Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Caporusso: "Questa è l' ultima fase per il governo Squicciarini"

caporusso

 

Vincenzo Caporusso classe 1979. Forgiato nella culla dell’area culturale cristiano democratica dell’Azione Cattolica che trova uno dei suoi massimi rappresentanti politici della Prima Repubblica in Giorgio La Pira , legato da sempre alle associazioni di volontariato presenti sul territorio, da due anni impegnato direttamente nella vita politica cittadina. Lo abbiamo intervistato in qualità di capogruppo consiliare dell’UDC sulla delicata e intricata quaestio del “rimpasto di Governo”.

Chi è Vincenzo Caporusso e da quanto tempo si occupa di politica?

Io sono un iscritto al partito dell’UDC e lo sono da circa tre anni. Mi occupo, invece, di Politica da molto tempo prima e il mio impegno si è concretizzato con l’appartenenza e il lavoro presso associazioni di volontariato presenti sul nostro territorio.

Quali sono i tuoi riferimenti valoriali in campo politico-culturale?

I miei riferimenti valoriali sono sicuramente e anzitutto quelli cattolici. Milito in un partito di centro e sono animato da idee moderate che hanno come unico obiettivo il servizio a favore della costruzione democratica del Bene Comune.

Ci sono voluti più di trentasei giorni per fare un rimpasto di Governo. Ci vorrebbe spiegare dal suo punto di vista cosa è successo in questi frenetici giorni?

Non ho nessun timore ad affermare che il nostro Sindaco ha gestito per troppo tempo e poco bene questa fase di verifica.

L’UDC, da subito, ha proposto diverse soluzioni, non ha posto condizioni e si è reso pienamente disponibile a lavorare per il bene della Città.

L’UDC, come la maggior parte dei cittadini, si aspettava una nuova fase caratterizzata da una nuova Giunta. Così non è stato. Di questo, il Sindaco si assume piena responsabilità.

Ora si parla di nuova fase, l’UDC parla, invece, di ultima fase dove chiediamo al Sindaco e alla Giunta un enorme impegno per dare risposte concrete al territorio.

L’UDC ne esce in qualche modo mortificata da questa verifica dato che un suo assessore è stato sonoramente bocciato dal Sindaco?

L’UDC dalla verifica esce con un compito da portare avanti con impegno: lavorare per i Servizi Sociali.

Le posso garantire che questo per noi non è affatto un motivo di mortificazione. È per noi motivo di orgoglio poter contribuire in prima linea alla crescita del nostro paese.

La verifica non si è conclusa con delle pagelle. Quindi nessuno è stato promosso!

A nome dell’UDC ringrazio l’Avv. Vincenzo Casucci. Egli, dopo aver lavorato in questi due anni per la nostra Città con grande impegno e professionalità, ha avuto la forza e la grande responsabilità di rimettere il suo mandato di Assessore nelle mani, anzitutto, del partito per il Bene Comune.

L’UDC, poi, ha scelto di continuare a collaborare con la maggioranza attraverso il nuovo compito affidatogli dal Sindaco e avendo al suo interno diverse risorse, cercherà di adempiere al proprio dovere con il massimo impegno.

Il Sig. Milella (neo assessore dell’UDC), che ha contribuito alla vittoria elettorale risultando nelle file dell’UDC il primo dei non eletti, è ora la persona più indicata ad impegnarsi in questo nuovo compito affidatoci.

Il Consigliere comunale Francesco Attollino fa ancora parte del partito dell’UDC?

Il Consigliere Attollino, che stimo per la passione che pone nell’impegno politico affidatogli dai suoi elettori, ha qualche mese fa rassegnato le sue dimissioni dal partito UDC. A questo punto penso che dovreste chiedere a lui a quale partito appartiene.

Un politico pensa alle prossime elezioni mentre lo statista pensa alle prossime generazioni” diceva Alcide De Gasperi. Il Governo Squicciarini sta progettando il futuro di questa città oppure pensa solo a “tirare a campare”?

Come Le dicevo in precedenza l’UDC continuerà a collaborare con la maggioranza affinché si progetti il futuro della nostra città. In questa fase potevamo unirci a chi, in maniera puntigliosa, critica l’attuale maggioranza senza fare proposte e iniziare così una proficua campagna elettorale. Invece, abbiamo scelto di mantener fede, pur con mille difficoltà e rischi, all’impegno affidatoci dai cittadini.

Commenti  

 
#10 Sara.P 2012-05-30 13:50
Acquaviva ha già capito che se il paese è ancora in queste condizioni è perchè ha votato un sindaco che è stato sostenuto da partiti quasi che fosse l'uomo della provvidenza mentre in realtà era, è e continuerà ad essere molto più semplicemente una persona che tutto poteva fare fuorchè governare degnamente un paese. per sua natura è solo capace di ***MODERATO*** :prima il partito democratico di cui era segretario(!!). ..ma si era incapricciato a voler fare il sindaco ... poi ha logorato tutti i partiti e gli uomini della sua maggioranza con la sua incredibile incapacità di amministrare. Altro che tutti danno la colpa al Sindaco!Caro Caporusso siete entrati in Consiglio Comunale e dovevate dimostrare di essere uniti perchè doveva iniziare una nuova era.....avete fatto invece un'altra figuraccia, ma non vi basta per capire che vi siete fatti distruggere dal vostro stesso sindaco e che sarete improponibili all'elettorato? ?
 
 
#9 piccolo 2012-05-29 11:37
Caporusso hai dimostrato in questi due anni che non sei nè carne nè pesce ..... faresti bene a ravvederti e a dire la tua in consiglio comunale ..... svegliati che fra un pò ti toglieranno la sedia e tu non te ne accorgerai!
 
 
#8 tina 2012-05-28 12:17
caporusso vai a giocare con i lego
 
 
#7 ominofiducioso 2012-05-28 00:12
Tutti addossano le colpe al sindaco. Ma le competenze e conoscenze provenienti dagli uomini di partito dove stanno?
La fase ricattopoli perchè non la facciamo finire per lasciare il posto al governo della città?
 
 
#6 Antonio Girardi 2012-05-27 15:31
Mi sembra abbastanza evidente che se il consigliere Caporusso dice "l'UDC ha scelto di continuare a collaborare con la maggioranza attraverso il nuovo compito affidatogli dal Sindaco", il soggetto è l'UDC, e non l'ex assessore Casucci.
D'altra parte la cosa è chiarita bene nel periodo successivo: il nuovo compito è quello dei Servizi Sociali, e l'UDC intende farsene carico grazie a Gianni Milella.
E quanto è squallido nascondersi dietro ai "cittadini che non capiscono" per interpretare quello che c'è scritto a proprio piacimento per il solo scopo di polemizzare?
A questo punto si potrebbe scrivere anche "Vogliamo la pace" e qualcuno sarebbe capace di commentare "hanno detto che vogliono la guerra!!".
Se non si sa leggere un testo, ci si dovrebbe esimere anche dallo scriverlo.
 
 
#5 il plebeo 2012-05-27 13:09
L'ex Assessore Casucci è stato bocciato dal Sindaco o dall'UDC? Il nuovo Assessore ai "Serivizi Sociali" Milella è stato nominato da chi? Mi hanno riferito che non è stato il Partito UDC a decidere la sua nomina. Ora perchè l'UDC, che insieme ad altri partiti aveva chiesto l'azzeramento della giunta, poi ha accettato un rimpasto per il quale non ha avanzato richieste? Cosa ha spinto il partito a decidere per il rimpasto? I cittadini attendono chiarimenti dai dirigenti del partito.
 
 
#4 cittadino qualunque 2012-05-26 20:27
alla fine sembra che siano tutti vittime di un sindaco padre - padrone; tutti volevano altro...nessuno condivide...il sindaco si assume le proprie responsabilità. ..si chiede al sindaco e alla giunta...Ma i partiti dove stanno?? cosa hanno fatto in questi 37 giorni?? ma la maggioranza e l'amministrazio ne sono cose diverse??
 
 
#3 ciccio 2012-05-26 14:36
Ma il sindaco, il "nuovo compito" , lo ha affidato all'UDC oppure a Casucci ? Spiegate meglio, che i cittadini non capiscono. Non sarà per caso che quello che è uscito dalla porta lo facciamo rientrare dalla finestra ?
 
 
#2 giovaneribelle 2012-05-26 10:25
Qual'è questo "nuovo compito affidatogli dal Sindaco" all'avv. Casucci? Chiedo lumi!
 
 
#1 ciccio 2012-05-26 01:02
In conclusione, dopo due anni il sindaco Squicciarini sta messo peggio di come stava Pistilli dopo otto anni da primo cittadino.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI