare i loro bisogni e le loro necessità, come avviene in democrazia, se non accadrà nell’immediato una svolta positiva la faranno autonomamente tutti insieme con la loro partecipazione diretta alla vita pubblica: “Perché è nella forza dell’aggregazione la vera spinta al cambiamento”.

 

Acquaviva delle Fonti                                                                          Domenico Barberio

         08/01/13                                                                     Italia Futura – Verso la Terza Repubblica

 

Commenti  

 
#6 Ferdinando 2013-01-11 00:50
Mimi' parli bene e razzoli male. Ing, Squicciarini è stato grande come moralità. Punto e basta.Largo ai giovani per le prossime elezioni. Via tutti gli altri politichini falsari.
 
 
#5 curioso 2013-01-10 22:13
Ma di quale barberio si tratta? quello un po' in carne o quello delle pale?
 
 
#4 Franco 2013-01-09 21:31
Bravo Barberio: responsabilità. Sii responsabile: rimani a casa.
 
 
#3 futurista 2013-01-08 22:27
Bravo Mimì, continua così!
 
 
#2 giovane 2013-01-08 20:30
ragazzi.....se questo è il Futuro!!! Stiamo freschi, già rimpiango squicciarini.
 
 
#1 pappa e ciccia 2013-01-08 19:58
e cuss mo ce vol!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI