Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

BOCCARDI:"NIENTE PIU' SCARICHI IN LAMA S. GIORGIO"

lamasangiorgio

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa: 

Sono molto soddisfatto per l’esito della Conferenza di Servizi convocata questa mattina dall’assessore Amati sul problema del depuratore di Rutigliano. Nel progetto iniziale era previsto che scaricasse le acque nella Lama San Giorgio, con un impatto drammatico sull’ambiente dell’area protetta ma anche sulle zone produttive circostanti. Questa mattina è stata invece trovata una soluzione alternativa che ora sarà sottoposta al vaglio di tutti gli interessati”.

Lo rende noto il consigliere regionale del Pdl Michele Boccardi che ha partecipato questa mattina alla Conferenza di Servizi insieme con rappresentanti dell’Acquedotto Pugliese, dell’Ato, dell’Autorità di Bacino, della Provincia di Bari e dei Comuni di Rutigliano, Noicattaro, Triggiano, Gioia del Colle e Putignano.

L’assessore Amati, che ringrazio per la disponibilità - spiega Boccardi - ha dato mandato alla Provincia di Bari di costituire un Tavolo tecnico tra tutti i Comuni interessati, allo scopo di valutare un progetto alternativo che prevede la realizzazione di un collettore intercomunale che potrebbe scaricare (con recapito finale) non più nella Lama San Giorgio ma direttamente a Bari. Si tratta peraltro di un vecchio progetto dell’Acquedotto Pugliese che adesso andrà valutato al Tavolo Tecnico per poi tornare in Conferenza dei servizi il 3 giugno. Si tratta di un risultato importante per tutti i Comuni interessati e specialmente per quelli di Rutigliano ed Acquaviva che per primi avevano formalmente sollevato perplessità con Delibere dei Consigli Comunali. Peraltro con la nuova ipotesi di collettore si risolverebbero anche problemi accessori, come quello della trincea drenante a servizio del depuratore di Turi che scarica direttamente nella falda (cosa vietata dalla legge) causando notevoli disagi anche ad altri Comuni, e si realizzerebbe un notevole risparmio nella gestione della depurazione. Ci auguriamo che l’incontro di questa mattina sia il primo passo verso una rapida soluzione di un problema che sta particolarmente a cuore ai Comuni del Sud Est Barese ed alle realtà produttive della zona”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI