Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

Ufficio Turistico: il Comune annulla l'affidamento a "Officina 21"

e8b6ea7431b9ebc77577db948eeb6cf244f39ef8 640x300_Q75

 

Alla fine ce l’ha fatta, il Comune di Cassano, ad appurare che la cooperativa a cui aveva affidato, lo scorso luglio, la gestione dell’Ufficio Turistico Comunale di via Miani non è una cooperativa sociale come richiesto dall’Avviso Pubblico. E dunque non aveva il requisito né per partecipare alla gara né tantomeno per aggiudicarsi la gestione.

Ci sono voluti una inchiesta del giornale “La voce del paese” e di CassanoWeb e due mesi di tempo ma la gara falsata è stata annullata e con essa ogni atto conseguente.

La Giunta Comunale, nella seduta di giovedì scorso, ha annullato la Delibera di affidamento (la n. 92 del 17 luglio 2012); stando a quanto si legge nell’atto, “successivi controlli e accertamenti d’ufficio” avrebbero appurato che la coop. di Acquaviva non aveva i requisiti richiesti, così come avevamo sostenuto nella nostra inchiesta basata sulla documentazione presentata per la gara.

Vi si legge, tra l’altro, che la Cooperativa “Officina 21” non si è mai presentata, tramite i propri rappresentanti, in Comune nonostante le richieste dell’ente a fornire chiarimenti.

Di chi la colpa?

La colpa del pastrocchio viene fatta ricadere interamente sulla Cooperativa che avrebbe barrato, sul modulo di adesione alla gara, il quadratino corrispondente a “cooperativa sociale”, senza che nessuno, successivamente, sia andato a verificare i requisiti dalla stessa dichiarati. Nulla si dice, però, delle responsabilità politiche di questa scelta vista che la Giunta Comunale – su relazione dell’assessore al Turismo, Pierpaola Sapienza – approvò all’unanimità dei presenti le risultanze della gara, cosa per nulla scontata.

Ora c’è qualche assessore che inizia a volerci vedere più chiaro e si chiede se non sia il caso di “chiedere i danni” alla Cooperativa che, lo ricordiamo, è partner del Comune in altri due progetti: “I sentieri di Giano” e “Le ciclovie di Giano” e che ha procurato un disservizio all’ente tutto da valutare, dato che l’Ufficio Turistico, nel corso dell’estate, non è mai entrato in funzione.

Il silenzio delle opposizioni

Stranissimo (ma mica tanto…) è, a questo punto, il silenzio della minoranza sulla vicenda: non una interpellanza né una interrogazione da parte di “Nuova Ideadomani” o del Partito Democratico.

Se il capogruppo di NID Teodoro Santorsola avesse chiesto notizie in Consiglio Comunale (com’è solito fare per le questioni più disparate) il suo “dialogo politico” con la Sapienza avrebbe potuto avere una battuta d’arresto; e d’altra parte l’ex vicesindaco sarebbe stato costretto ad ammettere che questo giornale aveva visto giusto, cosa orribile dal suo punto di vista.

E pensare che per la gara sui rifiuti dove - fino a prova contraria – non c’è stata alcuna irregolarità, c’era chi voleva ricorrere alla Procura della Repubblica e alla Direzione Distrettuale Antimafia mentre qui, dove ci si trova dinanzi ad un falso in atto pubblico, tutto tace facendo perdere a Santorsola e al suo gruppo ogni futura credibilità!

Per quel che riguarda il Pd, siamo in pieno conflitto di interessi visto che il segretario di questo partito, Nicola Surico è sempre più collaborante rispetto proprio all’assessorato al Turismo e Cultura retto dalla Sapienza. Sia chiaro: nulla di illegale o al di fuori delle regole. Ma si tratta di opportunità: come può, infatti, il responsabile politico di un gruppo di opposizione che dovrebbe controllare l’operato della maggioranza, andare “a braccetto” con un rappresentante della stessa?

La riprova è che l’altro giorno, in Giunta, l’Assessore Sapienza voleva affidare la gestione della Pinacoteca Comunale ad un Comitato del quale fa parte, guarda caso, anche il segretario del Pd (naturalmente senza passare da un Avviso Pubblico….). Progetto poi bocciato dagli altri componenti del governo cittadino, con grande irritazione dell'Assessore alla Cultura!

Cosa succederà adesso? Chi gestirà l’Ufficio Turistico?

Data oramai per scontata l’avversione per la Pro Loco da parte dell’assessore Sapienza e di almeno altri due membri della Giunta, è difficile vi possa essere un affidamento diretto alla più antica associazione turistica del territorio; più probabile l'emanazione di un altro Avviso Pubblico, da redigere con più accortezza affinchè chi dovrà aggiudicarselo, stavolta non abbia intoppi.

Leggi qui la Delibera di annullamento:

http://www.slideshare.net/giovanni67/ufficio-turistico-annullamento-delibera

Commenti  

 
#4 superpippo 2012-10-11 08:51
Sono sicuro delle buone intenzioni di offocina21 ma per onestà intellettuale non potete dire che è irrilevante non avere i requisiti anzi ritengo dobbiate chieder scusa alla comunità cassanese per ristabilire quel clima di fiducia e stima nei vostri confronti.
 
 
#3 sara 87 2012-10-11 08:43
Mi dispiace per voi ragazzi ma le regole vanno rispettate. Ha fatto bene il Comune di Cassano.
 
 
#2 officina21 2012-10-10 13:41
Ecco il testo del nostro comunicato. Per chi non lo avesse letto o per chi volesse leggerlo senza "filtri":

A seguito delle polemiche divampate in questi mesi sugli organi di stampa riguardanti le irregolarità nell'affidament o della gestione dell’Ufficio Turistico di Cassano, sentiamo il bisogno di provare a spiegare dal nostro punto di vista cosa è successo e per quali motivi abbiamo deciso di candidarci alla gestione di questo servizio.

La premessa indispensabile per affrontare questa delicata questione è che l’affidamento dell’Ufficio sarebbe stato TOTALMENTE GRATUITO, ossia la Cooperativa non avrebbe ricevuto dal Comune di Cassano alcuna cifra a ristoro delle spese sostenute per l’apertura dell’ufficio. Avremmo quindi offerto alla comunità cassanese un servizio senza pesare sulle finanze comunali. Ci teniamo a ribadire questo particolare poiché riteniamo che a questa informazione fondamentale non sia stato dato il risalto adeguato.

Per quel che riguarda la questione formale, abbiamo deciso di manifestare comunque il nostro interesse alla gestione dello I.A.T. prima di tutto perché consapevoli che la differenza fra cooperative sociali e cooperative di produzione e lavoro è irrilevante ai fini della buona riuscita di questa iniziativa.
Inoltre abbiamo deciso di mettere al servizio della comunità cassanese la nostra esperienza, il buon rapporto con il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e con gli agriturismo, i legami con le associazione ambientaliste, le nostre collaborazioni professionali con le istituzioni scolastiche cassanesi, la profonda conoscenza del territorio e soprattutto abbiamo pensato all'opportunità di valorizzare al meglio i Sentieri e le Ciclovie di Giano che, ci permettiamo di ricordare a tutti, non senza una punta di orgoglio, abbiamo ideato, scritto e stiamo realizzando con contributi regionali che prevedono, tra le altre cose, anche un piano di comunicazione appositamente pensato per promuovere al meglio le reti.
La nostra proposta, infine, comprendeva anche altre attività (laboratori, didattica per scuole, internazionaliz zazione dei prodotti) che sicuramente hanno contribuito alla valutazione positiva della commissione che, proviamo ad ipotizzare, ha ritenuto il nostro progetto così valido da superare la questione meramente formale e ha deciso di affidarci il servizio.

Ci teniamo pertanto a ribadire la nostra buona fede e le nostre buone intenzioni, coerentemente con il senso etico e la correttezza che ci contraddistingu ono, ricordando ancora una volta che il servizio offerto sarebbe stato gratuito, per cui ci sembrano eccessive le accuse rivolteci. Infine, vorremmo precisare che non c’è stata risposta ad una comunicazione del Comune soltanto perché richiedeva eventuali osservazioni a nostro parere non necessarie perché la vicenda si chiudesse. Confidando di aver sciolto ogni dubbio e perplessità.
 
 
#1 officina21 2012-10-10 11:21
Avevamo già scritto un in comunicato precedente che, nonostante non avessimo il requisito formale, avevamo comunque deciso di partecipare perché credevamo di poter mettere a servizio tutta la nostra esperienza. RICORDO A TUTTI CHE LA GESTIONE DELL'UFFICIO SAREBBE STATA TOTALMENTE GRATUITA! Ci dispiace, dopo tutto il lavoro che stiamo facendo per Cassano (Sentieri e Ciclovie), essere messi alla gogna!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI