Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

"MANCATA SURROGA E RINVIO PER MOTIVI DI OPPORTUNITA'"

DSC00237

È durata poco più di quaranta minuti la seduta consigliare di oggi pomeriggio, che avrebbe dovuto portare all’aggiornamento del precedente consiglio comunale del 14 dicembre scorso. Molti gli scranni vuoti nell’aula consigliare tra le file della minoranza, già preannunciata  l’assenza dei consiglieri Solazzo e Petruzzellis, all’appello fatto dal presidente del consiglio ad apertura dei lavori mancavano anche i consiglieri T. Montenegro e Pistilli.

Devo fare una comunicazione al consiglio – ha preannunciato Maurizio- è stata recapitata al Sindaco e al Presidente del Consiglio Comunale dalla Prefettura di Bari, una nota che ha per oggetto la ‘Sospensione di diritto dalla carica di consigliere comunale e da ogni carica connessa del dott. Francesco Pistilli, per il termine massimo di 18 mesi fatto salvo per i commi 3, 4, 5, 6 dell’art. 59 del T.U. E. L. n. 267/2000, datata 14 Dicembre 2010 e assunta al protocollo di questo Comune il 16 Dicembre 2010”. Terminata la lettura dell’intero provvedimento del Prefetto Schilardi, la Morano facendosi portavoce della maggioranza, ha proposto “l’opportunità di rinviare questo consiglio comunale”.

Non so se sia stato seguito un iter amministrativo corretto- ha prontamente affermato Carucci- alla sospensione di diritto del cons. Pistilli, sarebbe dovuta seguire la surroga con il primo dei non eletti della stessa lista, in modo da ricostituire il consiglio nella sua completezza e nella pienezza delle sue funzioni. Prendiamo atto che questo non è avvenuto!”.

Montenegro F. ha poi chiesto alla Segretaria se questa seduta del consiglio comunale può essere ritenuta valida o inficiata per la mancata surroga. “Ritengo che la seduta sia assolutamente valida, -ha ribadito la dott. ssa Sinante Colucci-  il consiglio è convocato in aggiornamento, perché si potesse procedere contestualmente alla surroga di un consigliere si doveva procedere ad una integrazione di emergenza. Cosa possibile ma non necessaria, il Presidente non ha integrato l’ordine del giorno, siamo validamente oggi riuniti, potremmo a mio parere procedere. I due momenti quello della sospensione e quello della surroga possono non coincidere”.

Il cons. Giorgio dopo aver espresso la sua personale solidarietà umana a Pistilli ha chiesto al presidente il perché non ha voluto fare la surroga, “abbiamo appena sentito che questa seduta è perfettamente legittima, perché dobbiamo rinviare tutto dopo le feste?”. Paradiso, riprendendo le dichiarazioni della Segretaria, ha proposto di rimanere in aula per esaurire i punti all’ordine del giorno “visto che la seduta di oggi è valida”. Proposta condivisa dal rappresentante della Compagnia delle Arti, Cassano che dopo aver espresso solidarietà per il cons. Pistilli per l’incresciosa situazione, si è rivolto al Pres. del consiglio dicendo che avrebbe dovuto informare il sostituto.

Le due proposte avanzate dai cons. Morano e Paradiso sono state successivamente messe ai voti: 13 voti favorevoli al “Rinvio della presente seduta ad altra da decidersi per motivi di opportunità”, 2 voti contrari alla proposta della Morano(Paradiso e Cassano), 2 gli astenuti (Giorgio, F. Montenegro).

La seduta consigliare è stata sciolta alle 17, 40.

Data da definire per il prossimo consiglio comunale che sarà comunque entro il 31/12/2010.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI