Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Giampetruzzi: "Presto sarà allargata l'Acquaviva-Santeramo"

Giampetruzzi

  

Cosa bisogna fare per migliorare la sicurezza delle strade che collegano Acquaviva ai paesi limitrofi?

A questa domanda hanno cercato di rispondere gli innumerevoli ospiti del Convegno sulla Sicurezza Stradale organizzato dall’Associazione Circolando e dall’Autoscuola Guidare tenutasi Giovedì 15 Marzo alle ore 18.00 presso la Sala Conferenze di Palazzo De Mari ad Acquaviva delle Fonti.

Ne hanno discusso il Sindaco di Acquaviva Francesco Squicciarini, il Comandante della Polizia Municipale Giovanni Centrone, il Presidente dell’Associazione Circolando-L’educazione Si Fa Strada Michele Paradiso e Domenico Maselli Esperto in Sicurezza Stradale (titolare di Autoscuola Guidare), l’On. del Popolo della Libertà Francesco Paolo Sisto (Promotore di Modifiche al C.d.S.), Irma Melini (Vice Coordinatrice Anci Giovane Puglia) e Alessio Carlucci noto Penalista di Acquaviva delle Fonti. Moderatore dell’incontro Sergio Carlucci (capoRedattore di AcquavivaLive). Presenti in platea le forze dell’Ordine del Comando Acquaviva-Gioia del Colle, Mariano Belviso Presidente Ass. Gruppi Uniti Giustizia Vittime della Strada e l’Assessore Provinciale con delega al Bilancio della Giunta Schittulli Vito Giampetruzzi (esponente del PDL ed ex Vice Sindaco del Comune di Santeramo in Colle nella Giunta Lillo) .

AcquavivaNet, in esclusiva è riuscita a rivolgere alcune domande all’Assessore Giampetruzzi sul progetto di adeguamento della Strada Provinciale 127 Acquaviva-Santeramo (12 km di curve continue).

È un intervento notevole-ha dichiarato ai nostri microfoni l’esponente del Popolo della Libertà- quello che sarà fatto tra il centro abitato di Acquaviva e l’Ospedale Miulli, sarà realizzata finalmente dopo anni una strada a quattro corsie comprendente piste ciclabili, in modo da renderla pienamente sicura e agevole data la massiccia viabilità che si è creata da quando esiste il Nosocomio”.

Ricordiamo che circa un anno fa la Regione Puglia ha stanziato ben 38,5 milioni di euro per un piano straordinario d’interventi sulle strade pugliesi.

Il Comune di Acquaviva ha già provveduto da tempo a mettere in atto tutte le procedure previste per il proprio iter, adesso pare che la Provincia stia aspettando dalla Regione Puglia l’approvazione del VIA (valutazione di impatto ambientale) data la presenza di zone Zps (zona di protezione speciale) e Sic (sito di interesse comunitario).

L’Assessore ha poi concluso che non appena sarà approvato il VIA dalla Regione si potrà procedere all’espletamento della gara in modo da iniziare al più presto gli interventi previsti per mettere in sicurezza una delle strade più importanti del nostro territorio.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI