Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Vendola: Troppi soldi, "Ospedali come casinò"

vendola1

 

“Attorno alla sanità italiana girano troppi soldi. Gli ospedali spesso sono come dei casinò”. Lo ha detto il presidente della giunta regionale pugliese, Nichi Vendola intervistato su Sky a proposito del suo recente coinvolgimento come indagato in due delle innumerevoli indagini sulla sanità pugliese. “Nella sanità - ha aggiunto Vendola - c'è un sistema sbagliato fatto a metà da manager e a metà da politici”.

“Dico che sono sereno per quanto riguarda il mio rapporto con l’autorità giudiziaria. Sono una persona potente e devo avere ossequio nei confronti di chi è preposto al controllo di legalità”, ha affermato ancora il governatore pugliese.

“Io - ha aggiunto Vendola - non evoco complotti e sono sereno perché posso spiegare il mio comportamento». Dopo aver ricordato di non aver favorito il dottor Paolo Sardelli nel concorso al primariato di Chirurgia toracica nell’ospedale «San Paolo» di Bari ha spiegato: “Ha vinto il più bravo e io sono indagato. Questo è stravagante. Tra l’altro lo attribuivano non alla mia parte politica ed io trovo vergognoso che un luminare debba essere attribuito ad un politico”.

Su Alberto Tedesco, ex assessore regionale alla sanità e attualmente senatore, ha spiegato: “L'ho accettato in giunta perché era una delle personalità di spicco della politica pugliese. Non era accompagnato da nessun tipo di ombra e quando la prima agenzia ha dato la notizia ipotizzando la possibilità che fosse indagato si è presentato un’ora dopo e ha dato le dimissioni”.

*Fonte Gazzetta del Mezzogiorno

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI