La Filiera del Vino nel Sud Est Barese: qualità, tipicità e sicurezza

Programma Convegno_GAL.2


Comincia il nuovo piano di informazione biennale del GAL SEB dedicato ad imprenditori agricoli ed agroalimentari

Il 18 novembre alle 16.30 convegno ad Acquaviva delle Fonti presso il Salone delle Feste di Palazzo de Mari

 

Comincia la prossima settimana il nuovo piano di informazione biennale del Gal Sud Est Barese a favore del mondo agricolo ed agroalimentare. In programma una serie di eventi (27 convegni, 18 workshop e 7 visite studio) organizzati nell’ambito della Strategia di Sviluppo Locale 2014 - 2020 con il coinvolgimento di imprenditori agricoli, PMI e gestori di attività rurali nei nove Comuni del territorio (Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Bitritto, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Polignano a mare e Rutigliano).

Obiettivo del piano di informazione del GAL è allineare la formazione degli operatori locali alle nuove sfide richieste dal mercato. Un percorso di attività informative che interesserà 4 aree tematiche: qualità, tipicità e sicurezza delle produzioni agroalimentari; produttività e redditività delle imprese agricole; cooperazione ed integrazione delle filiere ed infine frontiere digitali della comunicazione in agricoltura.

Un calendario di appuntamenti che si articolerà in convegni disseminativi, workshop manageriali per imprenditori e visite studio.

Primo appuntamento il prossimo giovedì 18 novembre alle 16.30 con il convegno "La Filiera del Vino nel Sud Est Barese. Qualità, tipicità e Sicurezza delle Produzioni" presso il Salone delle Feste del Palazzo de Mari ad Acquaviva delle Fonti.

Sarà l’occasione per fare il punto sullo stato di valorizzazione delle produzioni di vino pugliese - con tecnici agronomi, sommelier professionisti ed imprese agroalimentari –per favorire il trasferimento di buone pratiche agricole, agroindustriali e di promo commercializzazione tra territori italiani. Le produzioni vitivinicole pugliesi, infatti, hanno un grande potenziale di valorizzazione considerando che circa l’80% non rientra in percorsi di qualità certificata (DOP, DOC, IGT).

I saluti istituzionali saranno affidati a Pasquale Redavid - presidente GAL Sud Est Barese – ed a Davide Carlucci – sindaco del Comune di Acquaviva delle Fonti, insieme a Donato Pentassuglia - assessore all'Agricoltura della Regione Puglia – e Francesco Paolicelli - presidente della IV Commissione Agricoltura della Regione Puglia.

Commenta Pasquale Redavid: “Con il convegno di Acquaviva delle Fonti il GAL inaugura l’ultimo degli Assi della Strategia di Sviluppo Locale 2014 – 2020. Un’operazione che ruota sul capitale umano dei nostri imprenditori agricoli e che mira a trasferire conoscenze teoriche e nuove competenze tecniche sulla qualità produttiva, sui modelli di cooperazione agroalimentare, sul miglioramento della redditività aziendale, sui cambiamenti del digitale. Nei prossimi due anni il GAL organizzerà ben 52 eventi informativi tra convegni disseminativi, workshop laboratoriali e visite studio con l’obiettivo di offrire occasioni di scambio tra imprese del sud est barese e di altri territori”.   

L’evento di Acquaviva prevede tra gli altri l’intervento specialistico di Giuseppe Baldassarre – medico e docente AIS Puglia -dal titolo "Le tipicità delle produzioni vitivinicole del sud est barese: percorsi storici ed enogastronomici" e di Gian Marco Lucarelli – agrotecnico - "Qualità, tipicità e sicurezza della filiera vitivinicola."  Prevista anche un’interessante sessione (a distanza) dedicata al trasferimento di buone pratiche con Marco Katzemberger - imprenditore ed esperto di sostenibilità - che darà il proprio contributo su "I modelli di valorizzazione dei prodotti enoturistici del Trentino”, e Graziano Molon - esperto dei Consorzi di Tutela e direttore del Consorzio di Tutela dei Vini del Trentini - su "Le strategie di tutela dei Consorzi Trentini”.

Al dibattito con il pubblico, infine, seguirà un panel di degustazione condotto da Vincenzo Carrasso - docente AIS Puglia, delegato Murgia – secondo una tecnica di assaggio che permette di conoscere le caratteristiche del vino ed attribuirne un valore. Un’occasione per degustare e conoscere un’ampia gamma di vini (Cantine Chiaromonte, Polvanera, Angiuli ed Imperatore) in tempi ristretti.

Modera il convegno il giornalista Nicola Mangialardi.

Prossimo appuntamento, il 16 dicembre a Noicattaro sul tema della Cooperazione ed Integrazione delle Filiere con un focus sul Distretto del Cibo.

La partecipazione è gratuita ma ristretta a 50 partecipanti (imprenditori o operatori del settore agricolo, alimentare, forestale e a PMI e gestori del territorio del sud est barese) iscritti al seguente link:  https://forms.gle/rVWmYuN1JKpkUKSSA  

 

Programma Convegno_GAL