Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

RIGENERAZIONE URBANA: ACQUAVIVA AL 24° POSTO

a74b6e37ee4f6dbb8950635274388380ef269ff1_640x300_Q75

Con le determinazioni n. 461 e n. 462 del 08 agosto 2011, il dirigente del Servizio Assetto del Territorio ha approvato gli elenchi delle candidature, pervenute a seguito dell'Avviso pubblico per l'attuazione delle Azioni 7.1.1 "Piani integrati di sviluppo urbano di città medio/grandi" e 7.2.1 "Piani integrati di sviluppo territoriale" del PO FESR 2007/2013, ai fini dell'ammissione alla successiva fase negoziale.

"Con largo anticipo rispetto al termine previsto (31 agosto) - precisa l'assessore regionale arch. Angela Barbanente- sono state pubblicate le determinazioni di approvazione degli elenchi delle candidature ai fini della ammissione alla successiva fase negoziale, per l’utilizzo di 102 milioni di euro a valere sui fondi del P.O. FESR 2007-2013, asse 7, dedicato alla rigenerazione di quartieri degradati di città medio grandi e di sistemi di centri minori con rilevanti potenzialità di valorizzazione ambientale e storico-culturale.

La massiccia risposta comunale all’avviso (38 comuni con più di 20.000 abitanti e 189 piccoli centri compresi in 41 raggruppamenti) – continua la Barbanente- conferma la bontà della strada intrapresa per favorire la riqualificazione di parti di città e sistemi urbani secondo l’approccio integrato, partecipato ed eco-sostenibile previsto dalla legge regionale 21/2008 “Norme per la rigenerazione urbana.
Si è riscontrata una buona integrazione a livello territoriale con la proposta di numerosi interventi di rete e con numerosi servizi alla cittadinanza, che hanno arricchito di nuove funzioni spazi e vuoti urbani periferici o poco utilizzati, spesso anche in sinergia con altre fonti di finanziamento e diversi soggetti pubblici e privati. Possiamo ora affermare-
aggiunge l’assessore- che la rigenerazione urbana, da attività poco praticata in Puglia a livello comunale e ancor meno a livello intercomunale, sta diventando pratica diffusa che coinvolge non solo le amministrazioni ma anche gli abitanti.

Continueremo lungo questo percorso, convinti che per migliorare la qualità della vita degli abitanti e consolidare la capacità attrattiva dimostrata da città e territori di Puglia negli ultimi anni, occorra ancora investire molto in riqualificazione. Siamo dunque tutti impegnati affinché i tempi di attuazione siano rapidi come quelli dell’istruttoria regionale e affinché siano recuperate risorse aggiuntive per soddisfare la grande domanda di riqualificazione emersa dai territori”.

 Il “Piano Integrato di Rigenerazione Urbana” (PIRU) del Comune di Acquaviva delle Fonti  ha superato la prima fase dell’istruttoria, piazzandosi al 24° posto su 35 progetti ammessi con un punteggio pari a 12,58.

Il Servizio Assetto del Territorio della Regione Puglia, sulla base dei criteri stabiliti dalla delibera di giunta regionale n. 743 del 19-04-2011, ha compiuto l’istruttoria, verificando i requisiti di ammissibilità delle candidature, provvedendo ad ordinare le 38 candidature pervenute in un apposito Elenco contenenti le candidature ammissibili e non ammissibili, nonché con l’ordine di ammissione utile alla successiva fase negoziale, nei limiti della disponibilità delle risorse finanziarie, pari a 52 milioni di euro.

Una buona notizia insomma per la nostra cittadina, dunque ammessa alla successiva fase negoziale.

Ricordiamo che il Progetto di Riqualificazione "Piazze e Percorsi del Centro Storico" del Comune di Acquaviva delle Fonti ha come finalità primaria quella di migliorare e rivalutare la qualità urbana del paese e nello specifico del nucleo antico, mediante delle azioni sistematiche di perfezionamento e di sviluppo di alcuni dei servizi già presenti nel centro storico.

Si pone i seguenti obiettivi:

-valorizzazione del patrimonio storico-architettonico ed artistico della città;

-rinnovare e potenziare gli impianti esistenti;

-contenere i costi energetici attraverso la progressiva sostituzione delle lampade esistenti con altre lampade tecnologicamente più avanzate.

Il progetto riguarda interventi in alcune strade e piazze all'interno del Borgo Antico di Acquaviva delle Fonti che integrano alcuni interventi di recente attuazione (rifacimento di via N. Abrusci-Riqualificazione di Piazza Garibaldi) ed altri di prossima realizzazione (rqualificazione extramurale Pozzo Zuccaro e piazza Kennedy).

Le strade e le Piazze oggetto del progetto sono le seguenti: Piazza dei Martiri, via Squicciarini, via Paradiso, via Porta San Pietro, piazza San Paolo, piazza Don Albertario, via Selvaggi, via Visceglia e via San Paolo.

L'intervento prevede lavori di pavimentazione e di rifacimento dei seguenti impianti: rete idrica potabile- rete servizi fognatura e reflui urbani- rete della pubblica illuminazione- rete di distibuzione di elettricità (predisposizione di cavidotti)-  rete delle telecomunicazioni (predisposizione di cavidotti).

Per la realizzazione delle opere [...] da parte della Ripartizione Tecnica è stato predisposto il Relativo Progetto Definitivo che prevede un importo complessivo di  Euro 1.900.000,00 di cui euro 1.600.000, 00 a valere su finanziamenti pubblici di cui all'Azione 7.1.1 del P.O. FESR 2007/2013 (Avviso Pubblio D.G. R. n. 743 del 19.04.2011) e i restanti euro 300.000, 00 di cofinanziamento comunale.

Per ulteriori dettagli pubblichiamo di seguito il Verbale n. 139 del 5 luglio 2011 di Deliberazione della Giunta Comunale: 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI