INVESTE UN PEDONE E SCAPPA ARRESTATO DAI CARABINIERI

auto_ammaccata

Ieri pomeriggio un 57enne albanese che stava transitando a piedi lungo la circonvallazione di Acquaviva delle Fonti è stato investito da un SUV, di colore grigio.

Il conducente del mezzo si è fermato e, accortosi della gravità delle condizioni dell’investito, si è fatto prendere dal panico ed è fuggito in direzione Gioia del Colle. Sul posto, insieme ai Carabinieri della Stazione di Acquaviva e del Nucleo Radiomobile di Gioia del Colle, è intervenuto il personale del “118” che non ha potuto fare altro che constatare il decesso del malcapitato.

Per risalire al mezzo pirata ed al suo conducente, sono subito scattate le indagini che hanno visto coinvolti anche Comandi Arma contermini al comune di Acquaviva. Proprio il presidio delle principali arterie stradali attuato dai Carabinieri ha portato poi alla risoluzione del caso. Infatti, circa 2 ore dopo, i Carabinieri della Stazione di Cassano hanno intercettato in quel centro un SUV grigio - Kia Sorento - condotto da un cittadino albanese, che presentava un faro rotto nonché vistose ammaccature nella parte anteriore. Alle domande postegli l’ignaro albanese riferiva che era stato incaricato dal proprietario del mezzo di recapitarglielo presso una carrozzeria di Cassano per procedere alla sua riparazione. Subito i militari sono risaliti all’intestatario, un 37enne incensurato di Gioia del Colle, il quale, rintracciato presso l’abitazione di residenza, ha reso piena confessione.

Il pirata della strada, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. La Kia Sorento è stata sottoposta a sequestro mentre il proprietario, a cui è stata ritirata la patente di guida, dovrà rispondere di omicidio colposo e omissione di soccorso.