Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

COLONIA HANSENIANA, LA LETTERA DEL SINDACO ALL'ON. VENDOLA

d0fab11b7e1cd55cb613a5d540503f1015025839_320x150   

                                                                                                   

    Riceviamo e publichiamo la seguente lettera:

 

                                                                                               Al Presidente della Giunta Regionale

                                                                      On. Nichi Vendola

 

        p.c.    All’Assessore alle Politiche della Salute

                                                                          Prof. Tommaso Fiore

 

 

Oggetto: Delibera di Giunta Regionale n. 696 del 19/04/2011 - Avvio del procedimento in autotutela ai sensi dell’art. 21 nonies legge 241/90. Revoca convenzione tra Regione Puglia ed Ente Ecclesiastico Ospedale “ F. Miulli “ per la gestione della Colonia Hanseniana di Gioia del Colle.

 

 

Presidente,

con preoccupazione apprendo dell’approvazione della deliberazione in oggetto con cui  la Giunta Regionale ha avviato procedimento di revoca della convenzione tra la Regione Puglia e l’Ente Ecclesiastico “F. Miulli” relativa alla gestione della Colonia Hanseniana di Gioia del Colle.

La preoccupazione nasce dalla consapevolezza che tale decisione assunta dalla Giunta Regionale comporterà conseguenze drammatiche per i circa 70 dipendenti che lavorano nella Colonia Hanseniana che tra qualche settimana si troverebbero senza più alcun futuro.

E’ un prezzo che la intera comunità Acquavivese non può pagare e al fine di individuare una soluzione che tuteli il futuro di tali lavoratori ritengo opportuna la convocazione urgente di un tavolo di concertazione tra la Regione Puglia, il Comune, l’Amministrazione del “F.Miulli” e le parti sociali.

L’Ente Ecclesiastico “F.Miulli” oltre a rappresentare da sempre una importantissima risorsa per la sanità pugliese è la istituzione economica e sociale più importante della comunità acquavivese.

Confidando pertanto nella Sua sensibilità, nell’attesa di un Suo urgente riscontro, l’occasione è gradita per porgerle cordiali saluti.

 

*Francesco Squicciarini

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI