Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

EMERGENZA RIFIUTI, SQUICCIARINI FIRMA ORDINANZA

palazzo_de_mari

Il Sindaco di Acquaviva informa la cittadinanza che in seguito alla chiusura della discarica sita a Conversano  in Contrada Martucci in ottemperanza della Sentenza del TAR Puglia n. 3536/2010 da ieri sono stati sospesi i conferimenti in discarica. A seguito di tale chiusura la ditta Lombardi Ecologia ha comunicato che non potrà ritirare i rifiuti.

In data odierna si è riunita l'assemblea dei Comuni dell'ATO BA5, di cui fa parte anche il Comune di Acquaviva,  che ha chiesto alla Regione Puglia l'adozione immediata di provvedimenti urgenti a tutela della salute e dell'igiene pubblica oltre alla improcrastinabile messa in esercizio dell'impianto di biostabilizzazione e produzione di CDR.

Di conseguenza, in attesa di ogni decisione al riguardo da parte delle Autorità Regionali, al fine di evitare situazioni di disagio, si invitano i cittadini affinchè riducano al massimo la produzione di rifiuti che, nel contempo, dovranno essere mantenuti nelle proprie abitazioni, evitando in tal modo il conferimento ad ogni specie di contenitore.

L'invito anche ad incrementare la raccolta differenziata da conferire nei cassonetti all'uopo dedicati per i quali sarà assicurato lo svuotamento a giorni alterni.

L'Amministrazione manterrà costantemente il monitoraggio della situazione al fine di evitare complicazioni sul piano della tutela della salute pubblica.

Nell'attesa di una soluzione imminente della questione si invitano pertanto i cittadini alla massima collaborazione.

Il Sindaco
Ing. Francesco Squicciarini

Di seguito il Comunicato Stampa:

 

clip_image002

COMUNE DI ACQUAVIVA DELLE FONTI

70021 Provincia di Bari

 

OGGETTO: Emergenza Rifiuti ottobre 2010.

 

ORDINANZA n. 86  Prot. n. 18097 del 11 ottobre 2010

 

IL SINDACO

 

VISTA la chiusura della discarica sita in Conversano, in esecuzione della sentenza del TAR Puglia n. 3536/2010. giusta comunicazione del Consorzio ATO BA/5 n. 350 del 10 u.s.;

CONSIDERATO che tale discarica risulta essere l’unica presso la quale è possibile conferire i rifiuti per il relativo smaltimento, previo trattamento di biostabilizzazione, sia per il Comune di Acquaviva delle Fonti che per alti 20 Comuni facenti parte dell’ATO BA/5;

RILEVATO che la Regione Puglia, competente per materia, è attivamente impegnata nella ricerca di una soluzione immediata per la gestione dei rifiuti nel Bacino BA/5;

RILEVATO conseguentemente che, per alcuni giorni, tale situazione comporterà inevitabili disagi a tutta la cittadinanza per la gestione dei rifiuti;

ACCERTATA la necessità e l’urgenza di dover intervenire in caso di emergenza sanitaria o di igiene pubblica e ricorrendone tali circostanze di dover ridurre al minimo disservizi e disagi causati dal conferimento dei Rifiuti Solidi Urbani nei cassonetti ed il rischio connesso dovuto anche alla loro mancata raccolta;

VISTO l’art. 50, comma 5, del D.Lgs n° 267 del 18 agosto 2000

 

O R D I N A

 

  1. Di non conferire i rifiuti indifferenziati nei cassonetti predisposti per la raccolta dei Rifiuti Solidi Urbani sino alla riattivazione del servizio di smaltimento in discarica e comunque fino all’emanazione di nuove disposizioni in merito;
  2. Di incrementare, usando maggiore attenzione e scrupolosità nella raccolta del rifiuto differenziato (carta, cartone, plastica e vetro) da conferire nei cassonetti all’uopo destinati per i quali sarà assicurato lo svuotamento a giorni alterni.

Chiunque è obbligato a osservare e far osservare quanto qui prescritto. La mancata osservanza sarà punita a norma di legge (ex art. 650 c.p.).

La presente Ordinanza sarà resa nota alla cittadinanza mediante la diffusione tramite sistemi idonei, di informazione locali e con manifesti da affiggere negli spazi all’uopo predisposti nonché l’affissione all’Albo Pretorio del Comune.

Copia della presente ordinanza è trasmessa alla Prefettura di Bari, alla Regione Puglia presso l’ufficio del Commissario Delegato per l’Emergenza Rifiuti,

nonché agli organi di polizia locali presso le rispettive sedi ossia:

  • al Comando di Polizia Municipale;
  • alla Stazione dei Carabinieri;
  • al Comando del Corpo Forestale dello Stato, ognuno per i controlli di rispettiva competenza.

Dalla Residenza Municipale, addì

 

IL SINDACO

Ing. Francesco SQUICCIARINI

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI