Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

O. MILANO: GLI EX-AN, VORREI CHE FOSSERO QUELLI DI ALLORA

acquaviva di_dx

È ormai derby sul futuro dei moderati acquavivesi, partendo da destra: una nuova partita aperta fra il Popolo della Libertà e il mondo finiano due-punto-zero; Futuro e Libertà per l’Italia. Ma facciamo ora un tuffo nel passato.

In esclusiva per AcquavivaNet, il dr. Ottavio Milano risponde al tema: “CHI SONO OGGI I VOTI DEGLI EX-AN”. E torna una punta di nostalgia.

http://www.acquavivanet.it/politica/2743-chi-sono-oggi-i-voti-ex-an.html

 milano

Ottavio Milano: “Non è facile rispondere con brevità, ma ci proverò: partendo dalla considerazione che bisogna prima di tutto sapere, e ricordare, “chi erano ieri i voti di AN?”…

Con una punta di orgoglio voglio ricordare, ai più giovani, che nel periodo 1996-2000 ho ricoperto la carica di Segretario Sezionale di Alleanza Nazionale, con sede in Piazza Vittorio Emanuele.

 All’epoca, eravamo rappresentati in Consiglio comunale da un solo consigliere: Antonio Cataldo.

Poche persone, pochi voti: ma determinati e determinanti.

I voti di AN, di allora, erano sicuramente rispettati, direi i più rispettati: in consiglio e fuori dal consiglio.

Le battaglie politico-amministrative ad ampio raggio: presentammo oltre 150 fra mozioni, interrogazioni, e interpellanze, su tutte le problematiche della collettività.

Lo testimoniano ad imperitura memoria. Tenemmo sulla corda due amministrazioni di centrosinistra, e ne determinammo la caduta prematura. Nettis e D’Ambrosio…

Con azioni puntuali ed incisive, per cui la sinistra dovette piegare la testa e prendere atto della sua inferiorità, non nel numero ma nelle idee.

Storico rimane il duro richiamo operato dal Senatore Pappalardo, attraverso l’emittente Telemajg, in occasione della mozione sul “dissesto finanziario” che la maggioranza di centrosinistra del 1999 consentì che venisse approvata col voto, minoritario, del centrodestra: cosa che peraltro determinò l’inizio del declino del sindaco D’Ambrosio, conclusosi col venir meno, come sempre accade in questi casi, dell’appoggio di forze della sua coalizione.

Furono anni esaltanti, e la stessa Forza Italia, “forte dei numeri ma priva di idee anch’essa”, non poteva fare a meno di Alleanza Nazionale.

Era al nostro fianco persino la Rete Verdi, forza di centrosinistra…

Alla domanda “chi sono oggi (sottolineo: oggi) i voti ex-Alleanza Nazionale” non so rispondere: ma vorrei tanto che fossero come quelli di allora.”

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI