Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

IL SINDACO SPIEGA LA REVOCA PER DELLA CORTE

squicciarini_sindaco_picnik

Venerdì scorso il Sindaco Francesco Squicciarini ha revocato la delega all’Urbanistica all’architetto Alberto Della Corte "a causa di divergenze di metodo sulla attuazione della proposta programmatica e del conseguente affievolimento del rapporto di fiducia" recita un comunicato stampa del Comune.

"Tale decisione da parte del Sindaco - prosegue la nota - scaturisce dalla presentazione di 13 mozioni da parte della Compagnia delle Arti di cui l’architetto Della Corte era rappresentante in giunta. Il Sindaco infatti non ritiene che tale iniziativa agevoli il confronto democratico all’interno della maggioranza di governo piuttosto lo irrigidisce al punto da svilire le regole del dibattito politico a cui tutte le forze di coalizione dovrebbero richiamarsi. Il Sindaco ha ritenuto quindi di avocare a sé le deleghe che erano state assegnate all’architetto Della Corte, verso cui rimane immutata la stima sul piano personale e professionale, perché si rende necessario un chiarimento politico e programmatico anche alla luce del merito di alcune delle mozioni presentate in particolare di quelle relative al PRG ed a temi relativi ad esso".

 

Nessuna crisi politica, quindi, secondo il Palazzo di città ma "solo la necessità di addivenire ad una ridefinizione dei meccanismi di funzionamento e di comunicazione della maggioranza di governo per dare un decisivo impulso all’azione amministrativa. La coalizione guidata dal Sindaco Francesco Squicciarini aveva prefissato quale obiettivo primario per il 2010 il rispetto del Patto di Stabilità. Insieme al lavoro di tutti gli uffici comunali tale obiettivo è stato raggiunto e questo porterà effetti positivi per la comunità".

 

Nella nota del Comune, il Sindaco afferma:

 

“Il 2011 sarà per l’Amministrazione da me guidata un anno decisivo, un anno in cui dobbiamo dimostrare realmente di cosa siamo capaci. Nei prossimi mesi porteremo a casa risultati fondamentali per il futuro della nostra città, dal Piano Regolatore alla risoluzione della questione dell’ex 167, dal nuovo servizio di igiene urbana all’ampliamento della Zona Industriale, dalla rigenerazione urbana ad una nuova stagione di dialogo con l’Ospedale Miulli. E su questi temi sono certo che tutte le forze politiche assumeranno posizioni responsabili nell’esclusivo interesse della nostra città. Questa coalizione governerà la città per i prossimi anni rispettando tutti gli impegni assunti con gli elettori rilanciando con forza e decisione lo sviluppo economico, sociale e culturale della città. ”

 

Commenti  

 
#6 osa 2011-02-18 01:34
Non riusciamo a far rinascere un paese come Acquaviva e ci meravigliamo ancora dello schifo che combinano tutti in Italia. Il tempo scorre e i progetti promessi da rispettare sono ancora tanti! Riuscirai oh nostro sindaco ad aiutare ACQUAVIVA? Noi abbiamo bisogno solo di persone oneste e propositive. E' rimasto qualcuno così nella tua giunta? Tu sei rimasto lo stesso ragazzo della campagna elettorale?
 
 
#5 laqualunque 2011-02-16 14:31
L'intervista televisiva di Squicciarini è stata un capolavoro, in perfetto stile laqualunque. Non è stato però molto convincente quando ha detto che è rimasta immutata la sua stima per l'ex assessore all'urbanistica . Purtroppo ci hanno creduto in pochi, perchè il congelamento prima, seguito subito dopo dal licenziamento rappresentano un violento schiaffo non solo all'architetto ma all'intera famiglia Dellacorte. La stima se n'è andata..... ciao stima.
 
 
#4 tonino santamaria 2011-02-14 13:27
Bisogna sperare, non ci resta altro da fare che sperare........ ....
 
 
#3 Easy 2011-02-14 08:41
Bene ... abbiamo fiducia nella sua persona Signor Sindaco
 
 
#2 gerardo 2011-02-14 02:30
chissà cosa si nasconde dietro questa crisi...siamo davvero sicuri che la compagnia delle arti sia in dissenso cn la sua maggioranza solo perchè nn si sta rispettando il programma? cosa vogliono veramente i tecnici della c.d.a ????
 
 
#1 laqualunque 2011-02-14 01:31
"Questo sarà per la mia Amministrazione un anno decisivo, in cui dobbiamo dimostrare realmente di cosa siamo capaci...porter emo a casa risultati fondamentali per il futuro della nostra città: Piano Regolatore, questione ex 167, nuovo servizio igiene urbana ampliamento Zona Industriale, ecc..." Questo diceva D'Ambrosio, questo diceva Pistilli e questo dice Squicciarini... tutti uguali, allineati e coperti. Se fossi sindaco di questa città direi lo stesso anch'io ...tanto chi si ribella? saluti da Laqualunque
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI