Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

CONFERENZA STAMPA: "ECCO I TEMI TOCCATI"

sindaco_squicciarini_in_conf._stampa

 

2° Parte

La conferenza stampa di presentazione dell’assessore all’Urbanistica (per saperne di più: http://www.acquavivanet.it/politica/2343-squicciarini-presenta-il-neo-ass-vendola-alla-stampa.html) ha visto poi toccare con gli interventi dei giornalisti temi strettamente politico-amministrativi.

Il sindaco Squicciarini ha ribadito che la nostra città è una delle più appetite dagli imprenditori per la presenza di una importante rete infrastrutturale (Z.I. a pochi metri dal casello autostradale, F.S.), il decollo di una città, a suo dire, va costruito negli anni, c’è una fase naturale di programmazione che serve a dare una prospettiva, occorre fare scelte importanti e strategiche ma è possibile dare risposte solo nel medio termine.

Il centro sinistra è storicamente più articolato nei partiti e nelle figure che apportano in maniera differente un contributo. Secondo il suo parere anche il centro destra acquavivese risulta essere decisamente frammentato, alla ricerca una leadership che non verrà fuori. I problemi che ci sono ad Acquaviva sono presenti in tutta Italia e ad ogni livello. Questo non significa scaricarsi della responsabilità ma avere la consapevolezza che oggi i Partiti non esistono più. L’interlocuzione è solo con i consiglieri. Il dato oggettivo è che i Partiti non esistendo più non riescono a fare sintesi e mediazione sociale così come hanno fatto in altri momenti. Il bandolo della matassa per il primo cittadino si è perso nel 1992 con Tangentopoli quando la classe dirigente non preparando quella successiva, ha lasciato il vuoto pensando solo a sopravvivere. Ecco perché oggi ci troviamo in questa situazione.

Squicciarini ha poi precisato che la disponibilità al dialogo c’è sempre e deve essere reciproca, “condivido con Compagnia delle Arti il fatto che l’Amministrazione non si è mossa in maniera spedita in ordine a quelli che erano gli obiettivi programmatici. I nostri rapporti si sono allentati quando hanno marcato la differenza tra professionisti e mondo della politica, dando a questo un’accezione negativa. Non vedo malafede da parte dell’Amministrazione ma difficoltà oggettive nel rapporto con gli uffici. La politica deve vagliare e secondo il proprio indirizzo fare scelte e assumersi responsabilità.

Il ritiro della delega all’Urbanistica all’arch. Alberto Della Corte è stato un atto voluto. È inusuale che una forza di maggioranza presenti 13 mozioni in Consiglio Comunale, significa che se non si è stati capaci di articolare un dibattito e un confronto all’interno della maggioranza o che c’è diversità di obiettivi. Nello specifico, una mozione prevedeva una ‘Conferenza dei servizi sul PRG’. Pur nella consapevolezza che questo strumento urbanistico ha dei limiti ho ritenuto che la conferenza dei servizi posticipasse sine die l’approvazione definitiva del PRG. qui c’è diversità di vedute rispetto a quelli che erano gli obiettivi programmatici. Il ritiro della Delega va legato a queste scelte non c’è alcun fatto personale e professionale nei confronti dell’ arch. Della Corte nei cui confronti nutro massima stima condivisa dalla maggioranza. Compagnia delle Arti non ha più rivendicato la presenza in Giunta di un assessore perché aveva formulato indicazioni sulla costituzione di un Tavolo Tecnico che fosse al di sopra la giunta promotore di idee e progettualità. CdA chiedeva che io mantenessi la delega all’Urbanistica e che il tavolo tecnico avesse facoltà di legiferare. Ho ritenuto opportuno che in questo momento ci fosse una figura esterna, ‘super partes’- così come di è definito Vendola che si occupasse di questo tema.

Entro fine mese partiranno i bandi, questa Amministrazione sta per varare lo Start up del PRG, l’ampliamento della Z. I., i tre progetti di finanza (impianti sportivi di Scappagrano, la Pubblica illuminazione in tutto il paese, e i pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici)”.


Commenti  

 
#7 deluso 2011-10-13 16:55
raul se ciò che dici corrisponde al vero la situazione si fa un pò pesante! la morano dice qualcosa in merito?
 
 
#6 franco 2011-10-13 16:37
PERCHE' NESSUNO HA IL CORAGGIO DI RISPONDERE AI QUESITI DI RAUL??????????? ??????????????? ???????????
 
 
#5 Pino Solazzo 2011-10-13 11:00
Senza nulla togliere alle capacità progessionali dei tecnici di Acquaviva, penso che in un momento critico che Acquaviva vive l'opportunità di scegliere un tecnico esterno, con comprovate capacità progessionali e di conoscenza dell'apparato amministrativo per il ruolo svolto presso l' Ufficio Tecnico del Comune di Altamura sia una scelta felice che alla pari con quella dell'Assessore Caputo al Bilancio potrà contribuire ad un abbassamento di toni tra tecnici e politici e forse darà una svolta vera al lavoro dell'Ufficio Tecnico Comunale, a mio parere sottodimensiona to proprio nel ruolo più importante per un ufficio tecnico, la presenza di geometri, ingegneri o architetti. Infatti oltre al dirigente Ing. Di Donna ci sono i Geom. Montrone per i Lavori Pubblici e il Geom. Campanella per l'Urbanistica, a mio parere un numero molto al disotto di un organico utile a far andare vanati le pratiche sia dal punti di vista delle procedure che da quello dei controlli. All'Assessore Vendola un grande in bocca al lupo.
 
 
#4 RAUL 2011-10-13 10:02
A proposito della mensa: ma è vero che la stessa ditta che opera da anni, appartenente alla famiglia di una famosa consigliera comunale, ha rivinto la gara per la mensa dell'asilo (d'altronde era l'unica a parteciparvi!) col ribasso d'asta dello 0.1%????? Non vorrei fare ilazioni, ma tutto questo non è quantomeno singolare??? E le istituzioni? E le scuole? E le associazioni dei consumatori? Nessuno che osa dire nulla o quantomeno attirare l'attenzione della magistratura per vederci chiaro? Nell'interesse di noi tutti!
 
 
#3 GLADIATORE 2011-10-12 22:13
sindaco tutti che parlano io invece ti dico a nome dei tanti elettori che ti hanno voluto li al comando di acquaviva di andare avanti con le caratteristiche ti contradistinguo no da sempre educazione rispetto e umilta', qualcuno da sulla cassamornica tempo fa diceva che e' un re nudo....bhe' si il re lo può fare ma della vicina localita peucezica ( saldin) buon lavoro alla giunta e al neo assessore vendola !!
 
 
#2 deluso 2011-10-12 14:49
e dell'aumento del costo della mensa ne ha parlato il sindaco? e la morano cosa ne pensa? ehi morano..non scrivi più? non hai più nulla da dire?
 
 
#1 MIKY 2011-10-12 12:25
perfetto e dopo questi progetti tutti a casa, tanto quello che si doveva fare si farà
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI