Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

IL S.E.L. DALLA CASSARMONICA

comizio_sel_15_maggio_2011  

 DSC02935

Si è tenuto ieri sera il comizio di Sinistra, ecologia e libertà.  Ad introdurre la serata il segretario cittadino del partito Beppe Di Vietri che ha introdotto vari argomenti tra cui la questione della zona SIC del Piano Regolatore Generale, il degrado urbano in cui versa il nostro paese con riferimento al macello comunale e a tutte le zone che potrebbero essere riqualificate e che invece sono abbandonate e inutilizzate.

Subito dopo la parola è passata al consigliere di minoranza dello stesso partito Carucci che ha toccato diversi punti entrando nello specifico.

 Il suo discorso è iniziato proprio dalla piazza da cui stava parlando, sottolineando il degrado e la sporcizia in cui versa piazza Vittorio Emanuele II e i suoi monumenti.

 

Subito dopo ha affrontato la questione dell’aumento dell’indennità di carica da parte dei nuovi amministratori dicendo “questa rampante e momentanea amministrazione dice che non si tratta di un aumento, ma di un ripristino di voci retributive comunque previste, perché gli amministratori possono aggiornare i loro indennizzi, c’è una mancanza di sensibilità alla faccia dei disoccupati, dei precari, dei cassaintegrati, ma spero di essere contestato dai fatti”.

Carucci ha poi esortato i presenti, i compagni di partito, i cittadini a ribellarsi a questo sistema politico composto dai vari Frisullo, Loizzo, Bassolino, “bisogna cambiare strada, dare nuova vita, costruire un’alternativa. Non mettiamoci a piangere se fra due anni ci troviamo con Tremonti a Palazzo Chigi e Berlusconi al Quirinale e con la lega nord a dettar legge. La comunità acquavivese deve reagire a questa incapace e sfortunata amministrazione”.

Parlando del Piano Regolatore Generale ha fatto riferimento al cattivo gusto del Sindaco che ha sprecato soldi pubblici per l’affissione dei manifesti con cui annunciava l’approvazione del PRG, notizia nota ormai a tutti i cittadini e l’utilizzo del logo del Comune di Acquaviva per il manifesto del suo comizio ascrivibile ad una coalizione di partito e non al comune di Acquaviva.

Con riferimento al PRG ha poi ripreso le parole di Beppe Di Vietri rivendicando l’approvazione del Piano Regolatore a diverse forze politiche che hanno contribuito a sollecitarne l’approvazione in Regione. Non sono mancati anche in questo caso riferimenti ai lunghi tempi d’attesa per l’approvazione del PRG dovuti, secondo Carucci, all’incapacità dell’amministrazione di far predisporre una delibera all’ufficio tecnico comunale. Infatti dice, “ci sono voluti cinque mesi e mezzo per scorporare una particella che per conflitto d’interesse con un consigliere comunale con poteva rientrare nel PRG”.

Continuando, ha sottolineato l’importanza della tutela della zona SIC dicendo che “il piano regolatore non si tocca più, basta, l’amministrazione predisponga da subito i rimborsi ai proprietari della zona SIC che per anni hanno pagato per terreni edificatori e che invece risultano terreni agricoli” continuando che, sicuramente, “lo spessore lunare del nuovo assessore al bilancio chiamato addirittura dall’università di Lecce potrà contribuire a risarcire i proprietari dei terreni”. L’augurio di Carucci è che ora il piano regolatore sia presto operativo.

Il secondo punto trattato dal consigliere del S.E.L. è stato quello riguardante la condanna in appello di quattro dipendenti comunali per una questione risalente all’amministrazione Pistilli, condannati a risarcire il comune di 506.000 euro variamente dipartiti. Carucci non entra nel merito della faccenda ma esorta l’amministrazione ad occuparsi della questione con riferimento alla vicenda dell’appalto di igiene urbana affidato dal 1997 fino al 2003 alla ditta Lombardi Ecologia che ancora oggi gestisce il servizio con proroghe annuali. Inoltre, esorta il Sindaco a rimuovere dagli incarichi i dipendenti coinvolti nella questione succitata perché “antieconomici”, una questione già sollevata con una mozione che l’amministrazione ha promesso di risolvere entro il 31 dicembre di quest’anno.

Il terso argomento affrontato, riguarda invece la questione dell’Ente Ecclesiastico Miulli del quale rivendicano la gestione e mettono in discussione la natura giuridica dell’ente stesso, facendo anche riferimento all’annosa questione che vede 54 operatori della Colonia Hanseniana in preavviso di licenziamento per la rottura del rapporto tra Regione ed Ente.

In ogni caso, i rapporti tra Miulli e Regione Puglia sono stati tendenzialmente sempre di collaborazione, tranne gli ultimi episodi dai quali, comunque l’Ente Ecclesiastico è uscito vittorioso, avendo vinto importanti giudizi dinanzi ai Tribunali amministrativi di primo e secondo grado.

Anche se sicuramente spiegato da Carucci con ottime argomentazioni, bisogna comunque precisare che da dottrina autorevole e giurisprudenza consolidata, l’Ente Ecclesiastico Miulli ha acquisito personalità giuridica per antico possesso di Stato che è una modalità di riconoscimento della personalità giuridica agli effetti civili di quegli enti che, da tempo immemorabile, cioè da prima del 1929 anno dei patti lateranensi, svolgono attività di religione e di culto e questo è il caso.

Inoltre, come da giurisprudenza, proprio sul Miulli, e dottrina consolidata, l’ente ecclesiastico ha natura giuridica privatistica e non è evidentemente un’opera pia.

Ma questa è tutt’altra faccenda, tutt’altro comizio e magari tutt’altro articolo.

Commenti  

 
#4 plasticbertrand 2011-05-17 17:37
parole sante..non mollate compagni!
 
 
#3 gi 2011-05-16 19:27
bravo Carucci, uomo degno di ammirazione e di stima, per la sua coerenza nel "voler bene" ad acquaviva con coerenza, non è giunto a compromessi assurdi in sede di elezioni, e continua a perorare le sue idee. bravo continua cosi
 
 
#2 Grillo Parlante 2011-05-16 15:58
tipico comizio sinistroide: arrabbiato, decisamente demagogico ed infarcito di retorica, quasi mai costruttivo. Peccato, perchè non metto in dubbio la preparazione del segretario e del consigliere. Ah, se questa sinistra fosse un po' meno ideologica..... .
 
 
#1 deluso 2011-05-16 12:34
questo aumento di indennità è uno schiaffo alla povera gente di questo paese!! VERGOGNATEVI!!! !!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI