Martedì 21 Agosto 2018
   
Text Size

La Cipolla Rossa nel Master dell'Università di Parma

part.cipolla rossa_di_Acquaviva.2


La cipolla rossa di Acquaviva diventa oggetto di studio in uno dei più primi e più prestigiosi master post-universitari d’Italia con uno studio realizzato da Stefania Gigante, di origini pugliesi presso l’Università di Parma.

“La cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti” il titolo dello studio realizzato nell’ambito del Master di I° livello sulla valorizzazione e promozione del prodotto tipico italiano di qualità organizzato dal Comet – Cultura, Organizzazione e Marketing dell’Enogastronomia Territoriale – presso l’Ateneo parmense, città riconosciuta dall’Unesco come “Città della gastronomia”.

Le origini, le caratteristiche e l’intimo rapporto che questo prezioso prodotto ha con il territorio vengono sviluppati nel documento che ricostruisce la filiera produttiva della Cipolla rossa di Acquaviva e ne delinea le potenzialità nonché la possibile espansione della vendita su tutto il territorio nazionale e anche oltre, grazie all’impegno dei produttori locali, del Consorzio di promozione e valorizzazione della Cipolla Rossa di Acquaviva presieduto da Giuseppe Losito ed all’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Davide Carlucci che sin da subito ha intuito il valore intrinseco del prodotto e la sua capacità di diventare veicolo di promozione dell’intero territorio cittadino e di tutto ciò che ad esso è legato.

Tant’è che nello studio si fa riferimento chiarissimo agli utilizzi della Cipolla rossa di Acquaviva in gastronomia, ad esempio con la preparazione del “calzone di cipolla” che gli acquavivesi hanno saputo esportare sul territorio regionale anche grazie alla Sagra che da decenni si svolge in città oppure nelle tante preparazioni che rinomati chef e illuminati imprenditori hanno voluto e saputo imporre sul mercato con prodotti a base di cipolla rossa.

Lo studio è stato realizzato in collaborazione con Slow Food, che ha istituito come “presidio” la cipolla rossa di Acquaviva e con Gian Marco Lucarelli, tecnico agrario in forza alla Coldiretti e potrà diventare, come la stessa autrice tiene a precisare, la base per ulteriori approfondimenti sulla cipolla acquavivese in particolare sulla sua origine e sui possibili mercati da conquistare a livello internazionale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI