Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

IL 25 FEBBRAIO L’EUROPA AD ACQUAVIVA

168325_1822787458712_1510986313_131974619_4988566_n

Dopo essere volata a Bruxelles, la Giovane Italia di Acquaviva ha deciso di portare un po’ d’Europa nella nostra cittadina e lo fa con un importante conferenza di rilievo internazionale.

Venerdì 25 Febbraio alle ore 17.30 presso la Sala Montazzì nella zona PIP di Acquaviva delle Fonti si discuterà della nuova direttiva europea (approvata lo scorso Novembre quasi all’unanimità dal Parlamento Europeo) contro i ritardi dei pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione verso le imprese.

A spiegare i benefici che potrà avere tale importante legge, sulle PMI del nostro Paese sarà proprio il co-relatore della legge approvata dall’Aula del Parlamento Europeo, l’On. Raffaele Baldassarre (Vice Presidente della Commissione giuridica del PE). Gli altri ospiti eccellenti di questo incontro-dibattito saranno l’On. Antonio Di Staso (Coordinatore Provinciale Pdl Bari), il Consigliere Regionale Ignazio Zullo (Pdl) e il Segretario della Giovane Italia Acquaviva Mario Radogna. Moderatore della conferenza sarà Fabio Romito Coordinatore Provinciale Giovane Italia Terra di Bari.

L’idea di discutere di un importante legge con uno dei protagonisti principali di tale direttiva è nata dalla permanenza che noi ragazzi della Giovane Italia abbiamo vissuto a Bruxelles. Li ci siamo resi conto di quanto sia importante, anche per un piccolo paesino come Acquaviva, l’Unione Europea. Le leggi rilevanti oramai non provengono più da Roma bensì da Bruxelles” -afferma un entusiasta Mario Radogna.

Il giovane Segretario ci ha poi spiegato quanto sia importante questa direttiva: “il provvedimento stabilisce che le Pubbliche amministrazioni dovranno pagare i loro fornitori entro 30 giorni, o al massimo entro 60 solo in casi definiti "eccezionali".
Il limite di 60 giorni potrà invece essere applicato normalmente nel caso di forniture per il settore sanitario. Trascorsi i termini previsti dalla direttiva, scatterà automaticamente l'obbligo di pagare interessi di mora dell'8%, maggiorati del tasso di riferimento della Bce
”.

Lo Stato Italiano entro due anni dovrà adeguarsi a tale direttiva altrimenti entrerà in procedura di infrazione.

Radogna invita a partecipare a tale evento non solo i rappresentanti del mondo delle imprese del nostro territorio ma anche normali cittadini soprattutto i più giovani “in modo che possano capire il valore e l’importanza dell’Unione Europea e la vicinanza delle stesse istituzioni ai problemi reali del nostro paese”.

La rilevanza di questa conferenza è confermata dal fatto che OIPA, un importante magazine di imprese e PA, ne ha parlato e pubblicato l’evento:

http://www.oipamagazine.eu/categoria2045/iniziative/eventi/la-nuova-direttiva-europea-contro-i-ritardi-dei-pagamenti-della-pa-sara--presto-legge-in-italia.html

Il Segretario Mario Radogna ha tenuto a riferire che sono stati invitati tutti i segretari politici dei partiti di Acquaviva, compreso il Sindaco e l’amministrazione tutta “affinché si possa creare un momento di riflessione e dialogo costruttivo sul futuro del nostro territorio produttivo”.

Un ringraziamento speciale a Cofidi Puglia sponsor ufficiale dell’evento, “senza il quale non sarebbe stato possibile organizzare tutto questo”. 

Di seguito la locandina dell'evento:

168325_1822787458712_1510986313_31974619_4988566_n

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI