Lunedì 12 Aprile 2021
   
Text Size

CDL: “No alla trasformazione dei rifiuti nel territorio di Acquaviva”

logo cdl_acquaviva

Pubblichiamo di seguito la nota stampa del CDL di Acquaviva delle Fonti:

"IL NOSTRO SINDACO e l’Amministrazione Comunale hanno avviato la procedura per l’installazione nel Nostro territorio di un impianto per la trasformazione dei rifiuti in Biometano. Il tutto a fianco della zona Industriale, a un chilometro dal Centro abitato, dalle Scuole, in una zona di intensa e progredita attività agricola.

L’impianto, di proprietà di privati, è destinato a lavorare a regime circa 200 tonnellate al giorno di rifiuti per un totale di oltre 60.000 tonnellate annue.

Un impianto gigantesco!

I rifiuti destinati alla lavorazione saranno trasportati ad Acquaviva da molti altri Comuni con conseguenze imprevedibili che abbiamo già elencato nella mozione presentata in Consiglio Comunale, dal nostro Consigliere Tommaso Montenegro, con la quale invitiamo il Sindaco e i suoi consiglieri a dire in modo chiaro ed inequivocabile se essi vogliono o non vogliono un impianto di questo tipo sul territorio di ACQUAVIVA.

Noi siamo fermamente contrari all’insediamento in questione in quanto lo riteniamo inutile per Acquaviva!

Ma anticipiamo sin da ora che voteremo contro questo progetto!

Siamo a disposizione di tutti i cittadini per fornire loro tutte le informazioni contenute nella mozione stessa ed è sufficiente che essi ci chiamino ai seguenti numeri : 3338529681 e 3803536891.

Invitiamo i cittadini tutti a sostenere la nostra battaglia per la salubrità dell’ambiente".

Il Segretario politico CDL

 

Il Consigliere Comunale CDL

Marco Piconio

Tommaso Montenegro

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.