Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Stefàno: "VIA LIBERA AL CALENDARIO VENATORIO"

a79417f5bbc0eccfc8d106cc47ce3b5e0f181604_320x150_Q75

 

Le doppiette scaldano le polveri: il 1° Settembre si alza il sipario sulle prime battute di caccia con l’ormai tradizionale (e contestata) pre-apertura della Stagione Venatoria pugliese, che ufficialmente inizia la terza domenica di Settembre, quest’anno il 18, e si chiude il 29 gennaio 2012.

La Giunta Regionale ha approvato venerdì 29 luglio scorso il nuovo Calendario venatorio ed il relativo Programma per la stagione 2011/2012. Si parte ufficialmente il 18 settembre, con tre giornate fisse di caccia (mercoledì, sabato e domenica) per l’intera stagione venatoria. Il Calendario prevede, inoltre, tre giornate di pre-apertura solo per determinate specie, esattamente: 1 e 4 settembre per la tortora, 11 settembre per tortora e quaglia.

Per gli extraregionali, in possesso di autorizzazioni annuali o di permessi giornalieri, l’esercizio venatorio è consentito da domenica 2 ottobre 2011 fino a domenica 8 gennaio 2012.

Il provvedimento – spiega l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari Dario Stefàno - risponde al proposito ambizioso di tenere insieme le diverse sensibilità che ruotano intorno al tema, essendo il frutto di una sintesi delle proposte e dei pareri formulati dalle Province, dall’ISPRA e dal Comitato Tecnico Faunistico Venatorio regionale. Un lavoro che mira al soddisfacimento degli obiettivi e delle aspettative proprie del mondo venatorio, agricolo ed ambientalista”.

Il testo tiene conto anche delle nuove disposizioni contenute nell’art. 42 della Legge n. 96 del 04.06.2010 (Legge Comunitaria 2009), di modifica della Legge n. 157/92, e del conseguente documento rilasciato dall’ISPRA, datato 28 luglio c.a., avente ad oggetto “Guida per la stesura dei Calendari venatori regionali”.

 “Questo calendario – spiega ancora l’assessore Stefàno - è fedele al lavoro fatto con tutti gli stakeholder dal “Tavolo Caccia Nazionale” costituito, su mandato del Presidente della Conferenza delle Regioni, da rappresentanti delle Regioni e delle varie Associazioni portatori di interessi. Un lavoro, che è tuttora in fase di evoluzione, tant’è che il provvedimento della giunta si impegna a tener conto nel futuro di eventuali novità che dovessero emergere in quella stessa sede”.

Va infine detto che le nuove disposizioni hanno determinato alcune modifiche relativamente ai carnieri ed alle date di prelievo per alcune specie di fauna, riportate nel provvedimento.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI