Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

SEDUTA DI AGGIORNAMENTO: L'INTERROGAZIONE SUI CONTENZIOSI

cons._com_19_aprile 

1° Parte del Consiglio Comunale di Acquaviva delle Fonti del 19. 04. 2011

Si sta svolgendo in questo momento nella sala consiliare di Palazzo De Mari la seduta comunale di aggiornamento del 14 aprile scorso. I lavori iniziati intorno alle 17, 00 sono ripresi dai punti lasciati in sospeso nella scorsa seduta. Assente in aula il cons. De Marinis ‘impossibilitato per motivi di salute’, il cons. T. Montenegro e il neo assessore al Bilancio Caputo intervenuti a lavori avviati.

Si è partiti discutendo le numerose Interrogazioni (due delle quali provengono dal 2010 e sei del 2011) e Mozioni (tra le quali ricordiamo le tredici presentate da Compagnia delle Arti motivo scatenante della fuoriuscita del cons. Cassano dalla Maggioranza).

DSC02242

INTERROGAZIONE n° 15 del 20 settembre 2010 a firma del cons. Paradiso relativa lo stato dell’Ufficio Legale e a quanto ammontano i contenziosi.

Il pres. del Cons. Maurizio ha invitato l’interrogante a darne lettura, e ha poi proposto di trattarle insieme a quella del 2011 “visto che le risposte sono più o meno identiche”. Prendendo la parola il consigliere Paradiso ha fatto un breve excursus dei fatti. Ha messo in evidenza che in data 20 settembre 2010 presentava l’interrogazione, in data 2 novembre ha chiesto al Sindaco risposta scritta, “mai arrivata”-ha tenuto a precisare; e il 24 gennaio 2011 ha poi reiterato la richiesta in quanto negli ultimi due consigli comunali l’interrogazione non è più comparsa all’OdG; “il 28 febbraio -ha poi continuato- mi accingo a scrivere al sindaco e al segretario generale del Comune di Acquaviva delle Fonti, solo il segretario comunale ha avuto la gentilezza di rispondermi; il sindaco non risponde mai ai consiglieri comunali, per questo le richieste di notizie vengono tramutate in interrogazioni. E l’8 aprile 2011 arriva la risposta”.

L’assessore al contenzioso dott. Leonardo Mastrorocco ha dato poi lettura della risposta fornita il 30 settembre 2010 dalla Dirigente di Settore Affari Generali dott. ssa M. S. Colamonico all’interrogazione di Paradiso. Comunica, lo stato attuale è che “il contenzioso non è informatizzato e non mi è possibile fornire l’elenco delle pratiche legali in quanto il servizio non ha mai avuto una sua autonomia gestionale per mancanza di personale. Continua poi precisando che “a causa del mancato rispetto del Patto di Stabilità interno del 2009 non ho potuto più procedere ad avviare la procedura di assunzione per la copertura del posto di Istruttore Direttivo presso l’Ufficio Legale. In conseguenza di tale carenza di organico e per venire incontro alle esigenze del Comune ho provveduto personalmente a curare le controversie in materia di lavoro, la corrispondenza di natura stragiudiziale e in genere quella che precede l’insorgere di contenziosi o che vada ad evitarli; la gestione e conduzione dei rapporti con professionisti legali incaricati della difesa dell’Ente nonché alla istruzione delle parcelle e delle controversie legali insorte che hanno consentito la posizione in giudizio dell’Ente. Ho curato incarichi legali stragiudiziali con particolare riferimento a contestazioni per danni e relative richieste risarcitorie a seguito di sinistri. Faccio rilevare, infine, che con Delibera della Giunta Comunale n. 9 del 3 febbraio 2009 mi è stato affidato l’incarico di rappresentare il Comune nei giudizi promossi dinanzi al Giudice del Lavoro da due dipendenti tutto questo in aggiunta al carico di lavoro del settore Affari Generali e di quello ad interim dei Servizi Socio Culturali e Demografici. Da ultimo devo rimarcare che lo svolgimento materiale delle predette attività strettamente legali non è di mia stretta competenza e che con la mia buona volontà e lo specifico grado di professionalità ho cercato di sopperire alle evidenziate carenze di organico mandando avanti da sola anche tale servizio. Naturalmente le richieste dei consiglieri potranno essere soddisfatte solamente dopo onerose operazioni di inventario e archiviazione di pratiche ormai definite che per la mancanza di specifiche professionalità specifiche all’interno dell’Ente potrebbero essere curate solo dalla sottoscritta. Tali operazioni tenendo conto dell’enorme mole di pratiche legali giacenti, circa 400, presuppone un impegno a tempo pieno della sottoscritta a cui appare indispensabile stante l’approssimarsi della data di pensionamento esonerarmi da altre competenze. Evidenzio infine che nella nuova dotazione organica è stato riconfermato il Servizio Legale con la previsione dell’ufficio avvocatura che si è riuscita a dotare di personale specializzato, avvocato, leggi finanziarie permettendo. Sicuramente comporterà per l’ente una corposa riduzione di oneri relativi alla gestione di contenziosi con avvocati esterni.

Il Dirigente avv. Maria Saveria Colamonico”.

DSC02248

LA RISPOSTA SCRITTA AL CONS. PARADISO dell’8 aprile 2011 alla interrogazione n° 15 del 20 settembre 2010:

“Mi è impossibile fornire l’elenco delle pratiche legali in corso e l’importo delle pretese avanzate, precisava che tale impossibilità riveniva dall’impossibilità ad informatizzare il contenzioso per mancanza di autonomia gestionale e per mancanza di personale. Dall’inizio dell’anno in corso l’ufficio contenzioso in attesa dell’individuazione di un nuovo dirigente è stato affidato al Segretario che sta assicurando la registrazione di tutte le pratiche avviate nello stesso anno”.

Continua ancora l’ass. Mastrorocco con riferimento alla interrogazione n° 2 del 24 gennaio del 2011:

“Manca agli atti la situazione del contenzioso giacente al 31/12/2010, nell’anno in corso il numero dei procedimenti avviati è di numero 39, di cui soltanto 11 è stato conferito mandato all’avvocato esterno con oneri a carico dell’Amministrazione per euro 35 mila.

L’assessore al contenzioso Leonardo Mastrorocco”.

Paradiso replica alla risposta chiedendo all’assessore maggiore chiarezza, “secondo me ha commesso un grosso errore, la risposta è una sola: quella dell’8 aprile 2011 e non quella del 30 settembre! il presidente ad apertura dei lavori ha annunciato che non è stato possibile esaurire le interrogazioni del 2010 perché mancava risposta scritta agli atti”. Interviene Maurizio chiedendo che ora deve dichiarare se è o meno soddisfatto della risposta.

Il cons. del PdL comunica che dopo un attesa di sette mesi era legittimo attendersi un riscontro più dettagliato ritenendo che tale notevole lasso di tempo occorresse per una corretta elaborazione dei dati, purtroppo così non è stato, preciso di aver richiesto la sola quantificazione delle pratiche legali giacenti e chiedevo informazioni su contenziosi in corso sia pure in via approssimativa. Alla mia richiesta, invece, viene risposto, con nota del 8/4/2011 che manca agli atti la situazione del contenzioso giacente al 2010. Ritengo inaccettabile un simile riscontro perché la carenza di personale, questa è la giustificazione addotta (dall’Amministrazione) non può certo far scomparire la documentazione cartacea delle pratiche legali, definite o da definire. Mi chiedo dunque se il Sindaco e il Segretario Generale intendono ancora fornirmi la relazione dettagliata del contenzioso giacente al 2010 oppure se devo considerare chiusa la questione con la risposta ricevuta puramente strumentale e intenzionalmente evasiva posto che in essa sono fornite informazioni per i procedimenti inerenti l’anno in corso e totalmente ignorati quelli degli anni precedenti. Per questo sindaco, presidente ritenendomi fortemente insoddisfatto del riscontro fornitomi, comunico che è mia intenzione segnalare l’accaduto agli organi di competenza”.

Il cons. M. Petruzzellis chiede la parola per fini costruttivi palesa le sue preoccupazioni dicendo: “Se ci sono contenziosi che non si riescono a quantificare, come facciamo ad approvare entro il 30 aprile prossimo il rendiconto, quando ci vogliono le pretese creditorie e i debiti fuori bilancio, come la mettiamo?”

A breve ulteriori approfondimenti.

 

Commenti  

 
#1 annalisa 2011-04-25 19:48
Ho letto la risposta della dottoressa Colamonico:semp licemente fantastica!!!
A proposito,buona pensione!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI