Giovedì 19 Settembre 2019
   
Text Size

Al via il bando per lo start up di imprese del Gal SEB

star up_imprese_agricole.2<

 

Già pronti per il territorio 2 milioni di euro per circa 50 nuove imprese

 

“Dopo circa un anno di lavoro, in concerto con gli uffici Leader della Regione Puglia, finalmente la strategia di sviluppo locale del GAL SEB parte con la pubblicazione di un bando che mette a disposizione del territorio due milioni di euro per l’avvio di nuove imprese che porteranno sul territorio del Gruppo di Azione Locale una cinquantina di nuove aziende finanziate dal programma “Leader” dell’UE, commenta con soddisfazione il presidente del Gruppo di Azione Locale Sud Est Barese, Pasquale Redavid che aggiunge, “all’indomani dell’approvazione del bando, parte il tour informativo, in tutti i nove comuni del territorio del GAL (Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Rutigliano, Bitritto, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro e Polignano a Mare), per presentare la misura, del P.A.L. (Piano di Azione Locale) 2014/2020, che rappresenta certamente una grande opportunità di crescita economica del sud est barese”.

Le informazioni sul bando che finanzia l’insediamento di start up di imprese extra agricole, sempre finalizzate alla promozione delle peculiarità territoriali, si possono trovare sul sito web del GAL (www.galseb.it) dove, oltre al bando completo, sono state realizzate delle schede di sintesi, all’interno delle quali vengono descritte le principali caratteristiche previste dal bando.

Il bando incentiva la nascita di nuove imprese nelle principali filiere produttive locali tra cui quella agro-alimentare, turistica, commerciale, artigianale e dei servizi. L’iniziativa si divide in due parti, integrate ed interconnesse tra loro che prevedono:

a.       con l’intervento 1.1: la finanziabilità in conto capitale (ovvero a fondo perduto) di un premio all’avvio d’impresa pari a 15.000 euro

b.       con l’intervento 1.2: la finanziabilità in conto capitale (ovvero a fondo perduto) di un contributo del 50 per cento su un piano di investimento per singola proposta progettuale che vada da 30.000 a 70.000 euro.

Il bando consentirà al territorio di veder impiantate nuove aziende, con diverse nature giuridiche da ditte individuali a società e cooperative.

La scadenza prevista dal bando per accedere alle risorse è fissata al 7 giugno 2019.

Il pacchetto di opportunità può contare su una dotazione finanziaria complessiva che ammonta a due milioni di euro così ripartiti:

       per l’intervento 1.1 sono a disposizione complessivamente 600.000 euro;

       per l’intervento 1.2: sono a disposizione complessivamente un milione e quattrocento mila euro.

Al momento della partecipazione al bando, i richiedenti possono essere persone fisiche o imprese costituite da non più di sei mesi ed inattive. L’attivazione della partita iva potrà avvenire entro 60 giorni successivi alla pubblicazione della graduatoria. Mentre la chiusura dei lavori di realizzazione della nuova iniziativa imprenditoriale dovrà avvenire entro 18 mesi dalla data di avvio. Sono state previste alcune premialità in fase di attribuzione dei punteggi di graduatoria come per esempio per richiedenti al di sotto dei quarant’anni d’età. Per candidarsi all’ottenimento dei benefici posti a bando non sono state poste particolari prescrizioni che riguardano l’età dei richiedenti, il sesso o le tipologie merceologiche dei progetti.

“Con la pubblicazione di questo bando”, aggiunge il Direttore Tecnico del GAL, Arcangelo Cirone, “si entra nel vivo dell’attuazione del piano di Azione locale per quanto attiene le risorse del FEASR, il fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale. “siamo certi”, conclude Cirone, “che attraverso interventi come questi il territorio potrà registrare ancora una ulteriore spinta alla crescita iniziata qualche anno fa proprio in coincidenza con l’operatività del GAL”.

“Proprio per sensibilizzare il territorio e gli interessati a partecipare alla grande opportunità offerta dal GAL è stato programmato un calendario di nove incontri in tutti i comuni del sud est barese nel corso dei quali saranno fornite informazioni di dettaglio sul bando e su tutte le altre possibilità di finanziamento programmate dal GAL SEB per i prossimi anni, conclude il presidente Redavid.

Il calendario degli incontri è il seguente:

•        01/04/2019 - Acquaviva delle Fonti c/o Salone delle Feste del Palazzo de Mari

•        02/04/2019 - Adelfia c/o Sala Consiliare del Comune

•        03/04/2019 - Rutigliano c/o Sala Convegni Palazzo San Domenico

•        05/04/2019 - Bitritto c/o Sala Convegni del Castello

•        08/04/2019 - Casamassima c/o Sala Consiliare del Comune

•        09/04/2019 - Conversano c/o Sala Giunta del Comune

•        10/04/2019 - Mola di Bari c/o Sala Consiliare del Comune

•        11/04/2019 - Noicattaro c/o Sala Conferenze del Palazzo della Cultura

•        12/04/2019 - Polignano a Mare c/o Sala Consiliare del Comune

Ogni altra o maggiore informazione potrà essere richiesta scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure consultando il sito web o i canali social media del GAL SEB. Ricordando, inoltre, che è sempre attivo, presso gli uffici del GAL, il servizio di consulenza one to one per un'analisi preliminare dell'idea progettuale, richiedendo via mail un apposito appuntamento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.