Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Bianco (GD): collaborazione con RUN e nuova GU

stefano bianco

AcquavivaNet chiede e ottiene l’intervista del Segretario acquavivese dei Giovani Democratici, Stefano Bianco.

A che punto siamo con la Consulta giovanile?

“Una volta approvato lo Statuto comunale, è chiaro che solleveremo presto la necessità di approvare anche lo Statuto della Consulta giovanile. Al momento, la bozza è stata consegnata al Sindaco da parte dell’Assessore alla Cultura Pietroforte. il Sindaco, a breve, dovrebbe portare poi la bozza per la sua discussione nella squadra di maggioranza. Dovrebbe passare ai lavori della prima commissione, il quale ne prenderà visione e ne porrà in essere le eventuali modifiche… Modifiche che saranno magari proposte direttamente dai cittadini acquavivesi, dai giovani, dalle associazioni. Se tutto andrà bene, ad Ottobre si partirà già con la prima convocazione della Consulta.”

All’interno dei Giovani Democratici è recentemente avvenuto un notevole passaggio di testimone: in che rapporti sei ancora con Pasquale Cotrufo, Segretario Provinciale?

I rapporti con Pasquale sono e restano ottimi: abbiamo sempre condiviso il progetto dei Giovani Democratici. Sempre. Quando sono stato eletto Segretario cittadino, non è mai mancato il momento di incontrarsi, di parlarsi, di proporre idee: non solo per radicarci qui a livello cittadino, ma per radicarci in tutta la provincia di Bari. Perché Pasquale è un ragazzo intelligente, con il quale si può discutere e trovare la giusta linea da seguire. Nel giro di poche settimane, partirà anche il nuovo tesseramento 2012 dei Giovani Democratici: la linea che ho concordato con Pasquale è quella di far avvicinare il maggior numero di ragazzi e ragazze alla politica locale.”

Mi scusi, è possibile che ritorni, come qualche tempo fa, il progetto della Giovane Unione?… L’idea di aggregare tutte le forze della gioventù di coalizione in un solo movimento e dal basso?

“Recentemente ci stavo pensando, volendo… Si potrebbe fare una tavola rotonda, e quindi colgo l’occasione di rivolgermi al segretario della Giovane Italia, Mario Radogna, per poterci sentire…”

La Giovane Italia?

“Sì… E magari concordare una tavola rotonda della gioventù acquavivese: una realtà che parli di noi giovani della città, che parli di lavoro, del mondo universitario, delle attività che si potranno svolgere assieme… Sicuramente ci rivolgeremo anche al Segretario di Sinistra Ecologia e Libertà. E aprendo a tutte le associazioni giovanili che fanno parte di questo paese, affinchè tutte non manchino ad avere un’opportuna voce.”

L’esigenza di varcare oltre il polo, è cosi? Lo conferma?

Sì, perché alla fine penso che sia giusto così: i problemi di noi giovani di questa città fino a un certo punto possono riguardare di una certa appartenenza politica. Per fare il meglio bisogna tentare di andare oltre l’ideologia o alla mera militanza ad un partito... Recentemente sono venuti fuori anche i ragazzi del Mad Dog Crew: un esempio per noi tutti. Una risorsa importante per il nostro paese. Non possiamo dimenticare anche le altre realtà giovanili e provenienti dal mondo dell’associazionismo o altre formazioni politiche. Per guardare oltre: perché il momento storico, politico, economico e sociale dell’Italia intera lo impone… Lo impone anche la situazione acquavivese. Il mio invito è quello di contattarmi quanto prima su facebook… Prendiamo assieme appuntamento e stabiliamo, tutti assieme, un nuovo tavolo tecnico per costituire la nuova Giovane Unione. Il problema è che andiamo verso l’estate… E si sa che con l’estate tutte le attività politiche giovanili hanno un momento di stand by, per poi riprendere a settembre… Volendo, si potrebbe cominciare anche da subito con il lancio del progetto.”

In quali attività la GD Acquaviva è ultimamente impegnata?

Ci siamo avvicinati alla R.U.N., Rete Universitaria Nazionale: l’associazione degli studenti universitari vicina ai Giovani Democratici. Sta partendo a livello provinciale un qualcosa di utile per tutti gli studenti universitari: un nuovo servizio per la consegna degli statini e in determinate facoltà dell’Università degli Studi di Bari. In particolare, Giurisprudenza. Un nuovo servizio per la consegna degli statini, qui ad Acquaviva, e mediante la preziosa collaborazione di una ragazza che fa parte dell’esecutivo provinciale per quanto riguarda l’Università: Antonia Sardone, studentessa di Acquaviva di 19 anni e iscritta a Giurisprudenza d’impresa. Ribadisco in merito quanto sia importante contattarci via facebook per ulteriori informazioni. In particolare, presso il mio profilo facebook.”

Commenti  

 
#1 futuro m5s 2012-06-02 10:57
ma quale giovani democratici...m a con quale imbarazzo viscerale si colloca la politica acquavivese del pd.Deplorevole quello che è successo in questi anni con un'amministrazi one litigiosa per logiche di incarichi e potere.Ma poi addirittura una tavola rotonda con la giovane Italia...come giocare a trovare l'asso nelle tre carte.Il rimpasto del nulla...l'asso vince,dov'è l'asso,trova l'asso che vinci ed alla fine non vinci mai.Il motto ingarbuglia il tutto che qualche fesso alle prossime elezioni lo troviamo che ci da il voto....è finito il prosciutto...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI