Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

"Microcredito, finanziamenti per imprese non bancabili"

tonino santamaria

  

 CNA Acquaviva in grado di offrire gratuitamente la garanzia morale 

Il Microcredito d’Impresa è lo strumento con cui la Regione Puglia offre alle microimprese pugliesi già operative e non bancabili un finanziamento per realizzare nuovi investimenti. L’iniziativa è attuata da Puglia Sviluppo SpA.

 

CHI PUÒ RICHIEDERE UN FINANZIAMENTO?

L’impresa deve:

essere costituita da meno di 5 anni e aver emesso la prima fattura almeno 6 mesi prima della domanda preliminare

avere meno di 10 addetti e non essere partecipata per la maggioranza da altre imprese

avere una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, soc. coop., s.n.c., s.a.s., associazione tra professionisti, s.r.l. semplificata

essere non bancabile, avendo rispettato negli ultimi 12 mesi tutti i seguenti requisiti:

non avere avuto liquidità per più di € 50.000

non essere stata proprietaria di immobili e macchinari per un valore superiore a € 200.000

non avere fatturato più di € 120.000

non aver beneficiato di finanziamenti superiori a € 30.000

 

QUALI ATTIVITÀ NON SI POSSONO FINANZIARE?

Il Fondo non finanzia i settori seguenti:

pesca, agricoltura e zootecnia

energia, acqua e fogne

trasporto e magazzinaggio

alloggio e ristorazione (compresi bar, pasticcerie, rosticcerie, gelaterie, ecc.)

attività finanziarie, assicurative e immobiliari

noleggio e leasing operativo

lotterie, scommesse, case da gioco

organizzazioni associative

commercio e intermediazione

 

Le attività di consulenza e professionali sono ammissibili solo in forma di società o associazione tra professionisti.

 

COME FUNZIONA IL FINANZIAMENTO?

Importo: da € 5.000 a € 25.000

Durata massima: 60 mesi (più preammortamento di 6 mesi)

Tasso di interesse: fisso, 70% del tasso di riferimento UE (al 1 giugno 2013 il tasso sarebbe stato 0,39%)

Rimborso: in rate mensili costanti posticipate. È possibile, in qualsiasi momento, estinguere il finanziamento

Modalità di rimborso: RID con addebito sul conto corrente.

 

Alle imprese che avranno rispettato tutte le scadenze del finanziamento sarà riconosciuta una premialità di importo pari a tutti gli interessi pagati.

 

SONO RICHIESTE GARANZIE?

Fatta eccezione per le soc. coop., per le s.r.l. semplificate e per le associazioni professionali, non sono richieste garanzie patrimoniali e finanziarie.

L’impresa dovrà individuare un garante morale.

La garanzia morale – che non potrà essere rilasciata dietro compenso – non costituisce responsabilità patrimoniale del garante.

Potranno rilasciare garanzie morali persone che operano con un ruolo di riferimento in organizzazioni, associazioni, comunità o gruppi sociali purché radicati sul territorio.

 

QUALI SPESE SI POSSONO FINANZIARE?

Spese di investimento (almeno il 30% del totale):

opere murarie e assimilate

macchinari, impianti, attrezzature, automezzi di tipo commerciale

programmi informatici, brevetti e licenze

 

Altre spese:

materie prime, semilavorati, materiali di consumo

locazione di immobili, affitto apparecchiature di produzione

utenze

polizze assicurative

 

COME RICHIEDERE UN FINANZIAMENTO

Si compila su Internet una domanda preliminare sintetica. Non è previsto l’invio di documenti cartacei.

Sono a disposizione sul territorio sportelli gratuiti informativi e di assistenza.

L’istanza di finanziamento vera e propria sarà redatta durante un colloquio di tutoraggio presso Puglia Sviluppo S.p.A.

 

ESECUZIONE DEL PROGRAMMA

Le imprese finanziate sono obbligate a dimostrare la corretta esecuzione della spesa per la quale si è ottenuto il finanziamento.

Le spese devono essere sostenute entro 6 mesi dall’erogazione del finanziamento.

 

Siamo disponibili, presso la nostra sede in via Pepe n. 59 ad Acquaviva delle Fonti (Ba), a discutere con voi per concordare la possibilità di offrire gratuitamente la garanzia morale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI