Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Bando Efficienza e Innovazione: un’azienda beneficiaria ad Acquaviva

8e2fd8c3b0edf189cca89d205e30095a687ccbcc 320x150_Q75

 

 

 

Ammontano a 430 milioni di euro i finanziamenti agevolati che il Ministero dello Sviluppo Economico concederà alle imprese del Sud che hanno partecipato ai bandi “Investimenti innovativi” e “Efficienza energetica” in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Sono state oltre 1000 le imprese del Meridione che hanno presentato domanda di accesso ai due bandi aperti rispettivamente il 4 marzo 2014 ed il 29 aprile 2014, delle quali 856 ora potranno contare su agevolazioni sotto forma di finanziamento rimborsabile che andranno a coprire il 75% dei costi totali ammissibili dei programmi di investimento in innovazione tecnologica o per la riduzione del consumo di energia primaria, pari in tutto a 574 milioni di euro.

Screen-Shot-2014-07-03-at-10.50.59-e1404378679382

 

Il MiSE ha reso nota la ripartizione delle agevolazioni concesse per dimensione d’impresa.

Screen-Shot-2014-07-03-at-10.52.58-e1404378729464

 

Dal grafico si evince che la maggior parte dei fondi verranno destinati alle micro e PMI, per un totale di 382 milioni di euro (di cui 250 a micro e piccole imprese). Alle imprese di grandi dimensioni vengono invece concesse agevolazioni per 46 milioni di euro.

Modalità di erogazione

Nel comunicato del Ministero rende note anche le nuove modalità di erogazione che prevedono, oltre alla modalità tradizionale anche la possibilità che il MiSE effettui il pagamento diretto dei fornitori dei beni d’investimento. Nella nota stampa viene spiegato che:

“La nuova modalità di erogazione prevede l’utilizzo di uno specifico contratto di conto corrente, denominato “contxo corrente vincolato”, per la cui definizione è stata stipulata un’apposita convenzione con l’Associazione Bancaria Italiana (ABI). In questo modo si consente alle imprese di non dover anticipare con proprie risorse la quota d’investimento coperta dall’agevolazione e, nel contempo, rende possibile l’integrale tracciabilità dei flussi finanziari originati dalla misura agevolativa”.

Già un’impresa di Acquaviva delle Fonti, attraverso la nostra consulenza presso la sede locale del Cofidi Puglia, ha potuto beneficiare di questi finanziamenti per un investimento di 2 milioni di Euro.

* Tonino Santamaria

 

 

 

Commenti  

 
#1 Coraggioso 2014-07-11 18:12
Tonino siete grande!. Davide illustre signor Sindaco un monumento per Santamaria!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI