Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

INTERROGAZIONE DI ZULLO SUL P.R.G. DI ACQUAVIVA

4ca1b05a485c3a4ebb948ec944fe94d25b72ea54_320x150_Q75

Il consigliere regionale PdL, Ignazio Zullo, ha rivolto un’interrogazione al presidente del Consiglio, Onofrio Introna, ed all’assessore per la Qualità e Assetto del territorio, Angela Barbanente, per chiedere alla Giunta quando intenda dotare il Comune di Acquaviva delle Fonti del Piano Regolatore Generale.

Di seguito, il testo dell’interrogazione.

 Premesso che:

 Il Comune di Acquaviva delle Fonti, dotato di Regolamento Edilizio ed annesso Programma di Fabbricazione (Variante Generale) approvato con D.P.G.R. n. 2148 del 05/10/78, con delibera di C.C. n. 17 del 21/07/2001 ha adottato il Piano Regolatore Generale;

 A seguito delle pubblicazioni degli atti del P.R.G. sono state presentate 99 osservazioni nei termini di legge e 19 fuori termini, su cui l'Amministrazione Comunale si è espressa con le delibere di C.C. n. 32 del 12/05/2002, n. 46 del 17/07/03, n. 48 del 21/07/03, n. 49 del 25/07/03, n. 50 del 28/07/03 e n. 51 del 30/07/03;

 La documentazione tecnico-amministrativa afferente al P.R.G. , in uno alla Relazione geologica-idrogeologica, è stata trasmessa all'Assessorato competente con nota comunale prot. 19844 in data 27/11/03 e successivamente, in fase istruttoria, integrata con note comunali prot. 23950 del 10/12/04 e prot.6220 del 21/03/05;

 Per i particolari vincoli presenti sul territorio acquavivese è stato acquisito, tra gli altri, il parere dell’Assessorato Regionale all'Ambiente: con nota prot. 6229 del 21/03/05 il Comune ha rimesso a detto Assessorato gli elaborati relativi alla Valutazione d'incidenza in ordine all'area "pSIC - IT9120003 Bosco di Mesola", che nel merito si è espresso con note prot. 10151 del 31/08/05 e prot. 185 del 11/01/06;

 Gli atti tecnico-amministrativi del P.R.G. sono stati sottoposti -ai sensi delle LL.rr. n. 24 del 04/07/94, n. 8 del 28/01/98 e n. 32/2001 (art. 21) - all'esame del Comitato Urbanistico Ristretto, designato con nota assessorile prot. n. 8698 del 01/09/2004;

 Il suddetto Comitato Ristretto, con propria Relazione-parere, determinata nella seduta del 22/03/2005 e sottoscritta in data 07/07/2005, ha operato in merito al P.R.G. stesso le verifiche e le analisi per i seguenti contenuti ed aspetti:

- aspetti generali procedurali ed amministrativi;

- ricognizione giuridica del territorio comunale;

- sistema delle tutele e pareri espressi per i vincoli di legge;

- obiettivi del P.R.G.;

- tipizzazioni del P.d.F. e residue capacità insediative, stato di attuazione dello stesso P.d.F. e standards urbanistici esistenti;

- sistema produttivo primario, secondario e terziario;

- dimensionamento del P.R.G. per il settore residenziale;

- dimensionamento del P.R.G. per il settore produttivo;

- fabbisogno turistico ricettivo;

- aree per attività agricole;

- superfici a standards e zone "F";

 Il Comitato Ristretto ha peraltro ritenuto meritevole di approvazione il P.R.G. in argomento, con le prescrizioni di cui ai punti 3.1.1 (settore residenziale), 3.1.2 (settore produttivo), 3.2 (norme tecniche di attuazione), 3.3 (regolamento edilizio) contenute nella Relazione-parere;

 Con riferimento alle osservazioni dei cittadini, il Comitato Ristretto, a seguito dell'esame delle stesse, ha assunto le proprie determinazioni come da punto 3.4 della citata Relazione-parere;

 Nel Comune di Acquaviva delle Fonti insistono i seguenti beni costitutivi da tutelare:

a) 7 corpi idrici (lame);

b) 1 grotta;

c) 1 area faunistica

d) 8 vincoli e segnalazioni archeologiche ed architettoniche;

 

 Nella già menzionata Relazione-parere si dà atto che il P.R.G., corredato di elaborati aventi ad oggetto - tra l'altro - il "territorio costruito" (tav. 8), gli "ambiti territoriali estesi" (tav. 10) e gli "ambiti territoriali distinti" (tav. 11), ha recepito il P.U.T.T./P. mettendone in atto i primi adempimenti e che la cogenza delle scelte sarà verificata con la redazione dei sottopiani;

 

A seguito di richiesta, giusta nota S.U.R. prot. 6688 del 06/09/05, il Comune di Acquaviva ha rimesso, con propria nota prot.22914 del 15/11/05, documentazione tecnica con riferimento all'art. 5.03 delle Norme del P.U.T.T./P.;

 A tale riguardo, il competente Ufficio Paesaggio del Settore ha operato i necessari approfondimenti istruttori e analoghi approfondimenti sono stati effettuati per il pSIC - IT9120003 Bosco di Mesola;

 Con D.G.R. del 14 febbraio 2006 n. 141 la Giunta Regionale ha approvato il P.R.G. del Comune di Acquaviva delle Fonti, adottato con delibera di C.C. n. 17 del 25/07/2001, con l'introduzione negli atti e grafici del P.R.G. medesimo delle prescrizioni e modifiche riportate ai punti 3.1.1, 3.1.2, 3.2 e 3.3 della Relazione-parere del Comitato Ristretto decidendo, in ordine alle osservazioni presentate, conformemente a quanto proposto in merito dal Comitato Ristretto al punto 3.4 della a Relazione-parere e riservandosi il rilascio del parere;

 Il Consiglio Comunale di Acquaviva delle Fonti, adempiendo a tutti i suoi doveri istituzionali, ha proceduto ai sensi dell'art. 16 - undicesimo comma - della L.r. n. 56/1980, all'adozione delle proprie determinazioni in merito alle prescrizioni e modifiche complessive introdotte d'ufficio negli atti e grafici del P.R.G. medesimo, inviando alla Regione Puglia – assessorato all’Assetto del Territorio – Settore Urbanistico, nota prot. 12242 del 3 luglio 2008, contenente:

·        Delibera C.C. n. 35 del 5 giugno 2008 “Procedura di approvazione PRG – Delibera di C.C. n. 71/2007 – Verifica nuovi elaborati costituenti il PRG conformati alle decisioni espresse del CC nelle sedute del 28 settembre, 1 ottobre, 8 ottobre, 22 ottobre 2007” e relativi allegati;

·        Delibera C.C. n. 63 del 28 settembre 2007 “PRG – Determinazioni del C.C. in ordine alle Prescrizioni e modifiche d’ufficio dalla Regione Puglia con DRG 141/2006 - I parte”;

·        Delibera C.C. n. 64 del 1 ottobre 2007 “PRG – Determinazioni del C.C. in ordine alle Prescrizioni e modifiche d’ufficio dalla Regione Puglia con DRG 141/2006 - II parte”;

·        Delibera C.C. n. 66 del 8 ottobre 2007 “PRG – Determinazioni del C.C. in ordine alle Prescrizioni e modifiche d’ufficio dalla Regione Puglia con DRG 141/2006 – III parte”;

·        Delibera C.C. n. 71 del 22 ottobre 2007 “PRG – Determinazioni del C.C. in ordine alle Prescrizioni e modifiche d’ufficio dalla Regione Puglia con DRG 141/2006 – approvazione verbali delle sedute 66-64-66 del 2007 – seduta conclusiva”;

 Considerati i diversi incontri politici, intercorsi nella scorsa Legislatura, tra l’Assessore Barbanente gli Amministratori locali ed i cittadini acquavivesi;

Considerata la vigente perimetrazione del P.A.I., inerente il Comune di Acquaviva delle Fonti, effettuata dall’Autorità di Bacino;

 Considerato che risulta agli interroganti un fitto carteggio tra il dirigente del servizio urbanistico regionale e il Comune di Acquaviva delle Fonti. Nello specifico, in suddetto carteggio, il funzionario regionale richiede una serie di delucidazioni inerenti la correttezza dei previsti passaggi consiliari dello strumento urbanistico. Tutto ciò per meglio chiarire presunte irregolarità segnalate da un supposto cittadino acquavivese, peraltro non identificatosi nelle forme e nei modi di legge. Tra l’altro, tali rilievi, sono stranamente pervenuti all’ufficio urbanistico regionale in data 7 maggio 2009 e non quando il PRG era affisso all’albo pretorio del Comune per le osservazioni o impugnazioni del caso;

Considerato però che, in sostanza, l’iter amministrativo del PRG, per quanto di competenza del Comune di Acquaviva delle Fonti è da considerarsi concluso:

 Tutto ciò premesso e considerato, interrogo l’Assessore in indirizzo per sapere:

 ·        Quali atti concreti, ed in quale lasso di tempo, la Giunta Regionale intenda predisporre per dotare il Comune di Acquaviva delle Fonti del tanto agognato Piano Regolatore Generale, specie in un momento di crisi economica, in cui lo sblocco dello strumento urbanistico potrebbe rappresentare un importante ausilio alla carenza occupazionale e di sviluppo.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI