Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Domenica 25 agosto apre il primo Parco Avventura cassanese

logo parco_avventura

 

 

C’è anche una “mano” acquavivese nel Parco Avventura che dopo tre anni di lavoro, quasi 400mila euro di investimenti (pubblici e privati) e mille ostacoli burocratici sarà inaugurato domenica 25 agosto presso il Bosco di Mesola, poco oltre l’Ospedale “Miulli”.

Nato da una idea di Vito Lopane, noto fitopatologo cassanese, assieme al suo socio acquavivese Antonio Pietroforte, il Parco non ha ancora un nome (a sceglierlo saranno i ragazzi delle scuole nei prossimi mesi, tramite un Concorso) ma è perfettamente attrezzato ad accogliere chi – tra grandi e piccini - vuole vivere in modo diverso la natura, la Murgia e il bosco.

L’idea, cioè, è stata quella di creare "percorsi" in sospensione integrati in aree boschive tramite l'installazione di cavi, piattaforme aeree in legno e corde disposti sugli alberi ad alto fusto e di adeguato diametro, con itinerari diversificati per bambini e adulti. Il progetto comprende anche un infopoint all’ingresso del Parco, un’aula per attività didattiche; una struttura ricettiva per l’accoglienza ed il ristoro dei frequentatori del parco; servizi igienici; un’area pic-nic attrezzata con tavoli e panche; percorsi natura per attività didattiche, culturali e sportive; percorsi cyclobike con diversi livelli di difficoltà.

 

Particolare attenzione è stata posta ad un percorso del tutto particolare dedicato agli ipovedenti, uno dei pochissimi in Italia: anche da sole, queste persone potranno avventurarsi nel bosco e nelle diverse zone del Parco in tutta sicurezza, tramite un semplice sistema di guida che le rende autonome senza transigere sulla sicurezza.

 

Il Bosco di Mesola (di proprietà del Comune di Cassano ma che si trova in territorio di Santeramo in Colle) è stato bonificato, ripulito e reso fruibile per buona parte dei 30 ettari in cui si estende: la Giunta Comunale cassanese lo ha concesso in affitto alla società “Naturende” per 10 anni e per 1.000 euro l'anno.

Oltre ai benefici economici, la comunità cassanese potrà usufruire di una serie di vantaggi: lo sconto del 50% sul prezzo del biglietto di accesso per gli alunni delle scuole dell'obbligo di Cassano, organizzati in gruppi, nel periodo scolastico; la disponibilità ad ospitare gratuitamente manifestazioni ed eventi organizzati dal Comune legati al turismo, alla cultura ed all’enogastronomia; la manutenzione di tutta l’area ricevuta in concessione riducendo così il rischio incendi; la pulizia dell’area pic-nic e delle aree di frequentazione del parco; il presidio e la sorveglianza dell’area ricevuta in concessione; un miglioramento della fruizione dell’area boschiva, con tutta una serie di servizi; l’accesso gratuito per tutti i diversamente abili residenti nel Comune di Cassano oltre che ai percorsi per disabili, anche a tutte le altre attività accessibili.

Il Parco Avventura, insomma, costituisce un nuovo e interessante modo di usufruire della Natura che ha dotato il nostro territorio di tanto splendore: utilizzata al meglio può essere fonte di benessere e lavoro.

Appuntamento, dunque, al Parco Avventura di Cassano domenica 25 agosto a partire dalle ore 10.00: per raggiungerlo occorre oltrepassare l’Ospedale “Miulli” (presso Collone) e dopo poco più di 1 km. seguire la segnaletica.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI