Domenica 23 Settembre 2018
   
Text Size

Presentati 10 pacchetti della rete turistico culturale del Sud Est barese

operatori consorzio_Cipolla_Rossa.2

nello stand_operatori_delluva_da_tavola_di_Rutigliano.4

Sono stati presentati, giovedì 2 ottobre scorso, alle ore  18,00, presso il castello di Conversano, i primi dieci pacchetti turistici del sud est barese, predisposti da sei tour operator della zona. L’iniziativa rientra nel progetto di creazione di reti d’impresa, finalizzato alla promozione del sistema turistico del territorio. I pacchetti turistici coinvolgeranno strutture di ricettività rurale, affittacamere, agriturismi e B. & B..

I pacchetti vedono coinvolti una settantina di operatori economici e culturali della zona del sud est barese e verranno proposti dal Gruppo di Azione Locale, anche, al  T.T.I.(Travel Trade Italia), il principale workshop per promuovere il prodotto turistico Italia a livello internazionale che si svolgerà a Rimini, dal 9 all’11 ottobre prossimo, e alla tredicesima edizione di “Agri@tour” ad Arezzo, dal 14 al 16 novembre 2014.

nello stand_operatori_del_consorzio_della_cipolla_rossa_di_Acquaviva.3

Nello specifico i pacchetti mettono a disposizione del progetto circa 400 posti letto, tra affittacamere, b&b, alberghi diffusi, e strutture di ricettività rurale.

Una occasione questa, voluta dal GAL-S.E.B., che metterà in vetrina e a disposizione dei turisti l’interessante patrimonio naturalistico, architettonico e culturale. Una armonica serie di soluzioni, rivolte a famiglie, giovani coppie e gruppi  per un scorcio di Puglia tutta da scoprire che, forse, per la prima volta è riuscita a creare una armonica rete di operatori del economici e culturali del territorio per offrire accattivanti riscoperte di tradizioni, all’insegna di genuine degustazioni e salutari percorsi.

Uno scorcio di Puglia, dunque, da scoprire, degustare con la possibilità di organizzare, anche, matrimoni “contry chic” in una cornice di antichità, medioevo e rinascimento. Una possibilità offerta a turisti dai 5 ai 60 anni di rilassarsi osservando il volteggiare di una farfalla, visitando gli antichi centri storici e dedicandosi momenti di relax. Una occasione per conoscere e assaporare la dolcissima cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti, il polpo di Mola di bari, l’uva da tavola di Rutigliano, Noicattaro, Mola e Casamassima e le ciliegie di Conversano, per citare alcuni dei prodotti che dalla terra passeranno sulle tavole dei turisti. Poi, sagre, riti religiosi come quelli della settimana santa di Noicattaro, la visita al particolarissimo Crocifisso di Rutigliano, la rievocazione medievale Nojana e la visita ai castelli dei conti Carafa e Acquaviva d’Aragona. I “Fischietti in terracotta” di Rutigliano, la “Pentolaccia” di Casamassima con la tradizionale sfilata carnascialesca. Questi solo alcune delle suggestive proposte che i turisti potranno trovare nei variegati pacchetti messi loro a disposizione dalla rete


.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI