Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Consiglio Comunale: "Non c'è la Maggioranza!"

seduta del_Consiglio_Comunale_del_16_ottobre_2012

L’Amministrazione Squicciarini sembra vacillare per l’ennesima volta. Il fragile e precario governo cittadino ha visto oggi pomeriggio durante il consiglio comunale la mancanza della maggioranza. Non ci sono più i numeri nella coalizione di centro sinistra. L’eterogenea coalizione sembra, infatti, essere sempre più frammentata e paralizzata dalle continue lotte intestine.

I lavori iniziati con la solita ora di tolleranza alle 17 hanno visto l’assenza dei consiglieri R. Borreggine e T. Montenegro.

Chiedendo la parola il cons. Colangiulo ha voluto ricordare il concittadino Pierino Romano, “amico e maestro di vita per tante generazioni di giovani acquavivesi scomparso ieri dopo una lunga malattia. Acquaviva perde un tassello di storia cittadina, la sua- ha detto il consigliere- è stata una vita intensa dedicata al lavoro alla famiglia e agli amici. Pierino, ribollente amabile vulcano, un maestro di vita che non vogliamo dimenticare, grazie per il tempo, la passione e generosità che ci ha regalato”.

“Questa mattina -prosegue il cons. Lombardi -Compagnia delle Arti ha protocollato un documento (Iniziativa popolare Compagnia delle Arti) sottoscritto da 429 cittadini, ci auguriamo che si discuta quanto prima la proposta “per l’adozione di provvedimenti in grado di attivare subito politiche sostenibili per l’occupazione e la crescita mobilitando talenti e risorse”.

“Altre due persone recentemente scomparse meritano di essere ricordate dalla massima assise cittadina –ha puntualizzato il cons. Tria- il prof. Cesare Colafemmina a cui questa città aveva dato la civica benemerenza e a cui verrà dedicata l’Ala Nord di Palazzo De Mari (così come deciso dalla prima commissione consiliare) e il macchinista Giuseppe Campanella morto da eroe mentre faceva il proprio lavoro. Il suo gesto di altruismo, degno di rilievo deve essere ricordato e tramandato ai posteri chiedo che venga posta una targa nei pressi della stazione ferroviaria”.

“E’ stato individuato lo spazio davanti alla stazione e fatto un sopraluogo da parte dell’UTC -ha detto Squicciarini stiamo interpellando ora le FS”. Dopo aver ringraziato il segretario generale SINANTE COLUCCI “in questi due anni e mezzo ci è stata di grande aiuto” ha poi comunicato che ha iniziato l’esperienza lavorativa nel Comune di Santeramo in Colle.

Il presidente del Consiglio Maurizio dà lettura del primo punto posto all’Ordine del Giorno che vede l’approvazione del “Programma Triennale dei Lavori Pubblici –Triennio 2012/2014 ed elenco annuale dei lavori per l’anno 2012. Il cons. F. Montenegro chiede che sia invertito con il secondo punto: “Piano delle alienazioni e valorizzazione del patrimonio immobiliare -Triennio 2012/2014. Approvazione”. 

Viene annunciato e realizzato l’abbandono dell’aula da parte della minoranza in quanto la compagine governativa sembra non avere i numeri per approvare i punti posti all’ordine del giorno e procedere con i lavori. “Non c’è maggioranza in questo paese!” sentenzia F. Montenegro.

Maurizio sospende la seduta per 15 minuti. Si ritorna in aula, manca però il numero legale per riprendere i lavori, 9 i consiglieri presenti, 12 gli assenti.

La seduta è rinviata in seconda convocazione a giovedì 18 ottobre alle ore 16.

 

Commenti  

 
#14 Saverio F Iacobellis 2012-10-25 10:00
@anakin: Mi permetto di catturare la tua attenzione.
Acquaviva offre ormai il solito "reality"...
Credo non sia colpa di nessuno: è solo il nostro "folklore". L'acquavivese medio ne è serenamente artefice.
E' ai giovani che direi, in tutta franchezza: non curate il presente, il futuro politico è la vera incognita. Meglio progettarlo, pensarlo, già da oggi. A destra come a sinistra...
A voi la scelta: o protagonisti di cose nuove o serena prosecuzione del vecchio... Sei d'accordo?

P.S.: Se i giovani sono peggio dei vecchi, propongo già di andare vivere altrove e lasciare questo (nostro) "folklore" al suo destino.
 
 
#13 anakin 2012-10-24 13:16
Achille Signorile tu dici vergogna alla Minoranza che ha abbandonato l'aula....ma come fai a dire queste corbellerie? ma se lo sai meglio di chiunque altro che era tutto "pianificato".. .sennò a quest'ora la tua cara maggioranza di centro sinistra per cui tu continui ancora a fare il tifo oggi sarebbe bella che a CASAAAAAAAAAAAA !!!!!
 
 
#12 grazie commento 7 2012-10-23 15:55
Come al solito achsigno si mostra INADEGUATO. Acquaviva e' piena di esempi di successi e di imsuccessi. Alla luce dei commenti che leggo, c'e' qualcuno che sa stare solo sulla sia sedia davanti ad un pc a POLEMIZZARE SU TUTTO E TUTTI. O scendi in campo e PROPONI qualcosa di costruttivo oppure abbi la bonta' di tacere.
 
 
#11 Desirè 2012-10-22 11:28
Si raccoglie il frutto di quello che si è seminato,sempli cemente.. nulla di più. La maggioranza è appesa ad un filo...perchè non ci si interroga sulle ragioni che hanno portato a questo e che non sono semplicemente attribuibili a chi fa i classici giochini.
Il gioco dell'11 esimo è stato praticato da sempre in questo paese, a convenienza...p erciò a che servono le prediche ed i paragoni? Prendete atto che Squicciarini era ed è un bluff ...il cambiamento lo volevamo solo noi , povera gente nel paese...mica era nella testa del candidato che ha pensato solo a riuscire a vincere, con qualsiasi alleato. E queste sono le tragiche conseguenze..ma il bello deve ancora venire perchè hanno detto di non voler restare ad 11. Mah...!!
 
 
#10 achille signorile 2012-10-21 00:28
Intanto, un giovane imprenditore di ACquaviva, Filippo Cassano con il suo spettacolare primitivo, il rosato e lo spumante Polvanera a Roma è stato premiato con i "Tre Bicchieri Gambero Rosso" nel corso della Kermesse romana della Citta' del Gusto: ecco alcuni giovani fanno bla bla bla sul Comune. C'è invece chi, con molta serietà e impegno, eleva il nome di Acquaviva; così come un altro giovane, il tenore Dario Di Vietri che sta girando il mondo con la sua bella voce, mietendo successi su successi!
 
 
#9 achille signorile 2012-10-21 00:23
Troppo comodo giustificare certi comportamenti affermando che i giovani hanno avuto buoni maestri: la verità è che il ricambio che ci hanno promesso è fallito miseramente, perchè alla mancanza di educazione civica, alla assenza dei partiti nei quali ci si formava, alla non conoscenza dei problemi del paese ed alla mancanza di fantasia per risolverli, si aggiunge anche l'assoluta carenza di autorevolezza e soprattutto di rappresentativi tà!
 
 
#8 piero 2012-10-20 07:50
è vero ciò che dice achille signorile.. stessi giovani e stessi vecchi, tutti giocherelloni.. anzi dimenticavo fra i giocherelloni ci sono anche dirigenti, consulenti e segretari. Una bella comitiva di giocherelloni ..i giocherelloni così detti giovani hanno imparato dai giocherelloni così detti vecchi e giocando giocando ci ritroviamo al punto in cui siamo. Il vero guaio è che per un verso o per l'altro questi giocherelloni continuano a governare la città.
 
 
#7 anakin 2012-10-19 11:38
Achille i giovani hanno avuto sicuramente buoni maestri dalla DC al PSI!!!
 
 
#6 achille signorile 2012-10-18 22:27
Con il che è dimostrato che i cosiddetti "giovani", che secondo alcuni dovrebbero rinnovare la politica, non hanno nulla di diverso dai cosiddetti "vecchi": stessi giochini, stessi agguati, stesso menefreghismo degli interessi generali. Niente di nuovo sotto il sole!
 
 
#5 achille signorile 2012-10-17 22:20
La solita pagliacciata, il solito undicesimo che ricatta, la solita buffonata di giovani imbelli, ignoranti, presuntuosi che non hanno in nessuna considerazione i problemi del paese e giocherellano con le istituzioni! Vergogna a chi della maggioranza si assenta e a chi per la minoranza abbandona l'aula impedendo l'approvazione di argomenti di grande importanza. Vergogna a questi parvenu della politica che non capiscono che significa governare un paese e farsi carico dei suoi problemi!
 
 
#4 piero 2012-10-17 21:10
Il giorno 16 Piconio non ha salvato la maggioranza.... chi la salverà il giorno 18 ????
 
 
#3 mimì68 2012-10-17 10:44
Ma cosa stiamo aspettando a mandarli tutti a casa? Per pudore e decenza, abbiano la compiacenza di togliere il disturbo e di farla finita con questo schifo a cui hanno ridotto e condotto la nostra Città. Hanno fallito (e lo ammettano). Si facciano da parte: è l'ultimna occasione che hanno per riscattarsi alquanto.
 
 
#2 imballo 2012-10-17 08:45
schermaglie prive di un fine.
 
 
#1 giuseppe 2012-10-17 08:41
TUTTI A CASA!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI