Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

PdL: "STRALCIO DELLA ZONA COLLONE DEL PRG", LA MOZIONE

logo_pdl2 

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa:

 

Nei giorni immediatamente successivi alla approvazione del PRG, sia il Sindaco che altre parti della maggioranza si sono resi, a parole, disponibili a tutelare gli interessi dei cittadini proprietari dei suoli che insistono nella zona “Collone”.

Tale zona, lo ricordiamo, sarebbe stata stralciata dal Piano Regolatore creando un danno a tutti quei cittadini che, essendo stati assoggettati al pagamento dell’ICI, potrebbero ora richiedere al Comune, legittimamente, la restituzione delle somme versate.

Il Popolo della Libertà intende verificare, nelle sedi istituzionali preposte, se a tali proclami seguano atti concreti, e per questo motivo protocollerà nelle prossime ore una mozione con la quale il Consiglio Comunale di Acquaviva impegni la Giunta a costituirsi contro lo stralcio di quei suoli laddove nei prossimi giorni tale notizia, per ora ancora ufficiosa, fosse confermata.

Ci aspettiamo, quindi, che con immediatezza il Presidente del Consiglio convochi un Consiglio Comunale nel quale si possa discutere e votare tale questione.

 

Acquaviva delle fonti 10.05.2011

 

 

I Coordinatori Cittadini                                    Il Capogruppo

Dott. Vito Pastore                                          Rag. Franco Montenegro

Sig. Matteo Bulzacchelli

 

 -MOZIONE

 

 

Il Consiglio Comunale di Acquaviva delle Fonti premesso che: 

 

  • con Deliberazione datata 3 maggio 2011 la Giunta Regionale pugliese ha approvato il Piano Regolatore Generale di Acquaviva delle Fonti;

 

  • dal PRG sarebbero state stralciate le aree C4, C5, F6 che insistono in “zona Collone”;

 

  • tale stralcio, laddove confermato nei pubblicandi atti  della Giunta Regionale, cagionerebbe un danno ai cittadini proprietari di quei suoli che hanno da sempre pagato l’ICI e, di fatto, modificherebbe gli assetti di sviluppo del Comune di Acquaviva; 

 

impegna la Giunta Comunale;

 

ad impugnare, verificata la situazione, in tutte le sedi opportune, lo stralcio effettuato dalla Giunta Regionale delle zone in premessa.

Commenti  

 
#9 chivuoichesia 2011-05-13 11:00
@giusy_007: certo uno o trecento non fa differenza. ma converrai che qui non si stanno facendo gli interessi di pochi come sostengono questi signori malpensanti che commentano e a cui faccio una semplice domanda: secondo voi i cittadini coinvolti dallo stralcio, sono di più o di meno di quelli della 167? E la 167 quanto ci è costata (e costerà) per l' errore di alcuni amministratori, LO SAPETE? E poi le spese giudiziarie è il giudice che le ripartisce. Mentre che il mio suolo sia addirittura diventato agricolo, dopo oltre 20 di ICI, lo ha deciso, tuttalpiù un cristiano alla Regione... Altro che trasversalità, alla Regione hanno fatto le porcherie...
 
 
#8 giusy_007 2011-05-13 00:50
Rispondo a Chivuoichesia: intanto non è una questione di numero, 300 oppure 3 oppure 1 non fa differenza, è una questione di principio e di giustizia. Poi qui non si tratta dei "partiti" come dici tu, ma del Comune (tutti i cittadini) che si deve accollare le spese legali e di giustizia. Per cui sono daccordissima con te, ma questa regola deve valere sempre per tutti , siano questi 1000, 300 oppure un solo cittadino.
 
 
#7 lucio78 2011-05-12 19:22
'Affranto', hai perfettamente ragione.'Collon e' è da sempre zona di tentate e mai (del tutto) riuscite speculazioni edilizie.Le uniche coronate da successo sono quelle collegate al Miulli. Nulla spes sine ecclesia!
 
 
#6 emminkia! 2011-05-12 01:14
tutti d'accordo quando si tratta di fare soldi. Tanti soldi.
 
 
#5 chivuoichesia 2011-05-11 20:24
@giusy_007: i proprietari dovrebbero essere, me compreso, almeno 300 concittadini, di destra, centro e sinistra, ingiustamente vessati dall'ICI per anni e, come se non bastasse, ulteriormente penalizzati dal fatto che, almeno così dicono, i suoli dovrebbero essere tornati agricoli... tu non ti saresti incaxxato? fanno bene i partiti a tutelarci, una volta tanto, fanno una cosa buona!
 
 
#4 giliu 2011-05-11 18:30
ma chi sono i consiglieri del pdl che firmano questa mozione??
 
 
#3 il plebeo 2011-05-11 17:35
Statene certi, la mozione passerà con il voto della minoranza e di quasi tutta la maggioranza.Pia nge l'IDV, ma anche il PD ed il PDL per lo stralcio dal PRG delle aree C4, C5, F6 (zona Collone).Si dice che non tutti i salmi finiscono in gloria. Ma di questo passo possono diventare tante le cose che non vanno a buon fine: all'incerta sorte delle lottizzazioni si aggiunge adesso lo stralcio della zona Collone dal PRG. Ora il Sindaco, che si è recato numerose volte in Regione per sollecitare l'approvazione del PRG, era a conoscenza o no di questo stralcio? Ha informato l'IDV che adesso si agita tanto? Ai cittadini non piacciono tutti questi misteri,essi invocano la trasparenza amministrativa che finora è mancata.
 
 
#2 giusy_007 2011-05-11 14:22
Chi sono i proprietari o i beneficiari dei suoli di Collone. A proposito, faccio una domanda: gli eventuali giudizi da instaurare contro la Regione chi li deve pagare ? la collettività acquavivese ? Cioè il Comune di Acquaviva è stato a dormire per 10 anni e adesso vuole fare causa alla Regione? a spese di chi? a spese dei fessi? Buona notte Acquaviva !!!!
 
 
#1 affranto 2011-05-11 09:38
Trasversalità di interessi...per tutelare alcuni poveri cittadini proprietari di fazzoletti di terra?non credo. piuttosto per preservare un tentativo di speculazione perpetrata da qualche solito noto che ha comprato mezza Collone a 4 lire per guadagnare milioni di Euro! è nato il nuovo partito del mattone: il PDV
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI