Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

LA SECONDA PRIMAVERA DELLA GIUNTA SQUICCIARINI

conf.stampa_25_marzo_2011

 

 

Oggi il sole ha ripreso a dipingere di oro le strade ed i tetti della nostra cittadina, con qualche giorno di ritardo la primavera è arrivata e molte sono state le finestre delle abitazioni acquavivesi che si sono aperte per far circolare aria nuova. Una in particolare, la casa del Popolo, ha aperto finestre e le porte alla stampa dando la possibilità a noi giornalisti di colloquiare con il primo cittadino che ci ha gentilmente ospitato.

Due ore di conferenza stampa non hanno certo cancellato, ma di sicuro attenuato, quello che era un difetto di questa amministrazione, riconosciuto dallo stesso Squicciarini, di non essere sempre stata impeccabile nella comunicazione ed interazione con gli organi di stampa. Ma chi se ne importa! Oramai i giornalisti ed il sindaco hanno consumato il loro primo vis a vis e di certo non mancano gli argomenti, innumerevoli, venuti fuori dalle domande che si sono susseguite; gli articoli si sprecherebbero, anzi si sprecheranno.

Sono stati molti gli argomenti trattati: dal parco eolico al fotovoltaico, dai vecchi plessi dell’Ospedale Miulli al PRG, il gravoso aumento dell’aliquota TARSU ed i cambi Geopolitici di consiglieri Comunali, Gruppi Politici e nomine assessorili.

Ovviamente, cari lettori, noi di Acquavivanet sappiamo bene che per i cosiddetti cambi geopolitici molti cittadini acquavivesi  inforcherebbero quotidianamente e molto volentieri il proprio paio di occhiali di fronte al monitor del computer. Per la vostra curiosità in secondo luogo, ma in primis per fare sempre meglio il nostro lavoro; abbiamo fatto delle domande di carattere politico al nostro primo cittadino, in maniera tale da non dover incorrere in futuro ad errori di protocollo o diplomatici con qualsivoglia forza politica di maggioranza.

Abbiamo cominciato col chiedergli se il nuovo assessore al Bilancio, Prof. Caputo, fosse l’espressione di qualche forza politica in particolare, il sindaco ha avocato a se la responsabilità dell’individuazione della figura assessorile puntualizzando che non vuole essere assolutamente una bocciatura per la classe dirigente acquavivese ma una sorta di individuazione di una figura competente e navigata che sicuramente ha i giusti mezzi per mettere ordine alla situazione acquavivese e certamente ha tutte le capacità di non farsi sfuggire le opportunità che i fondi europei possono dare alla nostra Acquaviva.

 Il nostro pensiero è che con la figura del Prof. Caputo il centrosinistra voglia dare una risposta al centrodestra in materia di competenze di natura economica che sono sempre state peculiarità del candidato sindaco Petruzzellis. A parte gli scambi tennistici, noi ci auguriamo che si instauri un sana competizione che possa fungere da giusto stimolo per ambedue le fazioni ad escogitare le migliori soluzioni per ovviare alla comune crocifissione di tutti i piccoli comuni: avere più risorse economiche a disposizione delle casse comunali.

Continuando abbiamo chiesto al nostro Sindaco se il partito di IO SUD, dopo la fuoriuscita del consigliere Tisci e l’assessore Capozzo dal gruppo consiliare, fosse ancora a pieno titolo all’interno della coalizione che guida il paese e se così fosse quale visibilità gli sarà data in futuro. A questo quesito il primo cittadino ha risposto dicendo che per tutti i partiti politici che fanno parte della coalizione di maggioranza le opportunità di lavorare per il bene del paese sono tante e variegate, quello che si deve dimostrare è l’attaccamento alla propria città con il lavoro quotidiano che non ha bisogno sempre di visibilità amministrativa.

Sebbene diversa, ma allo stesso tempo similare è la posizione del movimento cittadino Compagnia delle Arti il quale oggi si trova ad essere presente in amministrazione con in consigliere comunale Cassano e a non avere più una rappresentanza in giunta. Abbiamo chiesto al primo cittadino: Dopo aver destituito l’architetto Della Corte dalla carica di assessore, il movimento Compagnia delle Arti che rapporto ha con l’amministrazione? Si aspetta un incarico in giunta oppure vi appoggia esternamente? Francesco ci risponde dicendo che la scelta della destituzione dell’assessore Della Corte non è assolutamente mancanza di fiducia nei confronti della persona della quale si profonde una enorme stima, ma frutto di alcune incomprensioni e disaccordo nell’operato del movimento stesso in amministrazione. Allo stesso tempo però gli accordi e le alleanze che si sono strette durante la campagna elettorale attorno al progetto di questa amministrazione mettono le forze politiche della coalizione a dover vivere la politica di palazzo in maniera diversa dai normali schemi che la politica amministrativa ha imposto fino ad ora. Egli ci spiega che non ci sono più i rapporti rigidi con spettanze altrettanto matematiche tra forze, ma che le necessità e gli avvicendamenti della vita di Palazzo possono trasformare la conformazione della giunta in base alle esigenze del momento.

Non nascondiamo un certo stupore a quest’ultima risposta, ma ugualmente siamo speranzosi che tutto questo possa realmente accadere e che le forze politiche abbiano messo da parte velleità di carattere personale e si occupino del rilancio del paese. Ci chiediamo, tutto ciò che ci è stato detto a proposito dei nuovi schemi della politica amministrativa vale per tutte le forze politiche?

 La giunta Squicciarini ha un nuovo look, e le parole del sindaco sono sembrate rassicuranti riguardo alla longevità di questa amministrazione, la seconda primavera di questa avventura politica sembra essere cominciata, non dimenticatevi gli ombrelli però; si sa, la primavera porta bellissime giornate ma i temporali sono sempre dietro l’angolo.

Commenti  

 
#1 Cat19 2011-03-26 10:46
SINCERAMENTE NON HO VISTO NE' LA PRIMA PRIMAVERA NE' STO' VEDENDO L'INIZIO DI UNA SECONDA PRIMAVERA! LEGGO SOLO PROCLAMI, SOLO CAMBIAMENTI DI PERSONE, MA NIENTE DI COSTRUTTIVO E' STATO FATTO ANCORA PER LA CITTADINANZA DI ACQUAVIVA. SI PARLA DI OPERARE PER L'ESCLUSIVO BENE DEL PAESE, MA SINO AD OGGI HO VISTO SOLO GIOCHI DI POTERE. L'AMMINISTRAZIO NE SI TROVA ANCORA NELLA FASE AUTUNNALE, QUELLO DELLO SPOGLIO DEGLI INCARICHI E DEGLI ALLONTANAMENTI POLITICI, MA DI PRIMAVERA SINO AD OGGI SE NE SENTE SOLO PARLARE E SINCERAMENTE UNA RONDINE NON FA' PRIMAVERA!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI