Martedì 13 Novembre 2018
   
Text Size

PIANO RIORDINO SCOLASTICO: GLI I. S. ACQUAVIVESI

banchi-scuola

 

La Giunta della Regione Puglia ha approvato con delibera n. 2954 del 28 dicembre 2010 e i relativi allegati “A” e “B”, il “Piano Regionale di Riordino della Rete delle Istituzioni Scolastiche e di programmazione dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2011/12”.

Apprendiamo che “nella definizione del Piano si è inteso effettuare interventi tesi ad una razionalizzazione organica della rete scolastica e dell’offerta formativa”.

In linea generale, tre sono stati gli obiettivi che hanno orientato le scelte del Piano:

- L’unificazione di scuole fortemente sottodimensionate rispetto ai parametri previsti, privilegiando la costituzione di Istituti comprensivi soprattutto in città medio-grandi;

- La salvaguardia in via eccezionale dell’autonomia di scuole, sia pure sottodimensionate, ma che costituiscono presìdi di aggregazione culturale e sociale in realtà territorialmente e/o socialmente svantaggiate;

- Il mantenimento di scuole sovradimensionate rispetto ai parametri previsti in presenza di impegno a una autoriduzione delle iscrizioni nelle prime classi.

Infine, ritenendo necessario monitorare “costantemente la situazione dell’offerta formativa e di istruzione in Puglia”, l’Assessorato esprime la propria intenzione adistituire un Osservatorio regionale composto da rappresentanti della Regione, delle Province, dei Comuni, dei Distretti produttivi e tecnologici, dell’Ufficio scolastico regionale ed esperti del mondo della scuola e del lavoro, da attivare nell’anno 2011 con apposito provvedimento”.

 

Questa la situazione che si evince per gli Istituti Scolastici della nostra città:

ALLEGATO A

 

* Regione Puglia- Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti

 

RIORGANIZZAZIONE RETE SCOLASTICA A.S. 2011/2012 - SCUOLE di ISTRUZIONE PRIMARIA E SECONDARIA DI I grado

 

Soggetto proponente : COMUNE DI ACQUAVIVA

Richiesta: 1. conferma dell'assetto attuale dei due Circoli Didattici conservandone l'autonomia; 2. unificazione della S. S. S. di I^ grado "Giovanni XXIII" e della S.S.S. di I^ grado "Antonio Lucarelli" e pertanto la costituzione di una nuova istituzione scolastica di dimensione ottimale secondo quanto previsto dal DPR 18.6.98, n. 233.

Delibera comunale:  manca delibera G.C.

Parere U.S.R. Puglia: Si condivide l'ipotesi di unificazione orizzontale delle scuole secondarie di I grado "Giovanni XXIII" (411 alunni) e "Lucarelli" (245 alunni)

Decisione della Regione: Si autorizza l'unificazione orizzontale delle scuole secondarie di I grado "Giovanni XXIII" e "Lucarelli" 

 

ALLEGATO B

*Regione Puglia- Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti

Servizio Scuola Università e Ricerca

 

RIORGANIZZAZIONE RETE SCOLASTICA A.S. 2011/2012 - SCUOLE di ISTRUZIONE SECONDARIA DI II grado

Comune di ACQUAVIVA DELLE FONTI

 

ISTITUTO: I.I.S.S. "CHIARULLI"

 -Proposta

 Chiede l’attivazione:

1. Sett. Serv. - "Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera" nelle tre art.:

Enogastronomia - Servizi di sala e vendita - Accoglienza turistica;

2. Sett. Industria e Artigianato - "Produzioni industriali e artigianali" – industria

3. Sett. Tecn. - "Chimica, materiali e biotecnologie" art. Chimica e materiali - Biotecnologie sanitarie – Biotecnologie ambientali

 

-Parere Provincia:

 1. NON ACCOGLIBILE

2. GIA' ATTIVATO

3. ACCOGLIBILE

 

-Parere U.S.R. Puglia:

 

Punto 1) Si condivide l'assunto dell'Amm.ne Prov.le

Punto 2) Parere negativo - Indirizzo già attivo

Punto 3) Parere favorevole in ordine alle articolazioni: "Biotecnologie sanitarie" e "Biotecnologie ambientali"

 

 -Decisione della Regione:

 

Punto 1) Non si autorizza

Punto 2) Indirizzo già attivo

Punto 3) Si autorizza Articolazione "Biotecnologie sanitarie" e "Biotecnologie

 

 ISTITUTO: I.I.S.S. "R. LUXEMBURG"

-Proposta

  Chiede l’attivazione:

 1. Istituzione del Liceo Artistico per la Grafica, il Design, gli Audiovisivi e il Multimediale;

2. abolizione dall'anagrafe MIUR di indirizzi non attivati: Settore Servizi commerciali, Settore

Servizi per l'Agricoltura e lo Sviluppo rurale, Settore Servizi per Industria e Artigianato

-Parere Provincia:

 1.ACCOGLIBILE SOLO ISTITUZIONE LICEO ARTISTICO PER LA GRAFICA

-Parere U.S.R. Puglia:

 Si esprime parere favorevole circa l'attivazione di una sezione di Liceo Artistico: Indirizzo "Grafica" oltre alla eliminazione della sezione professionale dei servizi commerciali (codice meccanografico MIUR - BARC033027) e della sezione di IPAA (codice meccanografico MIUR - BARA033028)

-Decisione della Regione:

 Si autorizza l'istituzione del Liceo Artistico Indirizzo Grafica e l'eliminazione degli

indirizzi non attivati

 

 ISTITUTO: I. T. C. "COLAMONICO"

-Proposta

  Chiede l’attivazione dell'indirizzo Turismo

 -Parere Provincia:

 NON ACCOGLIBILE

 

 -Parere U.S.R. Puglia:

 

Si conferma l'orientamento negativo espresso dall'Amm.ne Prov.le tenuto conto che l'indirizzo

richiesto non appare congruente con la vocazione del territorio

-Decisione della Regione:

 

Non si autorizza.

 

Con riferimento alle Scuole secondarie di 2° grado la Giunta Regionale ha proceduto ad attribuire nuovi indirizzi al fine di ampliare l’offerta formativa, seguendo diversi criteri:

 -Coerenza con gli indirizzi preesistenti nell’ambito dello stesso ordinamento o complementarità con indirizzi di diverso ordinamento nell’ambito degli Istituti superiori, dopo attenta verifica della congruenza con gli indirizzi di studio già esistenti nel medesimo istituto, nonché della loro rispondenza alla vocazione socio-economia del territorio. Nel caso di Istituti professionali e Tecnici si è dato un primo avvio alla specializzazione delle istituzioni scolastiche, favorendo la formazione di poli tecnici (per il settore economico o per il settore tecnologico) o di poli professionali o tecnico-professionali.

 -Equilibrio nella distribuzione territoriale degli indirizzi, evitando il più possibile duplicazioni e sovrapposizioni rispetto agli stessi indirizzi già funzionanti presso istituti statali nel medesimo ambito territoriale, anche al fine di evitare deleteri effetti di concorrenzialità tra più scuole, tenendo conto di situazioni di sovradimensionamento di molti istituti.

 -Accoglimento della richiesta dell’opzione “scienze applicate” sia nei Licei scientifici sia negli Istituti tecnici, ritenendola finalizzata ad un approfondimento culturale della scienza e della padronanza dei suoi metodi, con particolare riferimento alle scienze sperimentali, in particolare laddove sono presenti laboratori scientifici adeguatamente attrezzati.

 -Rinvio di almeno un anno, nel rispetto del principio di gradualità, delle richieste di nuovi indirizzi nelle Scuole superiori che comportino per le Province consistenti investimenti per aule, attrezzature , laboratori.

 Con lo stesso ‘Piano di Riordino Scolastico’, saranno cancellati gli indirizzi che negli anni precedenti hanno registrato classi a 0 alunni.

 Infine, che dalle proposte di dimensionamento per l’anno 2011/2012 deriva una contrazione del numero complessivo di autonomie scolastiche pugliesi, che passa da 914 a 895, per effetto della revoca di n. 12 autonomie scolastiche di 1° grado e n. 7 autonomie scolastiche di 2° grado.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI