Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

PARADISO: QUANTI DEBITI E QUANTE CAUSE HA IL COMUNE?

Immagine

In occasione dell’ultimo Consiglio Comunale del 30 Settembre scorso, il consigliere di Minoranza Giuseppe Paradiso (PdL) presentò due interrogazioni, per la precisione la n. 15 e la n. 16 (del  20 Settembre 2010) , a cui (pur essendo state inserite all’O.d.G. ) non segui alcuna discussione poiché al richiedente non era stata consegnata ancora la risposta scritta alle interrogazioni stesse.

A causa di quest’ultima ragione, Paradiso  stizzito da tale atteggiamento, ebbe un colorito scambio di battute, sia con il Presidente del Consiglio Comunale Angelo Maurizio,  che con lo stesso Sindaco Squicciarini.

Alla fine si decise di rimandare la discussione alla prossima seduta utile.

A distanza di circa un mese da quel pittoresco episodio, AcquavivaNet ha incontrato il consigliere Paradiso per entrare nel merito delle tematiche sollevate nelle sue interrogazioni.

Ci occuperemo quindi di analizzare le questioni presentate dall’esponente del PdL partendo dalla prima interrogazione.

Nell’interrogazione n.15, Paradiso, chiedeva con risposta urgente e scritta e con seguente discussione in aula di “sapere quali e quante sono le pratiche di contenzioso legale giacenti al Comune di Acquaviva delle Fonti”.

E’ esigenza di tutti gli amministratori sapere che sulle spalle del bilancio comunale gravano una serie di debiti; essere consapevoli di questa situazione è utile all’intero consiglio, poiché in  ottica del futuro bilancio di previsione per l’anno 2011, noi consiglieri  potremmo decidere di mettere a bilancio alcune economie per far fronte a degli eventuali debiti, senza che questi caschino come macigni sulle casse comunali a danno dell’intera comunità acquavivese”.

Con l’interrogazione n.16, invece, il consigliere del PdL chiedeva alcuni chiarimenti circa la regolare procedura di un bando pubblico per la formazione professionale dei dipendenti , diretto agli ufficiali d’anagrafe del Comune di Acquaviva.

Nella circolare prefettizia è possibile leggere che il bando doveva essere affisso all’albo pretorio e notificato ai dipendenti interessati; a mio avviso detto bando non è stato pubblicato e non è stato portato a conoscenza di tutto il personale interessato come richiesto dallo stesso Prefetto”.

In ultimo l’esponente del partito berlusconiano ha voluto lanciare un monito alla Maggioranza.

Invito a prendere di petto i numerosi problemi che attanagliano la nostra cittadina e che impongono soluzioni rapide ed incisive, senza continuare questa rovinosa melina calcistica che porta la nostra città ad uno stallo non solo improduttivo ma foriero di previsioni negative; infatti e mi rivolgo direttamente a lei sig. Sindaco- forse è finalmente arrivato il momento di portare in sede del prossimo consiglio comunale un primo argomento di discussione proposto da questa nuova amministrazione; oramai sono passati già sei mesi ed è giunto il momento di cominciare ad operare”.

Commenti  

 
#2 RITA 2010-10-28 16:10
E' VERAMENTE RIDICOLO TUTTO QUESTO.
NON HO ALTRO COMMENTO.
LORO PRIMA NELLA MAGGIORANZA NON PARLAVANO, ORA ALL'OPPOSIZIONE VOGLIONO CONOSCERE CIO' CHE HANNO FATTO !
INCREDIBILE MA VERO ............... ..........
 
 
#1 robyn 2010-10-26 13:38
ma Paradiso chiede di conoscere quali sono i debiti che loro stesso hanno fatto!!
Ho capito bene ?
Vuole sapere il futuro e vuole iniziare ad operare per il bene del paese ?
Ma lui dov'era prima ??????
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI