Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Squicciarini ha nominato la nuova Giunta

sindaco Squicciarini_21_dicembre_2012

 

Il sindaco Francesco Squicciarini ha nominato in tarda mattinata la nuova Giunta Comunale.

Un Governo di tecnici, composto al momento da cinque assessori non acquavivesi.

L'unico ad essere stato riconfermato è il prof. Fabio Caputo, ass. alle Finanze e Bilancio. 

“Un atto forte nei confronti dei Partiti, uno schiaffo mi rendo conto – ha detto a caldo il primo cittadino-. Non so ora chi mi sostiene, lo vedrò in consiglio comunale. Poco fa ho incontrato le forze politiche di Maggioranza. I partiti si sono riservati di definire la loro posizione.

In questi due anni come Maggioranza abbiamo incontrato delle criticità che venivano dal passato, i Partiti hanno avuto d’altra parte difficoltà enormi nel raccordo con i consiglieri e gli assessori. Nel Governo di questa Amministrazione sono state portate le difficoltà interne dei Partiti che non hanno lavorato in sintonia. La situazione è esasperata siamo arrivati a tensioni interne che hanno interessato i rapporti personali e davanti a questo io devo tutelare le persone e la comunità.

Ho fatto una scelta serena, questa è stata l’unica soluzione qualunque altra sarebbe stata un compromesso al ribasso, non intendo mortificare professionalità locali ne comprimere lo spazio dei Partiti.

I Partiti devono mettere al centro del tavolo i problemi di Acquaviva. L’esigenza vera dei Partiti non è avere un rappresentante in Giunta ma quella di lavorare per il Paese. Oggi o la Politica si deve fermare dinanzi alle esigenze del paese o è destinata al suicidio procurando un danno enorme alla comunità. Permettetemi anche di salvaguardare la mia dignità e di fare una scelta che mette al centro i progetti e le idee.

Questa Giunta è una opportunità e un beneficio per questo paese, sono docenti universitari che si mettono a disposizione gratuitamente, quindi la loro disponibilità non costerà nulla alla Comunità”

Nei prossimi giorni mi riservo di comunicare il nome dell’Assessore che avrà la delega di Cultura-Pubblica Istruzione-Servizi Sociali-Volontariato-Servizi per la popolazione anziana-Politiche a favore dell'Integrazione-Politiche di contrasto alla povertà, all'esclusione sociale e alla devianza minorile-Integrazione-Associazionismo-Sussidiarietà e Politiche attive per l'occupazione-Salute Pubblica (welfare)-Formazione Professionale. Posso solo anticiparvi che è l’unico acquavivese”.

 

Pubblichiamo di seguito i nominativi con le rispettive deleghe assessorili:

 

Prof. Ing. Mario Piccioni, Assessore Opere Pubbliche, Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana - Urbanistica e Assetto del Territorio - Rigenerazione Urbana

Prof. Ing. Raffaello Iavagnilio, Assessore Politiche ambientali – Qualità dell’ambiente – Sostenibilità - Tutela delle acque – Energie rinnovabili

Prof. Fabio Caputo, Assessore Finanze e Bilancio (tributi, controllo di gestione, programmazione economica e finanziaria) - Patrimonio Comunale (aspetti finanziari ed economici) - Federalismo Municipale - Fondi Strutturali - Evasione Fiscale e Tributaria

Prof. Carmine Viola, Assessore Polizia Municipale – Personale – Semplificazione Amministrativa

Avv. Pasquale Deanna, Assessore Sviluppo Economico (industria, commercio, artigianato, agricoltura, servizi) - Fiere e Mercati - Marketing Territoriale – Cooperazione.

 

Commenti  

 
#11 peppe 2012-12-27 11:48
Fra le deleghe assessoriali non vedo quella al Contenzioso. Sarà accorpata con quella alla Cultura?
 
 
#10 achille 2012-12-27 03:37
Sarei anche curioso di sapere, da Celestino Quinto, che fine avrebbe fatto fare Omero ad Achille. Io ricordo che il grande eroe greco, distrutto per la morte dell'amico Patroclo, mise da parte il rancore nei confronti di Agamennone e tornò in guerra contro Troia, sfidando e uccidendo Ettore, così avviando la fine di Troia. Non ricordo che Omero faccia fare altra fine al Pelide...
 
 
#9 achille 2012-12-26 12:52
A Celestino Quinto: veramente chi piagnucola, sentendo addirittura nostalgia di Pistilli, non sono certamente io. Quanto all'anonimato, io non credo di dover aggiungere il cognome al mio nome molto conosciuto in Acquaviva (non è che ce ne siano tanti di Achille, nel nostro paese...).
 
 
#8 Ultimo arrivato 2012-12-25 22:54
Forse si parla a vuoto, ma secondo me, il sindaco non ascolta proprio nessuno. Vuole comandare da solo e basta. Ovvio che se sbaglia si prende la responsabilità di tutto.
 
 
#7 Celestino Quinto 2012-12-23 16:23
Caro Achille, ben fece il buon Omero a farti fare quella fine. Il mio a differenza del tuo non è un nome inventato, ma è proprio il mio nome e cognome. Dovresti poi sapere che quello che tu chiami atto di viltà, riferendoti evidentemente al papa celestino, di cui appena pochi mesi fa l'attuale papa ha celebrato le lodi nella solenne liturgia a Sulmona post terremoto, è stato il più grande atto di coscenza della storia! Ma voi di Acquaviva siete solo abituati a piagnucolare!!! Achille, per lo meno, abbi almeno il coraggio di chiedere scusa. O almeno firmati col tuo nome e cognome.
 
 
#6 carletto 2012-12-22 22:30
COME HA DETTO DI RECENTE BRIGNANO IN TV.....: "MA NON VI FATE UN PO' SCHIFO DA SOLI?"
 
 
#5 claudioD 2012-12-22 17:04
Nessun interesse di bottega ispira le mie parole di semplice cittadino. In medicina questo voler continuare a far 'vivere' l'amministrazio ne comunale si chiama 'accanimento terapeutico'. Dopo innumerevoli sedute del consiglio comunale dov'è mancato il numero legale per dare avvio ai lavori e gli ormai ripetuti azzeramenti della giunta per fare una sintesi delle diverse forze che componevano la coalizione vincitrice delle ultime elezioni comunali, giungendo addirittura a un 'governo tecnico', com'è accaduto nei giorni scorsi, è forse arrivato il momento in cui è il Sindaco a doversi rendere conto dell'assenza di vita e di speranza nell'amministrazio ne che lui incarna. Sarebbe dignitoso e doveroso a questo punto 'staccare la spina' e tornare alle urne. E che questa volta siano dimissioni irrevocabili, non come le precedenti che fecero tanto teatro; un'altra terapia d'urto totalmente inefficace. Lo faccia quantomeno per salvare nella memoria di molti quel poco di buono che la sua amministrazione è riuscita a fare nel suo breve periodo di vita. Ricordi che altrimenti si prederebbero nel ridicolo a cui è giunta la politica acquavivese in questo periodo di profonda crisi locale, del Paese e internazionale.
 
 
#4 achille 2012-12-22 12:22
Celestino Quinto: che pena con i suoi rimpianti! Si conferma in pieno ciò che di lui scrisse Dante: colui che fece per viltade il gran rifiuto!...
 
 
#3 Barbieri Vito 2012-12-22 11:34
MAMMAMIA! Signor Sindaco: un bel taglio di capelli no?
 
 
#2 F. Miulli 2012-12-21 21:38
E' proprio il paese dei mascheroni!
 
 
#1 Celestino Quinto 2012-12-21 18:45
Sarebbe più dignitoso ritornare al voto! France', manco un minimo di vergogna provi? Meglio sarebbe porre fine a questa buffonata: ci fai rimpiangere Pistilli!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI