Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

PERCHE' VOTARE SI AL QUESITO SUL LEGITTIMO IMPEDIMENTO

la_legge__uguale_per_tutti

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa:

Tra i quesiti referendari che saranno sottoposti all'attenzione degli elettori, uno riguarda il cosiddetto Legittimo Impedimento. Questa norma, varata dall'attuale governo, permette alle più alte cariche dello Stato, nel caso in cui siano sottoposte a processo penale, di non comparire in udienza. Nelle intenzioni originarie del Legislatore a stabilire l'esistenza delle condizioni per un legittimo impedimento è l'imputato stesso. Il giudice, che non ha alcun potere di stabilire se questo impedimento è legittimo o meno, è così costretto a rinviare l'udienza.

Questa norma è stata dichiarata incostituzionale in alcuni suoi punti (in riferimento all'articolo 3 della costituzione) dalla Corte Costituzionale. Ora tocca a noi abrogarla definitivamente andando a votare SI il 12 e il 13 giugno prossimi.

Avremo la grande opportunità di cancellare dall'ordinamento legislativo una norma che è gravemente lesiva del diritto di ogni cittadino ad avere una giustizia realmente equa, che non accordi preferenze e privilegi di sorta per nessuno.

Riteniamo che ogni cittadino, dal primo all'ultimo, abbia il diritto di difendersi in un processo, e non dal processo, percorrendo tutti i gradi di giudizio previsti dalla legge.

Mai come in questo periodo storico l'Italia ha bisogno di riaffermare un principio di legalità e di certezza del diritto. Mai come in questo momento storico bisogna combattere quel senso di impunità nei confronti della legge che è troppo diffuso in tanti settori strategici del nostro paese, di cui abbiamo costantemente prova nella cronaca di tutti i giorni, e di cui troppo spesso la classe politica non ne è esente.

Votando SI, abrogando la legge sul legittimo impedimento, potremo riaffermare la priorità e l'urgenza di una nuova questione morale che investa per intero la politica e le istituzioni repubblicane, che restituisca loro quella rispettabilità e quella credibilità che le sono più consone e che troppo spesso, invece, sono venute meno.

Votando SI, abrogando la legge sul legittimo impedimento, faremo in modo che la Legge sia uguale per tutti, e per davvero.

 

 

*Comitato Referendario per il SI – Acquaviva delle Fonti

Commenti  

 
#1 NATALE MICHELE 2011-06-10 17:50
Siamo coscienti che il “popolo sovrano” è forgiato dai capitalisti e dai preti con ingenti mezzi, tra cui l’8 per mille. E' bloccato, senza la speranza di una alternativa, per l’assenza di una opposizione ormai appiattita sugli stessi valori dell’economia capitalista, del Vaticano, dei guerrafondai. Comunque sia, il 12 e 13 giugno avremo la verifica: i cittadini, consapevoli che è a rischio non solo la democrazia ma anche la pur minima prospettiva di futuro, hanno la possibilità di far finire per sempre il berlusconismo.
Se non lo faranno e preferiranno andare al mare, sudditi, preti, mafiosi, capitalisti festeggeranno.
ROVINIAMOGLI LA FESTA, VOTIAMO SI
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI