Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

AL VIA L'ETICHETTATURA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI

d0fab11b7e1cd55cb613a5d540503f1015025839_320x150

Riceviamo e pubblichiamo il seguente Comunicato Stampa:  

"Etichettatura dei prodotti agroalimentari: c’è una legge grazie al contributo del PD"

 

Via libera alla legge sulla Etichettatura dei prodotti agroalimentari grazie al contributo dato dal gruppo del Partito Democratico in Commissione Agricoltura – lo dichiara l’on. Giusi Servodio - nella convinzione di rafforzare il Governo Italiano, ed i suoi interessi economici, in Unione europea per far approvare nel più breve tempo possibile una normativa generale applicabile in Italia  e negli altri Paesi dell’Unione.

Con questo voto favorevole – aggiunge la Servodio – intendiamo garantire la valorizzazione dei prodotti della nostra tavola e difenderli dalle tante piraterie di cui sono soggetti. L’etichettatura – sottolinea la Servodio - non rappresenta un modo per ghettizzare le nostre produzioni, rispetto ai prodotti provenienti dalle altre nazioni, ma per valorizzare pienamente il made in Italy. Ci deve, quindi, consentire di effettuare con chiarezza la tracciabilità dei prodotti, cosa stiamo acquistando, da dove proviene, come è stato trasformato e cosa abbiamo deciso consapevolmente di mangiare. L’etichettatura è, pertanto, la carta d’ identità delle nostre produzioni.

Per questo abbiamo chiesto con forza, ed ottenuto, che tutte le filiere agricole devono essere dotate di una etichetta che ne indichi l’identità, la provenienza e la tracciabilità. Ecco perché – continua l’on. Giusi Servodio - attribuiamo una valenza qualificante agli Emendamenti presentati dal PD ed approvati relativi all’obbligo di etichettare tutte le filiere, alla tracciabilità dei prodotti agricoli di origine o di provenienza del territorio, all‘acquisizione dei pareri delle competenti Commissioni parlamentari in occasione del varo dei decreti interministeriali che definiscono le modalità per l’indicazione obbligatoria, e all’indicazione dell’eventuale utilizzazione di ingredienti in cui vi sia presenza di Organismi geneticamente modificati. e a diversi altri emendamenti tesi a rafforzare l’ azione di contrasto alle contraffazioni.

Conclude la Servodio – bisogna dare all’agricoltura la forza necessaria per esprimersi in tutte le sue grandi potenzialità. Bisogna trasformare in fatti concreti le tante belle parole del Governo. Il comparto ha bisogno di risorse, e per esempio nel provvedimento “mille proroghe” non se ne vedono, e di politiche incisive per voltare decisamente pagina ed aprire una nuova stagione di rilancio e di sviluppo.

Bari, 20 gennaio 2011

On. Giuseppina Servodio

                  

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI