Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

"DALL'ALBA AL TRAMONTO", PARLA L'ASS. CAPOZZO

DSC04856 

 

2° Parte

Proseguendo la nostra visita al Campo Estivo (http://www.acquavivanet.it/politica/2118-dallalba-al-tramonto-la-colonia-dellassessorato-ai-servizi-sociali.html) abbiamo rivolto qualche altra domanda all’assessore ai Servizi Sociali, Carmela Capozzo.

 Come nasce questo progetto?

Ci tengo a precisare che questa iniziativa è stata maturata nel corso di questi mesi, nasce dal bisogno di offrire ai minori che seguiamo tutto l’anno con i Servizi Sociali la possibilità di sentirsi in vacanza, fare sport e attività ludiche al di fuori del periodo scolastico.

Lo scorso anno essendoci insediati da poco e avendo la necessità di organizzare immediatamente qualcosa, non avevamo il tempo né il modo per poter organizzare da soli una colonia così complessa, coinvolgemmo come Assessorato le Parrocchie, incentivammo la loro programmazione garantendo l’inserimento dei nostri minori.

Con il passare dei mesi poi, si è creato un rapporto quasi simbiotico tra me e il presidente della Consulta ai Servizi Sociali, Pino Solazzo. Per quest’anno abbiamo pensato in grande!La realizzazione di questo Campo Estivo, così come siamo riusciti ad impostarlo, non è il frutto di improvvisazione ma di uno studio fatto in questi mesi. Volevo che questi bambini, che non hanno la possibilità di fare uscite fuori porta, di andare al mare, in campagna o in montagna potessero in questo periodo estivo avere degli spazi all’aperto per divertirsi, fare sport, e socializzare guidati dagli educatori e animatori.

Questa colonia estiva l’abbiamo chiamata ‘Dall’Alba al Tramonto’ intendendo sia l’arco temporale della giornata (da mattina a sera), sia quello dei partecipanti (minori e anziani). Abbiamo fortemente voluto il ‘Servizio Mensa’, per questo ringraziamo Masseria Mofetta che ci è venuta incontro sposando il nostro progetto”.

“Seguiamo i protocolli delle mense scolastiche- ha precisato Pino Solazzo- perché utilizziamo la calendarizzazione della ASL (un primo e un secondo, con panino e frutta), noi  poi portiamo piatti, posateria e merenda al pomeriggio, siamo nell’ordine dei 7 euro a bambino (per la ristorazione). Con il servizio mensa garantiamo non solo 4 ore di campo estivo ma ben 9, questo è importante, perché i ragazzi non stanno per strada”.

Assessore, quando è partito come campo estivo?

“Il 20 giugno scorso, si concluderà il 29 luglio. Posso però anticiparvi che probabilmente potrà essere ulteriormente prorogato in agosto, usufruendo del finanziamento di un P.O.N. del Liceo Don Milani che prevede che i diplomandi realizzino un progetto nel Sociale, avremmo un ricambio dello staff degli animatori. Chiaramente stiamo valutando la disponibilità di chi ci sta ospitando e le richieste di partecipazione dei nostri utenti. Devo dire che ci sono molti i bambini esterni ai Servizi Sociali che stanno partecipando alla nostra Colonia, che hanno scelto l’opzione completa, questo perché i genitori lavorano anche nel periodo estivo”.

“Dall’Alba al Tramonto – riprende Solazzo- si sarebbe potuto chiamare ‘Dai ricchi ai poveri’ perché è stato concepito come un campo estivo per famiglie agiate poi messo nelle condizioni di poter essere fruito dai ceti deboli”.

Riprendendo le fila del discorso poi la Capozzo ci ha detto di “aver lavorato a  stretto contatto con l’Assessore Caputo al fine di privilegiare il Sociale e le sue iniziative e progetti.

Non avendo a disposizione grosse strutture, questo è un dato di fatto, dobbiamo investire in programmazione e progettualità, abbiamo previsto in Bilancio decine di migliaia di euro per finanziare progetti di questo Assessorato. Con il Presidente della Consulta dei Servizi Sociali bandiremo a breve concorsi di idee e daremo vita a queste progettualità, vi garantisco che le idee ci sono, incrociando le dita e unendo le forze ci saranno anche i finanziamenti e le risorse umane.

 I volontari sono certamente una risorsa fondamentale, non è semplice immagino far muovere la macchina organizzativa se dal basso non c’è il giusto entusiasmo, vero?

In questo devo dare grande merito al presidente della Consulta, Pino Solazzo ha carisma riesce ad aggregare e a dare a tutti quel non so che li spinge verso i progetti e le proposte che puntualmente facciamo (pensiamo alla Festa del Volontariato http://www.acquavivanet.it/attualita/1715-quna-festa-nella-festa-piacevolmente-coincidenteq.html) sotto tutte idee partorite da lui che io ho sposato”. 

Commenti  

 
#3 pino solazzo 2011-07-23 21:05
Caro sig. Natmi, continua ad essere allucinato e fuori luogo, Le comunico che ci sono numerose manifestazioni e convegni che da aprile ad oggi hanno interessato Consulta e Rete 3, quest'ultima poi si è riunita diverse volte, ha avuto numerosi incontri del direttivo, organizzato convegni a Sannicandro, Acquaviva, Grumo, due direttivi a Cassano, forse lei non legge le nostre mail. preso come è da lanciare accuse per nascondere la sua inconsistenza, le ripeto, se ha da parlarmi il mio cell. è 3397958348. forse lei era assente o non sa di cosa parla, e quindi prima si informi e poi scriva, altrimenti dice sempre cavolate.
 
 
#2 natmi 2011-07-20 23:15
quante domande ????? e quante esclamazioni!!!!
e poi soprattutto perchè si parla sempre di consulta dei servizi sociali e rete 3 come soggetti organizzatori?: quando invece la consulta non si incontra all'incirca da marzo e rete3, per quello che so, si è incontrata solo una volta da quando si è costituita? e altre cento di domande che avrò modo di porre nelle sedi opportune...spe riamo si stia facendo qualcosa di buono per i più disagiati con soldi pubblici ...
 
 
#1 PINO SOLAZZO 2011-07-19 21:20
Grazie ad Isabella Giorgio per aver dedicato a questo progetto questo servizio, penso che sarà però, se Isa me lo concederà necessario un piccolo supplemento che invierò come Comunicato Stampa personale affinchè quanto possa essere dato il giusto risalto a tutti gli operatori volontari del Campo. Comunque Grazie
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI