Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

"UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE ALLE ASS."

Manifesto_Volontariato3 

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa:

"L' ass. Capozzo saluta la festa del Volontariato, un ringraziamento particolare alle associazioni".

La vitalità della partecipazione è uno dei modi di misurare la qualità dei diritti e l'efficacia dell'amministrazione in un paese. L’unione di cittadini con scopi comuni ha sostenuto, sostiene e sosterrà i processi di crescita della società, costituendo punti di riferimento, d’opinione, di aggregazione, di critica, di sostegno e di stimolo per i cittadini singoli.

Immaginiamo di eliminare improvvisamente da una città tutto quel fitto reticolo di associazioni e gruppi di volontariato, in pratica la parte più viva e più attiva della società: sarebbe improvvisamente una città più triste, più difficile da vivere, più complessa da governare. Probabilmente sarebbe impossibile viverci. In Italia oltre nove milioni di cittadini sono attivamente impegnati in questa rete che, nel suo complesso, costituisce il cosiddetto Terzo Settore. Ad esso appartengono realtà diverse per storia, per progetti, per costituzione, per obiettivi, ma tutte caratterizzate da alcuni importanti punti in comune: l’assenza di scopo di lucro (l’essere non profit), la capacità di ottenere un significativo apporto di risorse umane a titolo gratuito e volontario, l’essere organizzazioni private nate dall’iniziativa spontanea ed autonoma dei cittadini, ma con finalità sociali di grande rilievo, l’essere strumenti attivi per la partecipazione dei cittadini alla vita economica e sociale delle proprie comunità. L'essere motore della partecipazione, il veicolo delle solidarietà e delle responsabilità comuni.

Così concepito l’associazionismo diviene democrazia partecipativa, che vive se c'è un tessuto democratico civile capace di esprimere un libero associazionismo, protagonista del dialogo e del conflitto con il livello istituzionale, che viene così democraticamente forgiato e innovato da questa spinta. L'associazionismo partecipativo non è solo quello politico-partitico, fondamentale per la vita istituzionale, o quello sindacale, decisivo per la difesa dei diritti sul lavoro e per il governo democratico dell'economia.

Questi soggetti svolgono insieme un'azione di promozione e tutela dei diritti e di produzione e offerta dei servizi, definendo una sfera di funzione pubblica non statale sempre più essenziale per estendere l'affermazione dei diritti e delle garanzie sociali. In questo contesto la democrazia partecipativa esprime la sua capacità di ravvicinare la vita delle istituzioni alle esigenze dei cittadini, ma anche di migliorare l'efficacia della funzione pubblica, la capacità di percezione e risposta della pubblica amministrazione. In quest’ottica è quindi una risorsa importante per lo sviluppo locale e per la coesione sociale, una risorsa per la vita e l'identità delle comunità.

In questi due giorni di festa, ad Acquaviva in Piazza Garibaldi, le Associazioni si ritroveranno insieme ancora una volta, per testimoniare che insieme si può dare di più.

Per questo voglio dire a tutte le Associazioni, al Presidente della Consulta Pino Solazzo e davvero a tutti i Volontari,

grazie per quello che fate e per quello che continuerete a fare.

 

 

*Carmela Capozzo

Ass. ai Servizi Sociali

Commenti  

 
#5 giovanni 2011-04-11 21:34
Si..presidente sono perfettamente in sintonia. Il problema è anche a livello nazionale, si spara sempre nel mucchio, si critica e non si vede mai quello che di buono, con poche risorse si riesce a fare. Se poi a fare cose buone è una donna,ancora peggio. La verità è che le donne di questa amministrazione si stanno distinguendo e forse questo dà fastidio a qualcuno...a buon intentidor...
 
 
#4 Presidente consulta 2011-04-11 13:21
Vorrei invitare Giuseppe, autore del Commento nr. 2 a leggere con occhi un pò meno opacizzadi la lettera dell'Assessore Capozzo, perchè a mio parere, non si tratta affatto di copiato, ma e sopratutto di condivisione di idee che chi come noi vive quotidianamente può comprendere pienamente, non soffermandosi alla sterilità di un commento di chi, come Dekisugi, si nasconde dietro un nomignolo per poter dire cose di cui non conosce, forse, neppure il significato. Mi spiace che si possa commentare senza avere la conoscenza di quello che si stà facendo, ma noi in questo paese siamo abili parlatori, grandi censori, peccato che rimaniamo sempre a guardare dalla finestra ciò che gli altri fanno, capaci solo di fare spropositati commenti. Quando volete, metteteci la faccia e confrontiamoci anche con l'assessore in un incontro pubblico, solo allora comprenderete che un commento può essere molto poco appropriato se è solo finalizzato al bla...bla...bla ...
 
 
#3 presidente consulta 2011-04-10 22:59
Quando si ha la gioia di lavorare al fianco di assessori che credono e apprezzano il lavoro che si svolge, tutto è più facile, quando si opera discutendo e condividendo trattandosi con rispetto, tutto è più bello, quando si ha il piacere di operare fianco a fianco con un Assessore ai Servizi come Carmela Capozzo puoi star certo che non sei mai solo. Grazie Assessore per le belle parole, sono certo di voler tagliare altri e più ambiti traguardi in un mondo, quello del sociale che non attende altro che la nostra collaborazione e il nostro lavoro che, come riportato nella preghiera dei donatori di sangue della Fratres deve essere "silenzioso, umile e generoso"
 
 
#2 Giuseppe 2011-04-10 13:15
Le parole sono belle anche se copiate, perchè non copiate anche i fatti concreti messi in atto da altre realtà? ;-)
 
 
#1 Dekisugi 2011-04-09 15:02
Complimenti Assessore, bellissime parole.

http://www.edscuola.it/archivio/handicap/italia/pomezia/per_pomezia.htm

Ma mi faccia il piacere!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI