Lunedì 24 Febbraio 2020
   
Text Size

Rassegna sull'impegno civile “IO NON DIMENTICO”

af80f7 27_gennaio_HomeIm_808x400

 

 

Parte il 27 gennaio 2020, nel giorno della memoria, la Rassegna sull'impegno civile “Io non dimentico” -Scritture civili ad Acquaviva delle Fonti. Per l'occasione sarà presentato il libro "Tre campanellini d'oro" scritto dall'autore acquavivese Nicola Mazzacane. L'appuntamento è per le ore 18 nella sala G. D'ambrosio Angelillo.

Da diversi anni il 27 gennaio è il giorno dedicato al ricordo delle deportazioni naziste nei campi di concentramento e - più in generale - all'Olocausto.

La scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo l'orrore del genocidio nazifascista.

L'apertura dei cancelli di Auschwitz mostrò al mondo intero non solo molti testimoni della tragedia, ma anche gli strumenti di tortura e di annientamento utilizzati in quel lager nazista.

Un percorso letterario per non dimenticare.


4242064 be54b2_830x1202


Rassegna sull'impegno civile

“IO NON DIMENTICO ..”

-Scritture civili ad Acquaviva delle Fonti-

 

.. la shoah

  • 27 gennaio: Celebrazione del “Giorno della memoria” per ricordare lo Shoah, le leggi razziali e la persecuzione degli ebrei. Presentazione del libro “Tre campanellini d’oro” di Nicola Mazzacane.

 

.. la mafia

  • 31 gennaio: Presentazione del libro: "Ti mangio il cuore" di Carlo Bonini , Giuliano Foschini –Nell’abisso del Gargano, una storia feroce.

                                                                                             

.. la corruzione

  • 7 febbraio: Presentazione del libro “Storia dell’Italia corrotta” di Isaia Sales, Simona Melorio.

.. l’esodo giuliano-dalmata

  • 10 febbraio: Celebrazione del “Giorno del Ricordo per conservare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo forzato dalle loro terre. Proiezione della rappresentazione teatrale “Magazzino 18” dal libro di Simone Cristicchi “Magazzino 18. Storie di italiani esuli di Istria, Fiume e Dalmazia.”

.. la sicurezza informatica

  • 11 febbraio: Safer Internet Day “Ma chi ti conosce? Confusione tra amicizia reale e amicizia virtuale” a cura dell’Istituto Comprensivo Caporizzi-Lucarelli con il regista Vito Marinelli.

.. lo spirito dell’accoglienza

  • 14 febbraio: Presentazione del libroRequiem per il popolo istriano” diRemo Calcich, autore di “Italiano con la coda”, romanzo storico autobiografico, ambientato tra l’Istria e la Puglia. E’ un’occasione per comunicare alle giovani generazioni una memoria fatta di Irredentismo, Grande Guerra, Esodo e “Magica Puglia”. Un lungo viaggio dalla seconda guerra mondiale, al comunismo di Tito, fino ad approdare in terra brindisina con l’esperienza dura del campo profughi.

..il ruolo dei Maestri nella Storia

  • 15 febbraio: “Dialoghi sul Judo” di Giuseppe Tribuzio. PRESENTANO IL LIBRO:

Francesco Sidoti – Sociologo e Criminologo, professore emerito Università di L’Aquila

Gianluca Punzo – Archeologo e Storico dello Sport

Raffaele Lisi – Pluricampione nazionale, P.O. Olimpiade di Atlanta

 

 

 

..l’impegno per il Paese

  • 27 febbraio: “Il ritorno di Nick. Narro ergo sum” di Massimo Pillera, blogger de Il Fatto Quotidiano e scrittore. E’ un romanzo breve che spazia tra Svizzera e Puglia, raccontando le vicissitudini di una squadra di scorta al servizio del Paese. Ma l’intento del libro è quello di stimolare la ricerca della Bellezza sempre e ovunque, fatto che vien facile proprio a chi ogni giorno rischia la propria esistenza confrontandosi con la banalità del male.

..la discriminazione

  • 28 febbraio: Presentazione del libro “Dallo scudetto ad Auschwits di Matteo Marani

..l’identità europea

  • 6 marzo: Presentazione del libro: “La Chanson d'Aspremont.” Una Chanson de Geste, sec. XII. Il mito, la storia, la fede per la salvezza dell'Europa di Antonella Musitano.

..il pregiudizio

  • 9 marzo: Presentazione del libro “Sekù non ha paura. Una storia di amici in fuga” di Paolo Di Stefano. Finché giudichiamo gli stranieri tenendoli a distanza non riusciremo mai a capirne le ragioni, le sofferenze, i pensieri. Dunque un romanzo per ragazzi su temi attorno ai quali molti parlano per frasi fatte e per pregiudizi, un romanzo che racconta vite veramente accadute di minori africani dal loro punto di vista.

..la “normalità” dei vizi e delle virtù

  • 20 marzo: “La scatola di cuoio” è l’ultimo romanzo di Gianni Spinelli, in cui l’autore narra abilmente le vicende che si svolgono a San Clemente, un paesino della Basilicata, a quasi trenta chilometri da Matera.

..la guerra del Kosovo

  • 28 marzo: Presentazione del libro “L’ultima primavera del secolo” dell’autore acquavivese Domenico Ippolito. Il romanzo, mischiando realtà e finzione, racconta alcuni episodi legati alla guerra del Kosovo del 1999, soffermandosi sul ruolo della nostra regione. Oltre a questo preciso sfondo storico, si pone come racconto di formazione delle vicissitudini di un gruppo di ragazzi di Acquaviva e Gioia del Colle.

                                                                                                                                                

..la camorra

  • 11 aprile: Presentazione del libro “Bari calibro 9 . Storia della camorra barese” di Domenico Mortellaro. Il volume è la sintesi di 15 anni di un lavoro di ricerca nel campo dell’analisi di sistemi criminali complessi, nello specifico della Camorra barese che qui viene raccontata nella forma della narrazione storica, intrecciando metodi e competenze che derivano dalle discipline di studio dei fenomeni criminali.

..il valore della memoria

  • 17 aprile: Presentazione del libro "Con l’'anima di traverso" di Zita Dazzi. Nel romanzo scritto “Per le ragazze di oggi e di domani, perché prendano esempio da quelle di ieri”, attraverso il racconto fiume di una lunga vita, l’autrice rievoca la vera storia di Laura Wronowsky, nipote di Giacomo Matteotti.

..la follia nazista

  • 22 aprile: Nel 1938 l’Italia fascista emanò le leggi razziali, dopo quelle del’33 nella Germania nazista. Tra gli ideologi, Nicola Pende, impegnato nella costruzione dell’uomo nuovo e della “bonifica delle stirpi”. Vittime della follia furono (principalmente) gli ebrei.

Presentazione del libro “Razza fascista. Nicola Pende fra scienza e ideologia eugenetica” di Emmanuel Betta, Francesco Paolo de Ceglia, Tommaso Fiore, Antonia Lovecchio, Ferdinando Pappalardo, Nicola Signorile. Con Leonardo Palmisano.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.