Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

IL SINDACO SQUICCIARINI SI E' UFFICIALMENTE DIMESSO

DSC05047  

Le voci si rincorrevano già da ieri sera. Il Sindaco Francesco Squicciarini si è ufficialmente dimesso. Lo ha comunicato ad apertura dei lavori consiliari alle ore 8.45, (approvazione del bilancio preventivo convocato in seconda seduta), il Presidente del ConsiglioAngelo Maurizio: “ieri 15/07/2011 è stata trasmessa al segretario e al Presidente del Consiglio un documento con protocollo n.15025 dove il Sindaco rassegnava le dimissioni”.

Le motivazioni sarebbero scaturite dal clima di instabilità politica registratosi nelle ultime settimane all’interno della maggioranza.

 A breve gli approfondimenti.

Commenti  

 
#19 maria 2011-07-31 19:27
Solazzo, viste le tue osservazioni sulla 167 le cui conclusioni mi hanno particolarmente colpito, quando scriv che bisognai: "... discutere e trovare insieme una soluzione non può far altro che bene all'intera comunità... c'è bisogno di pulizia morale partendo dal denunciare alla cittadinanza nomi e appetiti... senza paura, affinchè questi squali famelici una volta e per tutte siano cacciati dal Consiglio Comunale". Se i politici non parlano, almeno informaci tu, dicci quello che sai sull'argomento, dacci una dritta e aiuta le fasce deboli che soffrono per il sogno di una casa.
 
 
#18 giusy 2011-07-31 15:12
E' a tutti evidente, ormai, che il sindaco era preda di un gruppo specifico di persone. Basta vedere chi sono i primi nella graduatoria del sondaggio sugli assessori che gli Acquavivesi vorrebbero cambiare. Comunque ho detto che il sindaco "era preda", forse con le dimissioni adesso lo è un po' meno. Le dimissioni sono servite a far emergere il partito trasversale destra/sinistra , costituito da frange dei vari partiti che fanno riferimento tutti al gruppo di potere consolidato da anni di via ventura che vorrebbe sostenere/condi zionare il sindaco. Squicciarini può uscirne da eroe vittorioso e da imbelle sconfitto.... a lui la scelta... non può permettersi di sbagliare.
 
 
#17 novielli 2011-07-28 20:38
Apprezzo l'idea di "Nuova Mentalità", sarebbe come creare una versione "buona" di partito trasversale, in contrapposizion e del partito trasversale esistente, che tutti hanno ormai capito a chi fa capo, persone sempre presenti nelle stanze del potere (direttamente o di fatto) da circa 25 anni ed in particolare con Nettis, D'Ambrosio, Pistilli e dulcis in fundo Squicciarini. La tecnica di questa gente è semplice: spacciare per interesse pubblico, squallidi interessi personali...cos ì fiorisce il partito trasversale degli affari. Auguri Acquaviva
 
 
#16 PINO SOLAZZO 2011-07-28 19:16
La nostra città si riscopre ogni giorno di più pronta ad esprimere condanne, amarezze, ma sono poche le persone che invece si propongono per offrire disponibilità, idee, collaborazione e ancor di più a promuovere iniziative concrete nell'interesse di questa nostra vituperata città. Ingegneri contro ingegneri, avvocati contro avvocati, casta contro casta, si distrugge tutto anzichè cercare di costruire. Io sono dalla parte di Maria, abitante della 167 che forse ha maledetto il giorno, come tanti di aver accettato di andare ad abitare li, entrando in una cooperativa o no, ma non sapendo di andare a realizzare quello che è il sogno di una famiglia, quello di avere una casa trovandosi in un problema che la dabbenaggine e l'astio tra i politici degli ultimi 20-25 anni e i cittadini di quella zona incomprensibile e censurabile. La politica deve dare risposte, deve se necessario saper fare un passo indietro se necessario, i cittadini devono essere tutelati sempre, sopratutto quando cadono vittime di leggi e tribunali nel momento in cui decidono di mettere sulle loro spalle mutui ventennali o trentennali che rappresentano il dover stringere la cinta, fare rinunce, pur di avere una casa. La cosa che mi stupisce è che della 167 tutti ne parlano, tutti fanno proclami, nessuno riesce a risolvere questa ormai annosissima questione. Il perchè non lo so, ma forse anche in questo campo abbassare la guardia per discutere e trovare insieme una soluzione non può far altro che bene all'intera comunità. Per evitare una volta e per tutte che le Amministrazioni siano sempre sotto ricatto, c'è bisogno di pulizia morale partendo dal denunciare alla cittadinanza nomi e appetiti sui quali si giocano le sorti delle amministrazioni , senza paura, affinchè questi squali famelici una volta e per tutte siano cacciati dal Consiglio Comunale.
 
 
#15 Nuova mentalità 2011-07-28 11:08
Perchè le persone come Attollino (da apprezzare l'avere capito, seppur dopo un anno e mezzo, qual'era la sua compagnia di giro), come Carucci, Di Vietri e Petruzzellis non fanno un'aggregazione "del fare nella legalità e liceità", coinvolgendo tutte quelle forze sane della nostra citta? Cambiamo la mentalità degli acquavivesi!!!
 
 
#14 maria 2011-07-28 08:57
Sono una cittadina elettrice dell'IDV e che abita nella zona 167, non vorrei essere la terza incomoda fra i due CITTADINI (attento e distratto) però ho votato il partito del Presidente del consiglio perché aveva promesso la soluzione della 167. In più lo stesso Maurizio un mese fa aveva solennemente preannunciato un consiglio monotematico sulla 167. Non si è visto e non si è fatto nulla. Questi sono i fatti. Sono delusa come elettrice, comunque ritengo che solo chi ha il potere possa teleguidare altri senza potere e non viceversa.
 
 
#13 cittadino attento 2011-07-27 18:58
Avevo posto nel mio intervento precedente un quesito, cosa centra il Dottor Attollino con la 167, forse sbaglierò ma rimango del parere che essere teleguidati non è proprio come avere il coraggio di tirarsi fuori dalla maggioranza e poi, non so di quali consensi attratti si possa parlare, forse di quei proprietari delle aree della 167 che teleguidano il Dott. Attollino? Sono personaggi che da oltre 20 anni stanno procurando danni immensi ad Acquaviva, anzichè abbandonare la maggioranza, non avrebbe potuto, come farebbe un politico vero creare una volta e per tutte un incontro che definisse questa ormai tragica questione? Non buttiamo fumo negli occhi, perchè prima o dopo dirada e la gente continua a vedere con occhi propri.
 
 
#12 CITTADINO DISTRATTO 2011-07-26 23:02
Siccome sono distratto, mi sfuggiva il caso Attollino, ma CITTADINO ATTENTO pare sia più distratto di me perché non pensa che una persona che sta comoda seduta in poltrona, in maggioranza, con un assessore e quindi esercita il potere, ecc. ecc., che fa ? all'improvviso si mette di traverso tanto per il gusto di rendersi la vita impervia, scomoda e difficile? Chi fa una cosa del genere o è pazzo oppure ha delle ragioni validissime, tanto valide da rinunciare agli aggi e alle comodità. Domanda: il consigliere Attollino vi sembra pazzo ? a me non pare, pertanto CITTADINO ATTENTO (che tanto attento non è) dovrebbe forse chiedere scusa ad Attollino e a tutta la sua famiglia. In merito poi alle paventate "umiliazioni", risulta al contrario che mai come ora Attollino stia ricevendo grandi consensi degli acquavivesi, pertanto il suo peso politico è salito di molto, mentre il resto della maggioranza è in profonda crisi.
 
 
#11 albascura 2011-07-26 16:42
Sono perfettamente d'accordo con Deluso, molti hanno avanzato sospetti su Attollino quindi apprezzo la proposta di Deluso che dice a Squicciarini, tu sei il Sindaco e quindi non puoi non sapere. Pertanto parla, parla alla città. Qualunque sindaco al posto suo, dopo tutto quello che è successo e dopo le dimissioni, sarebbe andato sulla Cassa armonica a spiegare alla gente, pane pane vino vino. Squicciarini noi siamo con te, dicci tutti i nomi dei ricattatori ed in particolare i ricatti di Attollino, se lo fai sarai più forte di prima...raccont a la verità. Ma fai presto perchè ...la gente mormora.
 
 
#10 deluso 2011-07-25 14:52
PENTITO..il solito paesano da giardino vecchio a parlare e sparlare di tutti. non è con la menzogna che si vince il nemico! se attollino ha chiesto qualcosa in cambio..squicci arini è bene che lo dica!!! se tu sai..parla! ma nn continuare con frasi inconcludenti! attollino (se nn ha ricattato nessuno) ha fatto bene a tirarsi fuori da quella cozzaglia di interessi! se ha chiesto è bene che squicciarini parli..altrimen ti devo pensare che il primo ricattatore sia proprio squicciarini.
 
 
#9 CITTADINO ATTENTO 2011-07-25 11:58
Penco che Attollino sia solo lontano figlio di quel galantuomo di suo padre che sedendo nei banchi della Democrazia Cristiana ha reso possibile una buona parte dell'azione amministrativa e politica di un trentennio fa, di solito si dice tale padre tale figlio, sarebbe stato bello fosse stato il Dottor Attollino all'altezza del suo genitore ma ahime così non è, e la sua arroganza e infinita a differenza della grande umiltà di Mimì. A mio parere, dopo questa figura meglio farebbe a rassegnare le dimissioni da consigliere ed evitare a se stesso e alla sua famiglia ulteriori umiliazioni. A proposito che centra il Dottor Attollino con la 167, ultimo paladino di una trentennale guerra di colui che ormai continua a creare danno alla nostra comunità?
 
 
#8 Elettore 2011-07-25 11:55
Secondo me Attollino si è reso conto che in maggiornanza si producevano solo pochi atti e stabiliti dai veri sindaci di Acquaviva. Attollino ha avuto coraggio a lasciare la maggioranza, ad inemicarsi i "poteri forti". Finalmente ad Acquaviva qualcuno riesce, da una posizione di privilegio a dire no al degrado politico ed amministrativo.
 
 
#7 pentito 2011-07-21 17:52
Tutti alla fine rientrano, il bilancio per il bene del Paese:unica eccezione Attolino che non può piu nascondersi dietro la Morano, dietro Tisci,dietro Cassano. Dopo aver passato l'estate scorsa a cercare di mandar via il sindaco convocando nelle sue stanze ora un consigliere ora l'altro,senza sortita,ad un anno di distanza, isolato oramai dalla maggioranza,cer ca approdo da Petruzzellis&co mpany: si racconta di riunioni, raccolta di firme,ma niente da fare, il sindaco ha vinto la seconda mossa, Attolino fuori dalla maggioranza e dall'UDC.Ma non gli viene il sospetto che è mal consigliato da qualche parente oppure che la politica non fa per lui? Che ne pensi Achille?
 
 
#6 achille 2011-07-18 13:03
risposta a "pagliaccio": egregio signore anonimo, visto lo pseudonimo che ti sei scelto, perchè non vai a fare il consigliere comunale? (o lo sei già?....!?!)
 
 
#5 Elettore 2011-07-18 11:39
Sig. Achille perchè non invitiamo il sindaco a riferirci a quali ricatti deve o dovrebbe sottostare e da parte di chi. Questo si che sarebbe un cambiamento, un atto di coraggio...da applausi. Ma credo che cià non avverrrà e continueranno con gli stessi risultati negativi(già certificati) dal sindaco.
 
 
#4 cin cin 2011-07-17 10:51
secondo me le ritirerà il 29° giorno....
 
 
#3 albascura 2011-07-17 09:38
Gli hanno approvato il Bilancio, lunedì le ritira le dimissioni e tutti al mare.
 
 
#2 achille 2011-07-17 00:14
Un sindaco, con tutti i problemi e le responsabilità che ha, non può essere tenuto sui carboni ardenti da gente che non ha a cuore le sorti del paese, ma soltanto il proprio tornaconto e non si fa scrupolo di tenere il Comune in eterna crisi. Per questo, io plaudo all'iniziativa del Sindaco Squicciarini e lo invito ad insistere nelle dimissioni. Perchè o i consiglieri che hanno formato una maggioranza, della quale Squicciarini è il simbolo, la smettono di fare i pagliacci, di entrare ed uscire, di assentarsi e di ricattare, oppure tutti a casa. Il Consiglio Comunale è una cosa seria, non è un giocattolo in mano a ragazzini irresponsabili. Perciò, caro Francesco: o la maggioranza si ricompatta e ti consente di lavorare nell'interesse del paese, smettendola di fare i capricci, oppure si azzeri tutto e si torni agli elettori! Gli elettori sono meno sciocchi di ciò che pensano certi demagoghi buoni solo a parlare!!!
 
 
#1 pagliaccio 2011-07-16 18:34
tanto ora ritira le dimissioni.. ad acquaviva la politica è da sempre una barzelletta.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI