Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

Completato il tour di animazione territoriale del GAL SEB

COMPLETATO-IL-TOUR-DI-ANIMAZIONE-TERRITORIALE-DEL-GAL-SUD-EST-BARESE-PER-LA-PRESENTAZIONE-DELLA-NUOVA-STRATEGIA-DI-SVILUPPO-LOCALE


Presentata la nuova stPresentata la nuova strategia di sviluppo locale

 

 

Conclusa la scorsa settimana il primo tour di animazione territoriale del GAL Sud Est Barese relativa alla nuova programmazione. 9 tappe in tutti i comuni dell’area per raccontare alla cittadinanza la Strategia di Sviluppo Locale ed il Piano di Azione Locale con i relativi bandi in pubblicazione nei prossimi mesi. Il tour, partito il 9 luglio a Noicattaro ha toccato Polignano a Mare l’11 luglio, Rutigliano il 13 luglio, Mola di Bari il 16 luglio, Adelfia il 18 luglio, Acquaviva delle Fonti il 20 luglio, Bitritto il 23 luglio, Conversano il 25 luglio ed infine Casamassima il 27 luglio.

Al tour hanno preso parte circa 500 partecipanti, decine di associazioni, imprese, rappresentanze economiche e sociali oltre che tutte le amministrazioni comunali dell’area che hanno, in questo modo, potuto apprendere le importanti opportunità previste dal Piano di Azione. Nei prossimi mesi saranno infatti inaugurati dal GAL i primi bandi: start up di impresa con cui è previsto l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali in tutta l’area sud est barese, la realizzazione di infrastrutture pubbliche per aree rurali e costiere e la vendita diretta dei prodotti della pesca.

Ricordiamo che il Piano di Azione Locale del GAL prevede nel suo complesso circa 11 interventi destinati all’area costiera ed al mondo rurale, divisi in 3 Azioni principali per un totale di 7 milioni e 154 mila euro di risorse. La prima azione del PAL è rivolta al mondo privato con gli aiuti allo start up di impresa, alla cooperazione tra operatori rurali, alla vendita diretta della pesca. Il secondo capitolo è dedicato al capitale umano con i programmi di informazione (workshop, visite studio, seminari) previsti per gli operatori del mondo ittico e del mondo rurale con cui si miglioreranno conoscenze e competenze tecniche sul territorio. Il terzo capitolo è invece destinato al settore pubblico con il finanziamento di infrastrutture per la fruizione di aree costiere e rurali, l’ampliamento dei percorsi naturalistici esistenti con Natural-mete, la sistemazione dei mercati ittici e la promozione del patrimonio culturale marittimo con il quale si punterà ad avvicinare l’entroterra al mare seconda una logica programmatoria integrata.

Con la pubblicazione dei primi bandi, prevista entro la fine dell’anno, il GAL proseguirà le attività di animazione con nuovi incontri territoriali e consulenze specialistiche al fine di verificare la fattibilità economica e finanziaria delle idee da candidare secondo una logica di agenzia di sviluppo al servizio del territorio.

  • Approfondisci i bandi nella guida online su ISSU e le slide su SLIDESHARE.
  • Rivedi i servizi andati in onda su FOGLIE TV e WEB PUGLIA TV.
  • Seguici sulla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle attività del GAL.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI