Domenica 23 Settembre 2018
   
Text Size

ROADSHOW del GAL alla (ri)scoperta di Acquaviva

20150426 185015.2

 20150426 143712_LLS.2

Manca solo Noicattaro a chiudere il cerchio del ROADSHOW, il Tour multisensoriale-emozionale alla scoperta del sud est barese promosso dal GAL, il Gruppo di Azione Locale di sei comuni: Acquaviva delle Fonti, Noicattaro, Rutigliano, Conversano, Mola di Bari e Casamassima. È stato proprio l’agro acquavivese il teatro del quinto atto dell’educational tour nato con l’obiettivo di promuovere e far conoscere ai Tour Operator l’offerta turistica dei sei comuni del GAL SEB, dalle strutture ricettive e ristorative ai prodotti enogastronomici tipici, dall’artigianato passando per i beni artistici e culturali e paesaggistici. Indiscusso il successo dell’iniziativa, il cui punto di forza sta nel far vivere di persona all’operatore turistico l’esperienza diretta nei luoghi, conoscere partner di lavoro e lasciarsi sorprendere da nuove idee e spunti per la propria programmazione turistica.

 

il vice_sindaco_Busto.2

IL TOUR Accolti dalle prelibatezze gastronomiche della Pasticceria Ancona, tour operator, agenzie di viaggio ed operatori del turismo hanno dato avvio al percorso di conoscenza del paese della Cipolla Rossa. Primo passaggio obbligato è stata la visita ai Pozzi del Piano, affidata nella prima parte al CEA (Centro di Educazione Ambientale) e al brillante contributo della presidentessa Marianna Morgese nell’esplicazione del ciclo geologico dell’acqua. Fondamentale e molto apprezzata è stata poi la presenza del vice sindaco di Acquaviva, Austacio Busto, impeccabile nell’illustrazione della la Zona archeologica di Salentino.

20150426 133831.2L’itinerario è proseguito con l’arrivo all’Osservatorio Astronomico, la cui ristrutturazione alle battute finali non ha impedito agli operatori la visita degli ambienti interni dell’edificio, un unicum nel panorama degli osservatori a livello regionale, finalmente tirato a nuovo e in attesa di inaugurazione (prevista per il 7 maggio p.v.).

Arte, tradizioni e gastronomia nella domenica acquavivese; le masserie Digirolamo, Cimino e dell’Artista hanno aperto le porte ai cinque sensi dei visitatori, che hanno potuto saziare in primis la vista - con siti naturalistici e scorci storici inediti- e il palato, grazie a laboratori del gusto e i prodotti tipici, come le bollicine targate Cantine Polvanera, i piatti del ristorante Cece Nero e le dolcezze della Pasticceria Sapone.

Immancabile la conoscenza della regina della cucina acquavivese, la cipolla rossa, avvenuta mediante la visita delle piantagioni con Consorzio Qualità Tipiche di Puglia.

sapone eustachio_part.2

 

CARTOLINE DALLA STORIA Conoscere significa proteggere” ha asserito uno degli operatori durante la visita guidata nel centro storico a cura di Archeoclub. Solo la consapevolezza del valore silenzioso delle mura delle piccole chiese, della Cattedrale scintillante d’argento, della luce dei mosaici di Janos Hajnal, coronamento dell’altare della chiesa di Sant’Agostino, può permettere di preservare e valorizzare tali meraviglie. Vere e proprie cartoline dalla storia, dunque, quegli scorci visibili da strutture ricettive quali l’Albergotto Reggia San Paolo e l’Affittacamere Mogliara.

Promossa a pieni voti, Acquaviva ha mostrato e dimostrato in questa presenza all’interno del ROADSHOW un volto turistico ancora poco conosciuto, che ha però profondamente colpito i tour operator, estasiati dalle tante bellezze che il nostro paese, oltre alla cipolla, sa offrire.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI