Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

CONTINUA LA MOBILITAZIONE DI SEL CONTRO LA SVENDITA DEGLI IMMOBILI COMUNALI

logo-SEL

 

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa:

Continua la mobilitazione di SEL contro la svendita degli immobili comunali.

Sabato 25 e domenica 26 giugno saremo in Piazza Vittorio Emanuele dalle ore 19.00 per informare la cittadinanza e raccogliere le firme per presentare una petizione in Consiglio Comunale.

In allegato il testo della petizione.

PETIZIONE POPOLARE

ex art. 6 dello Statuto del Comune di Acquaviva delle Fonti

 

“CONTRO L’ALIENAZIONE E PER LA VALORIZZAZIONE DEGLI IMMOBILI COMUNALI”

 

Premesso che:

 

-       il patrimonio comunale rappresenta una risorsa per tutti i cittadini, in quanto luoghi per l’aggregazione, la partecipazione e la condivisione della vita in comune e pertanto non dovrebbe mai essere soggetto a svendita;

 

-       il PRG appena approvato, ha individuato aree destinate a servizi di pubblica utilità per il miglioramento della qualità della vita, in alcuni quartieri estremamente necessari;

 

-       gli istituti scolastici sono luoghi di formazione e aggregazione non esclusivamente destinati all'attività didattica e pertanto utilizzabili come una risorsa anche al di fuori degli orari di ufficio e dell'attività ordinaria;

 

-       risorse comunitarie, statali o regionali possono essere utilizzate per il recupero e la riqualificazione degli edifici pubblici,  allo scopo di migliorare le condizioni urbanistiche, abitative, socio-economiche, ambientali e culturali dell'insediamento urbano;

 

-       l'articolo 6 dello statuto comunale vigente prevede la partecipazione di cittadini all'attività amministrativa;

 

i sottoscritti cittadini

 

CHIEDONO

 

al Consiglio Comunale:

 

-       di non procedere all'alienazione dei seguenti suoli e immobili di proprietà del Comune: l'ex Mattatoio Comunale, l'ex immobile Racanelli e la Scuola Materna in via delle vittime di via Fani, rispettando le destinazioni previste dal Piano Regolatore Generale;

 

-       di indirizzare la Giunta e le ripartizioni competenti dell'amministrazione comunale alla ricerca ed all'ottenimento dei fondi necessari alla ristrutturazione ed alla riqualificazione degli immobili suddetti;

 

-       di coinvolgere la città per una progettazione che possa trovare le soluzioni più adatte alle esigenze dei cittadini, mediante strumenti di intervento elaborati con il coinvolgimento degli abitanti e di soggetti pubblici e privati interessati.

 

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI