Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

DALL'ALBA AL TRAMONTO: IL CAMPO DELL'ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI

ass._carmela_capozzo-colonia_estiva

AcquavivaNet ha accolto l’invito di Pino Solazzo e visitato qualche giorno fa il Campo Estivo “Dall’Alba al Tramonto” promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Acquaviva delle Fonti e da Rete 3 in collaborazione del Centro Polivalente Anziani e di diverse Associazioni Sportive e Sociali di Acquaviva delle Fonti, Cassano delle Murge, Grumo Appula e Binetto.

Nella splendida cornice di Masseria Mofetta a pochi chilometri dalla città un progetto è divenuto realtà grazie alla determinazione di chi lo ha concepito e alla disponibilità dei tanti volontari che con entusiasmo hanno accolto questo invito alla solidarietà. Offrire ai minori e agli anziani una occasione di vacanza, questo l’obiettivo del progetto, una colonia estiva per nonni e nipoti a diretto contatto con la natura, per socializzare e avvicinarsi allo sport, con la possibilità di usufruire o meno del servizio mensa, di fare nel pomeriggio Laboratori didattici ed il lunedì escursioni fuori porta.

Un’iniziativa straordinaria, bella per la location scelta ma soprattutto per il clima familiare che immediatamente si respira. Incuriositi abbiamo rivolto ai protagonisti qualche domanda, il primo ad avvicinarsi al nostro microfono è stato Roberto Ricciardi (il Mister) responsabile delle attività ludiche, motorie e sportive del Campo “dall’Alba al Tramonto”. Vuole raccontarci qualche dettaglio?

“Questo è il primo anno che l’Assessorato ai Servizi Sociali realizza una colonia estiva così articolata, vorrei precisare però che personalmente, con la mia associazione me ne occupo dal 1993, per me i campi estivi per ragazzi non possono che essere all’aria. In questo progetto ho portato il know how, la mia esperienza, insieme a quella di tutti gli altri componenti dello Staff tra i quali vorrei ricordare Vito Petrelli, figura importante per questo campo e tutti animatori. Senza il contributo dei Volontari (animatori/educatori) non avremmo potuto realizzare tutto ciò quotidianamente ci danno una mano, sono preziosi perché con il loro entusiasmo supportano le nostre numerose attività, ciascuno di loro porta con se un proprio bagaglio di esperienze maturate in questi anni, e lo mette a disposizione degli altri con entusiasmo e spirito di solidarietà.

Il mio compito è quello di coordinare gli operatori nelle attività sportive della mattina: pallavolo, calcio, basket, e tiro con l’arco (devo dire che è lo sport più frequentato dai ragazzi, lo cura il maestro Filippo Milano); come vedete sotto i gazebo c’è il dj e l’animazione con i balli di gruppo, più in là le giostrine per i più piccoli. Considerate che quest’anno abbiamo all’incirca 70 bambini di età compresa tra i 5 e i 13 anni. Il Campo prevede tre opzioni: dalle ore 8,00 alle ore 12,30 (senza pasto); dalle ore 8,00 alle ore 14,30 (pasto compreso); dalle ore 8,00 alle ore 17,00 (tutto compreso: attività sportive, pranzo, laboratori). Questo per venire incontro alle esigenze più disparate. Alle ore 12, 30 iniziamo l’allestimento sotto i gazebi dei tavoli, apparecchiamo e serviamo il pranzo preparato dagli chef di Masseria Mofetta. Altre caratteristiche di questo campo sono la presenza degli anziani e le escursioni fuori porta che solitamente organizziamo il lunedì (Mercadante, piscina di Tenuta Battista, Miragica, Zoo Safari, Fantasilandia, Parco Acquatico di Metaponto ecc) spostandoci con lo scuolabus del Comune di Acquaviva”.

 

Presentiamo di seguito una ricca Fotogallery con i momenti più significativi del Campo estivo:

  

A breve la 2° Parte dell'intervista all'ass. Carmela Capozzo.

Commenti  

 
#7 Vale 2011-07-29 20:58
Pino grazie veramente x questo campo estivo al inizio sono venuta di malavoglia ma poi continuando a venire mi sono divertita molto e tutto grazie a te spero ke l'estate prossima ci sia di nuovo un campo creato da te con lo stesso staff meraviglioso anche esso Grazie ancora :cry: :-)
 
 
#6 pino solazzo 2011-07-26 21:46
Caro sig. Natmi, da 53 anni cammino sempre a testa alta ed occhi aperti,fiero di quello che sono e del mondo che rappresento, per quanto la riguarda se è al disopra degli altri come si sente, dovrebbe avere il coraggio di presentarsi con nome e cognome e non con nick name, continuando a farlo, viaggeremo sempre su binari diversi e per quello che mi riguarda, da chi non ci mette la faccia non prendo lezioni e non accetto moniti, mentre se ci mettesse la faccia sono pronto ad incontrarla e magari condividere anche quanto in lei di positivo ci sarà, ma fino ad allora mi spiace, siamo molto distanti perchè io faccio i fatti, lei dice solo chiacchiere o pardon, fesserie.
 
 
#5 natmi2 2011-07-26 16:15
Servire il potere di destra o di sinistra da una parte puo' significare puro volontariato ma dall'altra puo' voler dire servire qualunque padrone per essere ricompensato con una minestra lecita o anche illecita. Anzi se è illecita vale ancora di più perchè il semplice cittadino, senza la copertura del potere, non potrebbe mai averla in quanto violerebbe la legge. invece chi si presta e "lavora" per il potere poi riceve la ricompensa e se la tiene anche se illecita, anzi se è illecita se la tiene ancora più stretta e qualche volta se ne vanta pure. Apri gli occhi Solazzo.
 
 
#4 pino solazzo 2011-07-21 22:47
a differenza sua, signor natmi nei nostri progetti ci mettiamo come ho già detto nel mio comunicato stampa, il cuore, operare con volontari non significa non avere persone qualificate e la dimostrazione è l'elenco degli operatori con le loro qualifiche professionali che può leggere nel mio comunicato stampa. La sua ignoranza, o malafede, oltre che a farla nascondere dietro uno pseudonimo o nick name è dimostrata da quanto scrive. Mi spiace per lei che sicuramente abituato ad altre mangiatoie non distingue l'essere volontario dal non avere qualifiche, pensa che forse avremmo affidato a persone come lei il campo, no grazie, corvi e persone in malafede non possono far parte del nostro staff. Vergogna e poi se vuole tutto il resto è pubblico e noto e se vuole sui manifesti del campo c'è il mio numero di telefono, mi può chiamare per fissare un appuntamento e le darò tutte le delucidazioni che merita perchè essere volontari per noi è una missione, per Lei un miraggio.
 
 
#3 natmi 2011-07-20 23:22
ma non si stavano cercando animatori a esperienza avviata, anche senza una formazione e progettazione?! ? meno male che c'è lo sport: animato da volontari?
e tutto il percorso di inserimento dei ragazzi disagiati nella normalità dei gruppi ragazzi? e quanto viene a costare il tutto e per quanti ragazzi realmente bisognosi? queste sono alcune delle cose che vorremmo veramente sapere per gioire con voi di questa esperienza...
 
 
#2 Costantino 2011-07-20 08:48
Complimenti per il vostro impegno.
 
 
#1 Vale 2011-07-19 17:39
Madòòòòòòòòò ke belle :D
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI