Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Bilancio Passato... Crisi Rientrata

Petruzzellis Squicciarini_2

Tutto come previsto. Tutto rientrato. Crisi? Nemmeno l’ombra. Serrati i ranghi. Bilancio Passato. Con 11 voti.

Presente questa volta il Consigliere comunale Raffaele Borregine (FLI).

Piano delle Alienazioni approvato. Identico a quello dell’anno scorso: ex Macello comunale e Scuola Elementare Vittime di Via Fani. Approvato anche il Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Uguale, anche esso a quello degli anni precedenti. Nota positiva. Almeno per questo esercizio finanziario annuale le aliquote IMU del Comune restano invariate.

I cittadini acquavivesi non dovranno sborsare altri soldi per la propria abitazione come sta avvenendo in questi mesi in quasi tutti i Comuni italiani. Merito questo all’impegno costante e alle qualità tecniche dell’ Assessore Fabio Caputo. Insomma tutto passato. È passata “a nuttata”. Clima sereno e disteso. Almeno fino al 30 Novembre, altra data importante. Approvazione della salvaguardia degli equilibri di Bilancio. Senza maggioranza si va a casa. E come si può Governare bene una comunità se si resta sempre aggrappati al filo disperato dell’undicesimo voto utile? Quale stabilità e concretezza di azione può dare una maggioranza messa sotto il continuo tatticismo politico di partiti e consiglieri?

Lo sa bene il Sindaco Francesco Squicciarini, il quale in apertura dell’Assise comunale ha fatto appello alle forze politiche del Consiglio (Maggioranza e Minoranza) alla stretta collaborazione. “ Superare – afferma il Primo Cittadino- ogni divisione ideologica per trovare un punto di incontro per il bene di Acquaviva”.

Una collaborazione che era iniziata in queste settimane con una parte della Minoranza con la delega per la rappresentanza istituzionale al Consigliere Michele Petruzzellis ( ex Direttore della Provincia di Bari per più di 40 anni) , nel corso dei tavoli istituzionali baresi dei 41 Comuni per la Trasformazione dell’ Ente Provinciale in Città Metropolitana cosi come delineato dalle nuove normative del Governo Centrale. “Mi sono permesso di chiedere la delega al Sindaco – ha spiegato in Assise il Consigliere Petruzzellis- per rappresentare Acquaviva nella conferenza con i 41 Comuni della Provincia di Bari, nella quale, date le mie capacità e qualità tecniche ho predisposto la bozza dello Statuto su cui i Sindaci dei comuni baresi discuteranno”. “ Per evitare facili strumentalizzazioni – ha aggiunto- rassegno oggi le mie dimissioni da questa rappresentanza istituzionale”. “Non ci sono inciuci o accordi sottobanco- ha infine chiosato all’aula consiliare e al pubblico presente l’ex Direttore della Provincia di Bari- avevo anche chiesto al Sindaco di azzerare la Giunta e avviare un nuovo percorso per formare un Governo di Salute Pubblica”.

La necessità di allargare la Maggioranza però è impellente. Da sinistra tendono a tirare in ballo Sinistra Ecologia e Libertà.

Vedremo nelle prossime settimane se i vendoliani (impegnati nella campagna elettorale per le primarie nazionali) risponderanno al canto delle sirene della Maggioranza Squicciarini.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI