Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

IL TRIBUNALE SARA' TRASFERITO AL VECCHIO OSPEDALE MIULLI

palazzo de_mari

Martedì 23 u.s. il Sindaco Francesco Squicciarini e il Vescovo Mons. Mario Paciello, hanno sottoscritto il preliminare del contratto di locazione per il trasferimento del Tribunale di Acquaviva presso il vecchio Ospedale Miulli. La sottoscrizione del preliminare giunge al termine di una serrata attivita' di interlocuzione dell'Amministrazione Squicciarini con il Governatore dell'Ente Ecclesiastico ed il suo facente funzioni don Domenico Laddaga, e i vertici del Tribunale di Bari. Il progetto di adeguamento della struttura destinata ad accogliere il Tribunale di Acquaviva è stato approvato dalla Commissione Manutenzione del Tribunale di Bari. Tale trasferimento si rende necessario per offrire, alle autorità giudiziare ed alla avvocatura, una sede idonea e rispondente ai requisiti ed agli standard previsti dalla normativa. La firma del preliminare di locazione e' un passaggio chiave per il trasferimento del tribunale anche per scongiurare il rischio che la sede del tribunale venga tolta ad Acquaviva. A breve cominceranno i lavori di adeguamento della nuova sede consentendo il trasferimento del Tribunale, presso il vecchio ospedale Miulli, nel giro di qualche mese. Con questa iniziativa si intende dare impulso alle attivita' economiche presenti nell'area dell'ex Miulli ed all'intera città. A quanti, anche strumentalmente, hanno parlato di inerzia dell'Amministrazione, il Sindaco Squicciarini e l'intera Amministrazione, rispondono con la concretezza dei fatti.
Ora tutti, indistintamente, si dimostrino coerenti con le parole dette e si adoperino, ad ogni livello a far si che Acquaviva rimanga definitivamente sede del tribunale. Il bene comune prevalga sulle posizioni di parte.

IL Sindaco
Ing. Francesco Squicciarini

Commenti  

 
#6 achille signorile 2012-02-06 18:52
La risposta perfetta l'ha data Pino Solazzo, con il quale concordo poienamente. Perchè la verità è sempre la stessa: finchè i primari della politica dietrologica di Acquaviva si interrogheranno per trovare la cura, il malato morirà. E faremo la fine di tutte le cose di Acquaviva: vedi Centro spastici di Collone, vedi Teatro Comunale, vedi Banda civica, vedi Scavi di Salentino, vedi Ricovero di Mendicità... e credo che basti!
 
 
#5 mah 2012-01-31 18:58
caro Achille, si accusa di lagna per carenza di contenuti forse. "il Soldo" provento della locazione è in maniera legittima della collettività acquavivese. Le ricordo che Stato e Chiesa sono soggetti giuridici diversi......"P ECUNIA NON OLET" specie se la PECUNIA è di tutti noi e non solo del MIULLI
 
 
#4 Pino Solazzo 2012-01-31 17:47
A volte mi sembra di vivere nel paesi degli allocchi, per mesi non si è parlato del vecchio plesso del Miulli da anni vuoto, che produce solo invecchiamento, che si deteriora, monumento all'inefficenza in un momento in cui Acquaviva ha bisogno di contenitori delle attività, mi sembrerebbe logico che non si pagassero più i numerosi affitti per le varie sedi della ASL - vedi sede centrale - farmacia e guardia medica, consultorio, servizio di igiene mentale, 4 canoni di locazione che potrebbero essere convogliati in un unico posto, proprio in quella buona parte del Miulli vuoto, incrementando quindi l'utilizzo della struttura e togliendolo allo stato di abbandono, rendendolo un bene produttivo e non un prossimo rudere vuoto. Dovremmo cercare di capire che cosa vogliamo fare da grandi, i bambini li abbiamo fatti per troppo tempo ad Acquaviva.
 
 
#3 achille signorile 2012-01-30 21:32
Ancora con questa lagna dell'ente ecclesiastico e della proprietà dell'Ospedale: che polemica inutile. Vuoi vedere che i soliti noti ci faranno saltare il Tribunale?
 
 
#2 mah 2012-01-30 18:11
noto delle incongruenze: se la gestione era ecclesiastica e la proprietà dell'edificio della collettività (NOSTRO), che senso ha sottoscrivere un preliminare di locazione con l'ente ecclesiastico? A mio modesto parere non avrebbe alcun titolo per firmare tale preliminare, ne di incasarne i canoni di locazione. Mi sarò perso qualche passaggio forse......MAH
 
 
#1 Celestino Quinto 2012-01-29 18:56
Il sindaco si attribuisce meriti che non ha.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI